Banca Online e Banca tradizionale: differenze e vantaggi

Oggigiorno non è più necessario recarsi in banca per gestire il proprio conto corrente: bonifici, pagamenti, acquisti e tanto altro possono essere eseguiti online. Il servizio di Home Banking però può essere offerto sia da una banca tradizionale come di una esclusivamente online. La differenza? I costi: le Banche Online, non avendo i classici sportelli, possono permettersi di offrire i propri servizi a condizioni più convenienti. Ecco i vantaggi e le differenze tra banca online e banca tradizionale.

banche rottamano gli sportelli, cresce la banca online
Sempre meno filiali e più servizi online: ecco come saranno le banche tra qualche anno

Attualmente una gran quantità di correntisti italiani utilizzano regolarmente i servizi Home Banking per gestire il proprio conto corrente. Alcuni di questi consumatori hanno incominciato a usare i servizi online lanciato dalla propria banca tradizionale, della quale erano ormai clienti, mentre altri hanno deciso di cambiare banca per approfittare delle condizioni più agevolate offerte dalle Banche Online.

In effetti, nel 2013 SosTariffe.it ha condotto uno studio che riguarda la spesa sostenuta dai correntisti italiani che aprono un conto presso una Banca Online anziché una Banca Tradizionale.

I risultati hanno dimostrato che un conto corrente aperto con una banca tradizionale può arrivare a costare più di 130 euro all’anno se ci si reca sempre in filiale. Operando online questa spesa diminuisce, ma attivando un conto di una Banca Online vera e propria, si risparmia oltre il 99%.

Per questo motivo, oggigiorno può convenire aprire un conto corrente presso una Banca Online anziché una Banca Tradizionale. Ma qual è la differenza? E quali sono queste Banche Online?

Cos’è una Banca Online?

Per Banca Online si intende un istituto di credito privo della tradizionale rete di intermediazione, cioè dei classici sportelli. La mancanza di questa rete si traduce in una diminuzione dei costi e altri vantaggi per i correntisti, come ad esempio tassi di interesse più elevati.

Ovviamente, siccome anche i correntisti delle Banche Online avranno prima o poi la necessità di effettuare operazioni ‘fisiche’ come depositare contante o ricevere il libretto degli assegni, le Banche Online si avvalgono di una rete di promotori presenti su tutto il territorio italiano con i quali i clienti possono fissare appuntamenti. Questo, ad esempio, è il modello adottato da FinecoBank, Banca ING Direct o Banca Mediolanum.

Scopri le proposte ING Direct

Banca Tradizionale e conti online

La maggior parte delle principali banche tradizionali italiane hanno invece scelto di affiancare il canale Internet al classico sportello, offrendo in molti casi i conti online, ovvero conti correnti che si aprono e gestiscono esclusivamente online, e che sono più economici rispetto i conti tradizionali.

Alcune banche molto operative sul web sono in realtà piattaforme di banking online di una banca tradizionale, come ad esempio WeBank che è la “versione” online della Banca Popolare di Milano. WeBank in effetti è stata una delle prime piattaforme online di web banking al quale i clienti possono accedere con il tradizionale personal computer ma anche con il telefono cellulare e il computer palmare.

La scelta di una Banca Tradizionale di mantenere attivi tutti i canali di intermediazione tra il correntista e l’istituto consente di offrire ai clienti diverse alternative, che si adatteranno alle più svariate esigenze. Molti clienti, in effetti, preferiscono imparare progressivamente ad utilizzare l’Home Banking, sapendo che per ogni eventualità ci sarà sempre la possibilità di recarsi presso una filiale della Banca e avere contatto diretto con un impiegato allo sportello.

Un’alternativa è quella offerta da CheBanca!, la banca retail del Gruppo Mediobanca, che prevede lo stesso conto corrente in due versioni: Online e In Filiale.

Il Conto CheBanca! Online è a zero spese, senza canone né imposta di bollo, e prevede la gratuità di tutte le operazioni eseguite attraverso il web. Qualora si disponga un bonifico o venga effettuato un prelievo allo sportello, si dovrà pagare.

La versione In Filiale invece offre un certo numero di operazioni senza costi, tanto online come allo sportello, di fronte a un canone mensile di 2 euro. Così, il cliente può scegliere la versione che più risponda alle sue esigenze.

Scopri il Conto CheBanca! Online

I vantaggi di operare online

Più un correntista è autonomo nella gestione online delle operazioni, più risparmia la banca, tanto quella online che tradizionale. Per questo motivo, tutti gli istituti che hanno messo a disposizione dei clienti un ‘canale virtuale’ prevedono vantaggi evidenti per chi decide di utilizzare il Web.

I principali vantaggi sono quelli economici, come prezzi ridotti se non nulli, nessun canone di gestione del conto, e tassi di interesse creditori più elevati. In più, il cliente può risparmiare anche in termini di tempo, dato che non si deve recare fisicamente allo sportello (perdendo tempo guidando, trovando parcheggio, mettendosi in fila, etc), e può operare tutti i giorni dell’anno, 24 su 24, comodamente da casa.

Home Banking, Phone Banking, Mobile Banking: cresce la multicanalità

Ormai il servizio di Home Banking è offerto da quasi tutte le banche, anche quelle più “tradizionali”. Ma oggigiorno si rende sempre più necessario offrire una maggiore libertà e flessibilità ai correntisti, e perciò diversi istituti di credito hanno lanciato servizi di Phone Banking e Mobile Banking, estendendo l’accesso alle informazioni ai telefoni cellulari e tablet.

Per Phone Banking intendiamo il servizio che consente di operare sul proprio conto corrente o in titoli senza collegarsi ad Internet. Al centro di tutto c’è un numero telefonico tramite il quale si possono ottenere informazioni ed effettuare alcune operazioni di pagamento o di investimento.

Per i clienti che dispongono di uno smartphone, le banche più innovative mettono a disposizione delle applicazioni (App) per il Mobile Banking. Le App possono essere scaricate dall’App Store per chi ha un iPhone e da Google Play per gli smartphone Android. Generalmente, grazie all’App Mobile, è possibile: consultare il saldo movimenti, effettuare bonifici, giroconti e pagare bollettini postali bianchi (modelli 123 e 451), premarcati (modelli 674 e 896) e MAV, RAV e REP.

Alcuni esempi di banche che offrono App mobile sono UniCredit, CheBanca!, WeBank, ING Direct o FinecoBank

Banca Online o tradizionale? Come scegliere?

Secondo lo studio condotto da SosTariffe.it, avere un’operatività online con una Banca Tradizionale per gestire le proprie finanze ed effettuare bonifici online consente risparmi significativi, che oscillano tra il 40% e il 60% rispetto ad operare completamente offline.

Tuttavia, il risparmio è basso in confronto alla scelta di passare a una Banca Online: in questo caso i costi tendono ad azzerarsi e i risparmi arrivano al 99%.

La convenienza di passare a una banca online, quindi, o almeno di cominciare a operare online con un conto tradizionale, è chiarissima. Scarica l’osservatorio completo per maggiori informazioni.

Infine, per individuare il conto corrente e la banca più adatta alle proprie esigenze, vi suggeriamo di utilizzare il nostro comparatore gratuito ed indipendente di conti correnti.

Confronta Conti Correnti

 

Commenti Facebook: