Bonus PC e Internet: come ottenere il contributo per acquisto e utilizzo computer


Il Bonus PC e Internet è un contributo messo a disposizione dal Ministero dello Sviluppo economico per supportare le famiglie meno abbienti, semplificando l’accesso ad Internet tramite sconti sulle offerte Internet casa e la fruizione dei dispositivi necessari per la connessione (modem, tablet e PC). L’importo previsto per gli aventi diritto può raggiungere un massimo di 500 Euro.

Quando scegliere una connessione Internet satellitare

Per l’ottenimento dei voucher è necessario rispettare specifici requisiti reddituali (viene considerato il valore dell’ISEE) oltre che legati alla connessione Internet attiva presso la propria abitazione. L’agevolazione, inoltre, sarà utilizzabile attraverso gli operatori telefonici. I provider che aderiscono all’iniziativa, infatti, metteranno a disposizione abbonamenti scontati (per canone e costi di attivazione) per la connessione Internet.

Gli abbonamenti Internet dovranno soddisfare dei requisiti minimi legati alla velocità di connessione. Per quanto riguarda i dispositivi, inoltre, saranno gli stessi operatori a dover fornire le apparecchiature adeguate che non verranno acquistate dagli utenti ma fornite in comodato d’uso. I dispositivi forniti dagli operatori (PC o tablet) dovranno rispettare precisi requisiti e, in particolare, specifiche tecniche minime in modo da garantire un funzionamento ottimale agli utenti.

L’erogazione dell’agevolazione si articola in due fasi, una riservata alle famiglie con ISEE inferiore a 20 mila Euro ed una alle famiglie con ISEE inferiore a 50 mila Euro. La normativa prevede agevolazioni anche per le imprese. Per l’accesso al Bonus PC e Internet è importante, quindi, distinguere tra le due fasi. La prima fase, denominata “Piano Voucher Fase I” è attiva a partire dal mese di ottobre 2020. La seconda fase, denominata “Piano Voucher Fase II”, non ha ancora una data di attivazione.

Ecco tutto quello che c’è da sapere sul Bonus PC e Internet e come richiederlo per poter sfruttare l’agevolazione.

I requisiti della Fase I: ISEE e velocità di connessione

Il voucher previsto dal Bonus PC e Internet presenta precisi requisiti. Solo le famiglie che rientrano in tali requisiti potranno richiedere l’agevolazione con le modalità previste dalla normativa. Per poter accedere al Bonus PC e Internet, in particolare, è necessario rientrare in specifiche fasce ISEE.

La prima fase del bonus prevede l’erogazione di un contributo massimo di 500 Euro per le famiglie con ISEE inferiore ai 20.000 Euro. Tale contributo verrà riconosciuto come:

  • sconto sui canoni d’abbonamento per la connessione Internet in banda ultra larga per un periodo di almeno 12 mesi e, dove previsto, sui servizi di attivazione

  • fornitura di dispositivi elettronici per la fruizione della connessione e di un tablet o di un PC

Per l’accesso al voucher, inoltre, vengono fissate delle limitazioni ben precise per quanto riguarda i requisiti della connessione Internet. La normativa prevede che:

  • l’accesso all’agevolazione è legato all’attivazione di un abbonamento Internet in “banda ultra larga” ovvero con una velocità massima della connessione di almeno 30 Mbps in download e 15 Mbps in upload; è prevista una banda minima garantita di 15 Mbps in download e 7,5 Mbps in upload; sono quindi escluse le soluzioni che prevedono l’accesso ad Internet tramite rete ADSL, tecnologia limitata a 20 Mbps in download

  • per l’ottenimento del voucher sarà necessario attivare la soluzione tecnologica migliore per quanto riguarda la connessione Internet casa; di conseguenza, gli aventi diritto che sono raggiunti da più tecnologie (ad esempio FTTH sino a 1000 Mbps e FTTC sino a 200 Mbps) dovranno attivare obbligatoriamente la soluzione migliore (la FTTH nell’esempio) a prescindere dall’eventuale differenza di costi

  • chi ha già una connessione da almeno 30 Mbps in download potrà ottenere il voucher esclusivamente effettuando il passaggio ad una connessione da 1 Gbps ovvero con tecnologia fibra FTTH (Fiber to the Home)

Da notare, inoltre, che per ogni nucleo familiare che rispetta i requisiti indicati dalla normativa è prevista l’erogazione di un solo voucher, sino ad esaurimento dei fondi disponibili. L’importo complessivo del voucher, inoltre, dovrà essere utilizzato sulla base di alcune linee guida. In particolare è prevista una precisa suddivisione dell’importo complessivo di 500 Euro tra il costo dei servizi Internet e la fornitura di un PC o tablet. Ecco i dettagli:

  • allo sconto sui servizi di connettività per una durata non inferiore a 12 mesi, può essere destinata una somma compresa tra 200 e 400 Euro

  • allo sconto sulla fornitura di un PC o tablet può essere destinata una somma compresa tra 100 e 300 Euro

All’operatore di telefonia viene affidato il compito di adeguare l’offerta commerciale al fine di rispettare i vincoli previsti dalla normativa sul Bonus PC e Internet. Gli aventi diritto, invece, avranno la possibilità di consultare le offerte degli operatori e scegliere, tra i vari provider accreditati, l’opzione più vantaggiosa per poter utilizzare il voucher da 500 Euro.

Scopri le migliori offerte del mercato

I requisiti della Fase II

Il Bonus PC e Internet prevede una seconda fase che coinvolge un numero maggiore di famiglie. In questa seconda fase, infatti, i requisiti ISEE richiesti per l’accesso al voucher crescono sino a 50.000 Euro. Tutte le famiglie che rientrano nei requisiti della Fase II hanno la possibilità di ottenere uno sconto di 200 Euro sul canone e sui servizi di attivazione di una connessione Internet per la casa.

Per le famiglie che rientrano in questa fase non è previsa la concessione di un PC o di un tablet. Il voucher erogato può essere utilizzato esclusivamente per il miglioramento della connessione Internet di casa, sempre nel rispetto dei requisiti previsti dalla normativa.

Anche in questo caso, infatti, sono previsti precisi limiti minimi e requisiti per l’accesso all’agevolazione. La connessione, come per la Fase I, deve essere in “banda ultra larga” con una velocità minima di 30 Mbps in download. Gli aventi diritto che hanno già una connessione che rispetta questo requisito potranno ottenere il voucher soltanto attivando un abbonamento che prevede una connessione con prestazioni superiori.

A differenza della Fase I, la cui partenza è fissata ad ottobre 2020, la Fase II non è ancora pronta. L’obiettivo è avviare l’erogazione dei voucher per gli aventi diritto della Fase II entro la fine del 2020. Per il momento, non c’è ancora una data precisa per la partenza della seconda fase del Bonus PC e Internet per le famiglie.

Come richiedere il Bonus PC e Internet

La gestione delle richieste e dell’erogazione del Bonus PC e Internet è affidata agli operatori di telefonia, regolarmente autorizzati ad esercitare la loro attività sul mercato italiano, che hanno richiesto l’accredito per poter partecipare all’iniziativa. Ogni operatore, dopo aver ricevuto l’accredito (erogato da Infratel Italia), predispone le modalità che gli utenti possono seguire per presentare una richiesta. L’elenco degli operatori accreditati è disponibile sul sito Infratel.

Non è, quindi, possibile sfruttare il voucher per acquistare un PC o un tablet di proprio gradimento presso un rivenditore di prodotti d’elettronica. È, infatti, compito degli operatori individuare le modalità per la concessione di PC e tablet. L’accesso a tali dispositivi è collegato alla sottoscrizione di un contratto di connessione Internet ed al rispetto dei requisiti indicati nel capitolo precedente.

Per l’accesso al voucher ènecessario scaricare e compilare la Domanda di ammissione al contributo presente sul sito Infratel. Tale modulo andrà poi presentato all’operatore di telefonia accreditato a cui ci si rivolgerà per l’ottenimento del voucher. Oltre al modulo, sarà necessario allegare alla domanda per l’ottenimento dell’agevolazione:

  • fotocopia di un documento di identità in corso di validità

  • fotocopia del codice fiscale

  • il contratto già in essere con profilo di servizio inferiore a 30 Mbit/s (se presente)

Al fine di ottenere il voucher bisognerà anche richiedere la certificazione ISSE per poter confermare di rientrare nei requisiti reddituali previsti dal provvedimento.

Le modalità di richiesta del Bonus PC e Internet vengono fissate dal singolo operatore. In alcuni casi, ad esempio, potrebbe essere richiesto all’utente di recarsi in un negozio per la presentazione della domanda. In altri, invece, potrebbe essere predisposta una procedura online per l’invio della documentazione.

Le specifiche tecniche minime di tablet e PC

I dispositivi forniti dagli operatori di telefonia alle famiglie che richiedono il Bonus PC e Internet devono rispettare precisi requisiti hardware. Tutti i requisiti fissati dalla normativa sono necessari. Sia i tablet che i PC forniti dagli operatori dovranno, quindi, soddisfare in modo completo le specifiche tecniche minime fissate dalla norma.

Per quanto riguarda i tablet, le specifiche tecniche minime sono:

  • CPU: 4 core; 2 GHz o superiori

  • RAM: 4 GB o superiori

  • Dimensioni Schermo: maggiore di 10 pollici

  • Risoluzione Schermo: Full-HD (risoluzione minima del lato corto: 1080 pixel) o superiori

  • Memoria interna: 64 GB o superiori

  • Connettività: Wi-Fi, Bluetooth, USB

  • Fotocamera: 8 Mpx ƒ/1.9

  • Batteria: 6000 mAh o superiore

Per i PC, invece, vengono fissati i seguenti requisiti tecnici minimi:

  • CPU: 4 core; 2 GHz o superiori

  • RAM: 8 GB o superiori

  • Dimensione Schermo: maggiore di 14 pollici

  • Risoluzione Schermo: HD (1366x768) o superiori

  • Memoria interna (disco o SSD): 256 GB o superiori

  • Connettività: Wi-Fi, Bluetooth, USB

  • Fotocamera: 8 Mpx ƒ/1.9

  • Autonomia: 8 ore o superiore

  • Audio integrato

Offerte telefonia fissa e mobile tutto compreso: le promozioni di ottobre 2020

Le offerte telefonia fissa e mobile tutto compreso sono la migliore occasione per risparmiare sulla connessione Internet di casa veloce e stabile e sulla SIM per smartphone. Scopri le migliori tariffe convergenti dei principali provider

Offerte TIM casa tutto compreso: le promozioni di Ottobre 2020

Tim è tra i principali operatori di rete fissa in Italia e per coloro che vogliono risparmiare sulla connessione Internet domestica e altri servizi come le chimate da fisso sono disponibili offerte tutto compreso

Bonus PC e Internet: ecco da quando saranno utilizzabili i voucher da 500 Euro

Il Bonus PC e Internet, agevolazione che mette a disposizione degli aventi diritto sino a 500 Euro da utilizzare per semplificare l'accesso alla banda ultra larga, potrà essere utilizzato tra pochi giorni. Come stabilito dal Comitato Banda ultra larga (Cobul), infatti, a partire dal mese di novembre 2020 sarà possibile, per tutte le famiglie che ne hanno diritto, utilizzare il voucher per attivare le offerte degli operatori ed acquistare un PC/tablet. Ecco tutti i dettagli:
Verifica la copertura
del tuo indirizzo
Comune
Parla con un esperto
Gratis e senza impegno