Software


La traduzione letterale di questo termine significa componente morbido. In informatica questa parola indica i programmi di una piattaforma e si contrappone all’hardware che con cui vengono indentificate le componenti solide dei dispositivi (la memoria, il device, il lettore cd, ecc…).

L’hardware per poter funzionare ha bisogna delle componenti software, queste infatti gli forniscono le istruzioni per poter eseguire le operazioni richieste dall’utente.

Queste componenti informatiche si distinguono in base alle licenze di utilizzo (gratis o a pagamento), oppure sono differenziati per il sistema operativo sul quale vengono caricati (mac OS, Windows o Linux), o ancora a seconda dell’interfaccia di riferimento (softaware esterno).

Quelli che comunemente identifichiamo come programmi, ad esempio gli applicativi del pacchetto Office, sono i cosiddetti software applicativi. Ci sono però altri software meno prossimi agli utenti come i driver (necessari al funzionamento dei dispositivi esterni (ad esempio della stampante), i software di sistema e i firmware.

I programmi che installiamo sui pc o sugli smartphone sono collegati a specifiche caratteristiche hardware per poter funzionare, necessitano per esempio di una certa RAM per essere avviati e per svolgere le loro funzioni. Prima di avviare il download di un qualunque programma è importante verificare i requisiti minimi di sistema.

Sono diventati molto comuni i programmi di gestione del bilancio familiare e alcune banche associano all’attivazione di un conto corrente la possibilità, tramite app o area personale, di utilizzare questi software per monitorare i movimenti e organizzare i risparmi e le spese della famiglia. Con lo sviluppo delle nuove app è possibile creare piccoli depositi per mettere da parte fondi per realizzare dei progetti o per pagare le tasse a fine anno e anche categorizzare le entrate e le uscite.

La traduzione letterale di questo termine significa componente morbido. In informatica questa parola indica i programmi di una piattaforma e si contrappone all’hardware che con cui vengono indentificate le componenti solide dei dispositivi (la memoria, il device, il lettore cd, ecc…).

L’hardware per poter funzionare ha bisogna delle componenti software, queste infatti gli forniscono le istruzioni per poter eseguire le operazioni richieste dall’utente. Queste componenti informatiche si distinguono in base alle licenze di utilizzo (gratis o a pagamento), oppure sono differenziati per il sistema operativo sul quale vengono caricati (mac OS, Windows o Linux), o ancora a seconda dell’interfaccia di riferimento (softaware esterno).

Quelli che comunemente identifichiamo come programmi, ad esempio gli applicativi del pacchetto Office, sono i cosiddetti software applicativi. Ci sono però altri software meno prossimi agli utenti come i driver (necessari al funzionamento dei dispositivi esterni (ad esempio della stampante), i software di sistema e i firmware.

I programmi che installiamo sui pc o sugli smartphone sono collegati a specifiche caratteristiche hardware per poter funzionare, necessitano per esempio di una certa RAM per essere avviati e per svolgere le loro funzioni. Prima di avviare il download di un qualunque programma è importante verificare i requisiti minimi di sistema.

Sono diventati molto comuni i programmi di gestione del bilancio familiare e alcune banche associano all’attivazione di un conto corrente la possibilità, tramite app o area personale, di utilizzare questi software per monitorare i movimenti e organizzare i risparmi e le spese della famiglia. Con lo sviluppo delle nuove app è possibile creare piccoli depositi per mettere da parte fondi per realizzare dei progetti o per pagare le tasse a fine anno e anche categorizzare le entrate e le uscite.

Scopri le migliori offerte del mercato

Rete Fastweb mobile non funziona: le alternative di Gennaio 2022

Stamattina hai acceso il cellulare e la tua rete Fastweb non funziona, il segnale è assente e non riesci né a navigare, né a chiamare? Ecco la guida di SOStariffe.it per capire quali controlli fare, quando è necessario contattare l'assistenza e come puoi usare la linea internet casa per tamponare il problema. Scopri quali alternative hai a Gennaio 2022

Velocità di connessione a confronto: i migliori provider di gennaio 2022

Quali sono i valori ottimali di speed test? Come si fa lo speed test? Come si fa a capire se hai una buona connessione e qual è una buona velocità per fibra? In questa guida, cercheremo di rispondere a queste domande, anche attraverso la comparazione tra diversi provider Internet casa. 

Vodafone Internet casa: le novità di dicembre 2021

Vodafone casa: quali sono le offerte più vantaggiose che si possono attivare a dicembre 2021? Vediamo di seguito le promozioni che si potranno attivare direttamente online e che permetteranno sia di attivare Internet a casa per la prima volta, sia di cambiare operatore, scegliendo una promozione più vantaggiosa.
Verifica la copertura
del tuo indirizzo
Comune
Parla con un esperto
Gratis e senza impegno
Eccezionale
Basata su 3100 recensioni
18 ore fa
Veramente cortesi e dis...

Veramente cortesi e disponibili . Consigli disinteressati e precisi . Veramente un ot...

Giuseppe

Valutata 4.7 su 5 sulla base di 3100 recensioni su