Sicurezza online: come funziona un token? L’esempio IBL Banca

Un token per la sicurezza (o semplicemente token) è un dispositivo elettronico portatile di piccole dimensioni, necessario per effettuare un’autenticazione in sicurezza da qualsiasi computer. IBL Banca, con l’obiettivo di rendere ancora più sicura l’operatività effettuata con i propri prodotti e servizi online, ha reso disponibile per tutti i clienti questo efficace strumento di protezione. Ecco come funziona un token e come averlo con IBL Banca.

token, come funziona e che banche lo offrono
Il token è fondamentale per operare in sicurezza. Con IBL Banca è gratuito

Il Token è un dispositivo elettronico che consente a tutti i clienti di una banca, in questo caso particolare del servizio IBL online, di eseguire le operazioni via Internet con grande sicurezza.

Come funziona il token?

Questo piccolo dispositivo, nella sua versione più comune, è un generatore di numeri pseudocasuali ad intervalli regolari, nell’ordine di poche decine di secondi. Il token genera questa combinazione di numeri secondo un algoritmo che, tra i vari fattori, tiene conto anche del trascorrere del tempo grazie ad un orologio interno.

Lo stesso algoritmo che genera i numeri, i quali si possono vedere sul piccolo schermo del token, è anche implementato su di un server di autenticazione, che è stato inizialmente sincronizzato con il dispositivo. In questa maniera, il server genera la stessa sequenza di numeri del token nello stesso momento, anche se non vi è alcuna comunicazione tra i due oggetti.

Così, la protezione delle operazioni online è garantita dall’utilizzo di queste password dispositive “usa e getta“, perché la combinazione di numeri è valida una sola volta, in quanto le singole operazioni dispositive vengono confermate con una password sempre diversa.

Con IBL Banca, il token non è necessario per accedere ai servizi online ma sì per confermare un’operazione inserita. Per accedere ai servizi, il cliente si avvale della propria password.

Come richiedere il token con IBL Banca

Per richiedere il token con IBL Banca, denominato SicurCode, basta recarsi presso una qualsiasi filiale bancaria.

Il token non necessita di alcuna procedura d’installazione, essendo attivo sin dal momento del rilascio. In più, può essere utilizzato da qualsiasi PC, tablet o smartphone, a prescindere dal sistema operativo.
Contatta IBL Banca

Come si usa il token di sicurezza?

Con IBL Banca il token non è necessario per eseguire l’accesso al servizio IBL online (basta la sola password), ma serve in fase di conferma di un’operazione inserita.

Per generare la sequenza numerica che dobbiamo inserire sul sito web, basta premere il pulsante di SicurCode. Verrà visualizzata la password (i numeri) direttamente sul display, la cui dovremo copiare per confermare l’operazione.

Il token si spegne da solo dopo 30 secondi di non utilizzo, oppure si può premere nuovamente il pulsante per spegnerlo manualmente. In ogni caso, la sequenza numerica è valida solo una volta, quindi non hai bisogno di preoccuparti perché qualcuno la scoprisse.

Fai attenzione quando inserisci i numeri sul sito: se sbagli 5 volte, per motivi di sicurezza, il token verrà bloccato e non sarà più utilizzabile. Per sbloccarlo bisogna recarsi in filiale.

In caso di furto o smarrimento, fai prima la denuncia all’Autorità Giudiziaria; per richiederne un nuovo è necessario rivolgersi in filiale e portare con sé la denuncia.

Le batterie dei token hanno una durata di circa 5 anni. Alla scadenza, con IBL Banca è possibile riceverne uno nuovo gratuitamente presso la stessa filiale in cui era stato ritirato.

Per la tua comodità, se sei titolare di più conti correnti con IBL Banca, potrai utilizzare un unico token per gestire tutti i tuoi contratti.

Per maggior informazioni puoi chiamare il numero verde 800.91.90.90 oppure recati alla filiale più vicina di IBL Banca.

Se vuoi conoscere qual è la banca che offre i servizi migliori per te, basta utilizzare i nostri comparatori gratuiti ed indipendenti di conti correnti e conti deposito.

Confronta Conti Correnti

Commenti Facebook: