I conti deposito con migliore rendimento a febbraio 2021

I conti deposito sono strumenti di gestione dei risparmi abbastanza diversi dai conti correnti tradizionali: il motivo principale è che permettono di ottenere dei rendimenti, i quali possono essere più o meno elevati a seconda dei casi. Grazie al comparatore di conti deposito di SOStariffe.it, abbiamo individuato alcune delle soluzioni più redditizie tra quelle disponibili nel mese di febbraio 2021: vediamo insieme di cosa si tratta. 

I conti deposito con migliore rendimento a febbraio 2021

I piccoli risparmiatori interessati a far sfruttare i propri soldi, che non abbiano le competenze necessarie per fare rischiosi investimenti in borsa, potranno approfittare dell’esistenza di strumenti noti come conti deposito

A differenza del conto corrente tradizionale, un conto deposito nasce proprio con l’idea di permettere al suo intestatario di mettere da parte una parte dei propri soldi al fine di farli fruttare e ottenere, così, un piccolo rendimento

Chi non ha mai aperto un conto deposito prima d’ora, potrebbe essere un po’ disorientato durante la scelta: quali sono gli elementi che si devono prendere in considerazione? Come funzionano i tassi? Quali sono i possibili rischi e quando conviene aprire un conto deposito vincolato invece di uno non vincolato?

In primo luogo, proviamo a vedere insieme quali sono le soluzioni di maggiore interesse disponibili a febbraio 2021, che permetteranno di fare delle valutazioni in merito e di comprendere al meglio il funzionamento di un conto deposito

Dai un’occhiata ai conti deposito confrontati da SOStariffe.it »

Il comparatore di conti deposito di SOStariffe.it

Sul portale SOStariffe.it, alla sezione Conti e carte, è disponibile una pagina dedicata proprio alla comparazione dei conti deposito, a partire dalla quale sarà possibile anche leggere le opinioni di altri utenti che hanno già sottoscritto questa tipologia di strumento finanziario e tutta una serie di approfondimenti in materia.

Il comparatore funziona nel seguente modo:

  • si dovrà prima di tutto indicare l’importo che si desidera depositare;
  • in secondo luogo si dovrà selezionare la durata del vincolo, che va da un minimo di 3 mesi a un massimo di 60 mesi, ma è comunque possibile confrontare anche le proposte che non prevedono un vincolo. 

In questo modo sarà possibile effettuare delle simulazioni e conoscere in anticipo quali sono i migliori conti deposito attualmente in circolazione. Vediamo di seguito quali sono alcune delle migliori soluzioni tra quelle individuate. 

Il conto deposito Widiba

Il conto deposito della digital bank Widiba è subordinato all’apertura di un conto corrente con la stessa banca: non si tratta dunque di uno strumento autonomo, ma di un’opzione aggiuntiva con la quale è possibile ottenere dei rendimenti. 

Nello specifico, i clienti che apriranno un nuovo conto corrente Widiba entro il 3 marzo 2021, avranno la possibilità di aprire una linea vincolata promozionale con tasso dell’1% per 6 mesi, se attivata entro il 17 marzo 2021. 

Widiba dà ai propri correntisti grande flessibilità per provare a far crescere i propri risparmi. Nello specifico, è infatti prevista l’apertura di una linea libera, con la quale sarà possibile guadagnare fino allo 0,10% di quanto depositato, e una linea vincolata, nella quale il guadagno varia in relazione alla durata del vincolo. 

Clicca sul link in basso per saperne di più. 

Scopri di più sul conto deposito proposto da Widiba »

Ecco un esempio dei tassi lordi (e dei relativi interessi) che si possono applicare a un conto deposito di Widiba sulla base della durata del vincolo. 

Tipologia tasso Durata vincolo
Tasso lordo 0,25%

Interesse netto 0,45€
3 mesi
Tasso lordo 0,40%

Interesse netto 1,46€
6 mesi
Tasso lordo 0,50%

Interesse netto 3,70€
12 mesi
Tasso lordo 0,60%

Interesse netto 6,65€
18 mesi
Tasso lordo 0,70%

Interesse netto 10,36€
24 mesi

Come si potrà notare dalla tabella appena visionata, il tasso di interesse e i rendimenti che si possono ottenere dall’apertura di un conto deposito sono maggiori in relazione all’aumentare del vincolo

Passando a una breve analisi sulla differenza esistente tra il conto a linea libera e quello a linea vincolata:

  • nel primo caso, l’attivazione è inclusa, non ci sono costi per il trasferimento tra conto e linea, il tasso del creditore è allo 0,10% e la liquidazione degli interessi avviene su base annuale;
  • nel secondo caso, ovvero in merito alla linea vincolata, l’attivazione e la chiusura del vincolo sono gratuiti, così come l’eventuale rimborso anticipato. Le opzioni per il rimborso anticipato prevedono la possibilità di scegliere tra rimborso totale o parziale, mentre la liquidazione degli interessi si verifica alla scadenza del vincolo. 

Il conto deposito Webank

Anche nel caso del conto deposito Webank è necessario prima sottoscrivere un conto corrente online con la digital bank di Banco BPM. Il conto deposito Webank è estremamente flessibile: è infatti possibile scegliere tra un conto libero e linee vincolate che potranno avere durata differente. 

Tra i vantaggi che si potranno ottenere con questa tipologia di conto deposito, ci sono:

  • il fatto che il denaro sia sempre disponibile;
  • la presenza di interessi pari allo 0,10%, che è il tasso base della BCE;
  • la possibilità di trasferire il denaro da e verso il conto in qualsiasi momento, e in modo immediato e gratuito. 

Il guadagno che si potrà ottener con il conto deposito Webank è ancora maggiore nel caso delle linee vincolate, che potranno avere durata di 9, 12 o 18 mesi e con le quali si potrà ottenere un rendimento lordo annuo dello 0,3%. L’importo massimo che sarà possibile vincolare è di 1.000.000 euro. 

Clicca sul link per saperne di più. 

Scopri di più sul conto deposito proposto da Webank »

Perché scegliere un conto deposito

Abbiamo visto come, un conto deposito sia uno strumento con il quale è possibile ottenere un rendimento dal deposito dei propri risparmi, il quale sarà maggiore o minore a seconda della tipologia di conto sottoscritto e della durata dell’eventuale vincolo accettato. 

Generalmente un conto deposito è associato a un conto corrente (che può essere tradizionale oppure online): in questo modo il trasferimento delle somme da depositare. Sicuramente le somme che si possono guadagnare con l’apertura di un conto deposito non sono esorbitanti, ma questo elemento è legato al fatto che si tratta di strumenti di investimento a bassissimo rischio (che infatti è quasi inesistente). 

La sicurezza dei propri risparmi è garantita dall’esistenza del Fondo interbancario di Tutela dei depositi che, in caso di fallimento della banca presso la quale si ha all’attivo un conto deposito, provvederà a coprire fino a un importo massimo di 100.000 euro. 

Nel momento in cui ci si troverà di fronte alla possibilità di aprire un conto deposito, si dovrà scegliere tra un conto vincolato e conto non vincolato:

  • il conto vincolato è quello che permette di ottenere i maggiori rendimenti, che crescono in modo proporzionale alla durata del vincolo, in quanto saranno applicati dei tassi di interesse maggiori;
  • il conto deposito non vincolato, invece, conviene nel caso in cui si potrebbe avere bisogno di liquidità immediata in un momento di difficoltà: in questo caso si avrebbe infatti il diritto di usufruire dei soldi vincolati in qualsiasi momento. 

Nella scelta del conto deposito si dovrà poi tenere in considerazione che ci saranno due tipologie di tassazione applicate al conto: la prima è la ritenuta fiscale sugli interessi, che consiste in una ritenuta alla fonte pari al 26%

La seconda, invece, è l’imposta di bollo, che in genere si attesta intorno allo 0,20%: su questa particolare imposta, però, potrebbero esserci delle banche che applicano delle condizioni differenti, quindi è sempre bene informarsi in anticipo in relazione al singolo caso. 

Sulla base di quanto detto finora, potrebbe essere utile, prima di procedere con l’attivazione di un conto deposito, valutare quelle che sono le condizioni dei conti correnti delle digital bank che sono state citate in queste righe, ovvero Webank e Widiba. 

Confronta i conti correnti online a zero spese »

Commenti Facebook: