Connettore rj45, cos’è e a cosa serve

Una sigla misteriosa che si traduce in un cavo utilizzatissimo: il cavo di Rete. Il connettore Rj45 è infatti la terminazione di tutti quei cavi usati per connettere ad esempio il router al pc. Il cavo ethernet può trovare diversi impieghi e avere diversi tipologie. Vediamo assieme come usarlo e quali tipi esistono.

ethernet
Dietro al connettore RJ 45 c'è un cavo utilissimo: il cavo ethernet

Il cavo ethernet come visto monta sempre un connettore di tipo  RJ45 che permette di collegare un dispositivo di rete al pc o altro dispositivo simile.

Ecco come è fatto un cavo ethernet

Il connettore Rj45 con cui termine il cavo di rete è costituito da 8 posizioni e 8 contatti, detti pin. Al suo interno trovano spazio cavetti di rame intrecciati che terminano in maniera diversa nel doppino. Ovviamente dovendo supportare un segnale elettrico “importante” i cavi di questo tipo sono dotati di schermatura. La differenza dei doppini è data dal colore:

  • blu (un cavo colorato pieno e un cavo a strisce),
  • arancione (un cavo colorato pieno e un cavo a strisce),
  • verde (un cavo colorato pieno e un cavo a strisce),
  • doppino ocra (un cavo colorato pieno e un cavo a strisce).

I tipi di cavo ethernet? 

I cavi di rete possono essere:

  • dritti. In questo caso il cavo Ethernet (standard EIA/TIA 568A ed EIA/TIA 568B) ospita una disposizione dei cavi non intrecciati. Sono usati per collegare un dispositivo di rete (stampante, router o uno switch al computer;
  • cavi incrociati o crossover. In questo caso i cavi dei quattro doppini siano incrociati alle estremità (in questo caso l’unico standard è EIA/TIA 568A/B). Sono utilizzati per connettere direttamente tra di loro due PC.

In base alla schermatura si distinguono:

  • Cavo UTP (Unshielded Twisted Pair, “doppino non schermato”): è considerato il più classico dei cavi Ethernet. E’ flessibile e non ha schermatura;
  • Cavo FTP (Foiled Twisted Pair, “doppino avvolto”): ha una schermatura singola;
  • Cavo STP (Shielded Twisted Pair, “doppino schermato”): ha una doppia schermatura, è meno flessibile degli altri.

In base al materiale si distinguono:

  • Categoria 3 e Categoria 4, o meglio esistevano visto che sono fuori produzione perché non rispettano più gli standard;
  • Categoria 5 anch’esso non più commercializzato in quanto sostituito dal cavo Categoria 5e (la “e” sta per enhanced). Questo sfrutta frequenze di trasmissione dati sino a 350 megahertz e rispetta i canoni dello standard 1000BaseT (è in grado di sostenere un invio dati fino a 1 gigabit al secondo);
  • Categoria 5e CCA i cavi di cui è composto sono realizzati con una lega alluminio e rame;
  • Categoria 6 garantisce l’azzeramento degli errori di connessione e minor “rumore”, ideali per l’utilizzo domestico;
  • Categoria 6e: è migliore rispetto al precedente sfruttando frequenze di lavoro sino a 500 megahertz ed è testato per inviare dati ad una velocità di 1 gigabit sino a 100 metri di distanza;
  • Categoria 7: lavora con frequenze di 600 megahertz ed è supportato da una doppia schermatura (inoltre supporta gli standard 10BaseT, 100BaseT e 1000BaseT). I cavi di questo tipo sono ideali per connessioni aziendali

Il vantaggio del cavo ethernet è dato sostanzialmente dalla capacità di trasportare il segnale elettrico da un apparecchio all’altro in tempi molto limitati. Il loro utilizzo è essenziale per collegare il router al computer permettendo di connettersi con l’ADSL di casa. Spesso questo cavo è incluso infatti nella confezione del modem. Alcune offerte ADSL permetto di ricevere il modem in regalo potendolo collegare con un cavo ethernet immediatamente al pc.

Scopri Fastweb con modem in regalo

Le migliori offerte per cavi ethernet

Online si possono trovare numerose offerte, alcune delle quali sono presentate qui:

Commenti Facebook: