Quante assicurazioni auto è possibile intestare alla stessa persona?


Quante assicurazioni auto è possibile intestare alla stessa persona e quali sono i vantaggi che ne derivano? Grazie all’introduzione della legge Bersani nel 2007, è oggi possibile scegliere di intestare un numero pressoché infinito di assicurazioni auto alla stessa persona, a patto di rientrare in determinati requisiti. Scoprite con noi perché fare questa scelta può rappresentare un’importante fonte di risparmio.

Quante assicurazioni auto è possibile intestare alla stessa persona?

Se siete interessati a scoprire quante assicurazioni auto è possibile intestare alla stessa persona, la risposta è davvero semplice: non esiste un numero limite. A questo punto, possiamo tranquillamente affermare che l’unico vincolo in merito è quello economico da parte dell’intestatario, oltre che la coerenza tra il numero di polizze stipulate e attive allo stesso tempo e il reddito dichiarato.

Detto ciò, è importante capire come eseguire al meglio questa operazione, con riferimento ad una legge introdotta da non molti anni: la legge Bersani. Capiamo meglio che cosa prevede questa legge. Precedentemente ad essa, l’acquisto di una nuova auto da parte dello stesso nucleo familiare comportava l’obbligo di stipula di una polizza con la classe di merito di partenza, ovvero quella più costosa. La conseguenza diretta era un notevole dispendio per le famiglie italiane. La legge Bersani ha introdotto la possibilità di trasferire la classe di merito del primo veicolo del nucleo familiare su tutte le altre auto acquistate. Dato questo contesto, in cui spesso ci sono figli a carico e le vetture servono sia ai figli che ai genitori, la legge prevede l’intestazione di polizze diverse, anche stipulate con compagnie differenti, alla stessa persona.

Chi può intestare più assicurazioni auto alla stessa persona?

Nella sezione precedente abbiamo spiegato come la legge Bersani abbia consentito di trasferire la classe di merito della prima auto di un nucleo familiare anche a quelle acquistate successivamente, oltre che permettere l’intestazione di diverse assicurazioni auto alla stessa persona.

Chi può usufruire di questa legge? Ecco quali sono i requisiti per servirsi di questa opzione:

  • la polizza auto del primo veicolo deve essere in corso di validità;

  • i veicoli da assicurare sotto la stessa classe di merito del primo devono essere della stessa tipologia (es. moto-moto, auto-auto, ecc.)

  • il secondo veicolo (o successivo al primo) deve essere stato immatricolato negli ultimi 12 mesi;

  • l’intestazione deve essere stipulata da una persona fisica oppure un’impresa individuale;

  • il nuovo veicolo deve essere proprietà dell’intestatario della polizza del primo veicolo, oppure di un suo familiare convivente;

  • il nuovo veicolo non deve essere mai stato assicurato dal proprietario oppure da una delle persone che appartengono al dato nucleo familiare.

Come intestare più assicurazioni auto alla stessa persona?

L’intestazione di più assicurazioni auto alla stessa persona tramite i vantaggi introdotti dalla legge Bersani è una procedura piuttosto semplice e adottata molto di frequente. Per questo motivo, la vostra compagnia saprà guidarvi nell’operazione.

Prima di procedere, è però importante valutare con cura se applicare la legge Bersani convenga davvero nel vostro caso. Possiamo affermare come l’estensione della classe di merito del primo veicolo, che si possiede da diversi anni e con cui magari non si sono mai verificati incidenti, al nuovo veicolo, sia in linea di massima vantaggiosa. Tuttavia, se la classe di merito del primo veicolo e quella standard che sarebbe applicata al nuovo veicolo non sono molto “lontane”, allora non è sicuro che questa sia la scelta che fa per voi.

Conviene intestare più assicurazioni auto alla stessa persona?

A questo punto, c’è da chiedersi se in determinati casi sia davvero conveniente intestare più assicurazioni auto alla stessa persona. Nella maggior parte dei casi, questa operazione non solo consente di applicare la classe di merito del primo veicolo del nucleo familiare ad un veicolo aggiuntivo acquistato negli ultimi sei mesi, ma anche di usufruire eventualmente di certi sconti che le compagnie di assicurazione offrono se decidete di optare per questa soluzione.

In ogni caso, prima di procedere, la scelta migliore per voi sarà sempre quella di valutare diversi preventivi da parte di compagnie differenti. Utilizzate uno dei servizi online di comparazione tariffe, come quello totalmente affidabile e gratuito messo a disposizione da SosTariffe.it, per scoprire quale sia il passo più conveniente da fare per voi.

Assicurazioni per bici elettriche e non: quanto costa e cosa copre

Il Decreto Rilancio, insieme alle altre misure di sostegno al reddito e di supporto per imprese e lavoratori, introdurrà anche il bonus per l'acquisto di biciclette elettriche, monopattini, segway e hoverboard. Ecco cosa dovete sapere sull'rc per le bici elettriche, i dettagli su costi e coperture in questa guida

Assicurazione auto gratis per immigrati: realtà o fake news?

L'ennesima fake news, che risale addirittura al 2016, che ogni tanto torna a farsi spazio tra la cronaca, strumentalizzata e usata per suscitare indignazione di massa: ecco cosa c'è di vero a proposito della bufala sull'assicurazione auto gratis per i migranti.

Bonus Vacanza 2020 come richiederlo e a chi spetta

L'emergenza sanitaria entra in una nuova fase, si tenta una ripartenza e iniziano le prove per una nuova normalità. In due conferenze ravvicinate il premier Conte ha annunciato le misure del Decreto Rilancio e le nuove regole su spostamenti e aperture dei negozi. In questa guida ci concentriamo in particolare sulle novità in merito al bonus vacanze, come richiederlo e a chi spetta questo contributo
Scopri il prezzo della tua polizza
  • 1 Inserisci i tuoi dati una sola volta
  • 2 Confronta più preventivi contemporaneamente
  • 3 Acquista online e risparmia fino a 500€
Hai già calcolato un preventivo con SosTariffe.it?
Recupera preventivi »