La cifra minima dei massimali della polizza di assicurazione RCA che viene stabilita dalla legge

Il termine massimale viene fuori nel momento in cui si stipula una nuova polizza Rc auto: di cosa si tratta nello specifico? Perché è un aspetto che deve essere preso in considerazione? E quale è la cifra minima dei massimali di garanzia stabilita…..

Il termine massimale viene fuori nel momento in cui si stipula una nuova polizza Rc auto: di cosa si tratta nello specifico? Perché è un aspetto che deve essere preso in considerazione? E quale è la cifra minima dei massimali di garanzia stabilita dalla legge?

Cosa sono i massimali dell’assicurazione auto

Quando si parla di massimali ci si riferisce alla cifra massima che la compagnia assicurativa copre in caso di danni a persone e cose per ogni sinistro effettuato con colpa. Cosa succede quando il danno procurato è maggiore rispetto al massimale previsto?

In casi come questo, sarà l’assicurato a dove sostenere la parte di danno in eccesso pagando con i propri soldi e senza poter contare sulla copertura assicurativa. In caso di incidente stradale nel quale sono stati provocati danni molto gravi (che possono essere di tipo patrimoniale, biologico o morale), la cifra corrispondente al danno viene calcolata dal giudice e può corrispondere anche a un importo molto elevato.

Per questo motivo, nel momento in cui si sottoscrive una nuova Polizza Rc auto, è bene prestare particolare attenzione al massimale minimo che viene indicato sul contratto assicurativo, ricordando che al crescere del massimale, aumenta anche il premio assicurativo che deve essere pagato.

Il massimale minimo delle polizze assicurative viene stabilito dalla legge, più precisamente dal Decreto Legislativo 6 Novembre 2007 numero 198 e dall’articolo 128 del Codice delle Assicurazioni Private, e deve essere rispettato dalle compagnie assicurative.

Qual è la cifra minima dei massimali della polizza Rc auto

Oggi la cifra minima del massimale di un’assicurazione Rc auto corrisponde a:

  • 1.220.000 euro per i danni alle cose;

  • 6.070.000 euro per i danni arrecati alle persone.

Il cliente può decidere, in fase di stipula del contratto, di alzare il massimale RC e scegliere tra quelli offerti da ogni singola compagnia assicurativa, a fronte di un aumento del premio assicurativo.

Come scegliere una nuova polizza Rc auto

Le considerazioni fatte fin qui a proposito dei massimali di una polizza assicurativa e degli altri parametri che caratterizzano le clausole contrattuali dovrebbero essere presi in considerazione per la scelta di una nuova polizza Rc auto.

Risparmiare è possibile senza dover rinunciare agli elementi più importanti di una polizza assicurativa, tra i quali rientrano anche la scelta di pagare dei massimali più alti rispetto a quelli canonici fissati dalla legge.

Per riuscire a individuare la polizza Rc auto che si adatta meglio alle proprie esigenze, si consiglia di utilizzare il comparatore di polizze online di SOStariffe.it, che permetterà di ottenere dei preventivi personalizzati attraverso l’inserimento di alcune informazioni di base sul veicolo posseduto.

Se è vero che i costi delle polizze Rc auto spesso dipendono da fattori che non si possono modificare o prevedere, primo fra tutti quello geografico che porta i prezzi delle polizze di alcune Regioni a essere molto più elevati di quelli delle altre, ci sono tanti altri aspetti da limare, quali per esempio la scelta di eventuali polizze accessorie, che possono contribuire ad abbattere il costo totale della polizza assicurativa.

In generale, si consiglia sempre di leggere per bene tutte le informazioni contenute sul contratto della compagnia assicurativa scelta e di non firmare niente prima di essere certi di avere capito davvero tutto ciò che è contenuto al loro interno.

 

Domande correlate