Come sapere se un'auto ha avuto incidenti


Prima di procedere con l’acquisto definitivo di un’auto usata, sarà bene verificare alcuni elementi per chiarire tutti i dubbi. Un’analisi accurata di determinate caratteristiche potrà rassicurarvi e permettervi di compiere la scelta definitiva in tutta sicurezza.

come capire se un'auto ha avuto un incidente

In questa guida, vi parliamo innanzi tutto di come sapere se un’auto ha avuto incidenti. Determinare o meno che il veicolo di vostro interesse sia stato coinvolto in sinistri importanti contribuisce ad aumentare la vostra consapevolezza in merito all’effettivo valore del mezzo che intendete acquistare. Per farlo, avrete alcune possibilità a vostra disposizione: non solo potrete rivolgervi a professionisti specializzati e agli enti preposti, ma sarà anche utile che operiate in autonomia un semplice ma attento controllo degli elementi chiave della vettura.

D’altra parte, sapere se l’auto in questione sia stata già coinvolta in incidenti in passato non è l’unica cosa a cui fare attenzione. Nei paragrafi successivi, elenchiamo ulteriori informazioni che vi aiuteranno a conoscere meglio le condizioni del veicolo in vendita. Tra queste, troviamo: il controllo della validità dell’assicurazione auto, il regolare pagamento del bollo, la presenza di un eventuale fermo amministrativo e la conferma dell’effettiva proprietà della vettura da parte del venditore con cui vi state interfacciando. Quest’ultimo elemento è particolarmente importante nel caso in cui stiate effettuando l’acquisto tramite una piattaforma online.

Auto usata: come sapere se ha avuto incidenti

Se state per acquistare un’auto e si tratta in questo caso di una vettura usata, sarà importante per voi capire se questa abbia già avuto incidenti nel corso della precedente storia su strada. Scoprire se l’auto in questione sia stata coinvolta in sinistri può risolvere alcuni dei dubbi che ci assalgono quando stiamo per affrontare un acquisto di questo tipo. In primis, un’auto che sia stata coinvolta in problematiche di alcun tipo su strada avrà un valore molto più basso rispetto ad un altro veicolo che non ha affrontato eventi di questi tipo, seppur sia dello stesso modello e della stessa marca,.

Per sapere se il veicolo a cui siete interessati abbia già avuto incidenti, avrete diverse possibilità tra cui scegliere. Alcune di queste sono opzioni che richiedono l’utilizzo di un servizio di tipo privato, pertanto sarà previsto il pagamento di una somma di denaro, oppure potrete ricorrere a canali di pubblica utilità. Grazie a questi ultimi, eviterete quindi di pagare una tariffa per accedere alle informazioni che vi servono.

Di seguito elenchiamo i canali che potete utilizzare per sapere se un’auto ha avuto incidenti:

  • chiedete assistenza al vostro assicuratore. Basterà fornire il numero di targa dell’automobile per sapere se questa sia stato interessata da incidenti stradali in passato. Infatti, ogni compagnia assicurativa ha la possibilità di accedere ad un database interno che contiene tutti i dati del caso;

  • usufruite di un servizio di visura da parte di professionisti specializzati. Per ottenerla, dovrete pagare una somma compresa tra i 25 e i 50 Euro, a seconda della tipologia di informazioni e dell’approfondimento di cui avete bisogno;

  • rivolgetevi alla Banca Dati Sinistri (BDS), gestita dall’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni (IVASS).

In alternativa, potrete procedere anche con un controllo in autonomia che potrebbe consentirvi, in via preliminare, di essere certi che l’auto non sia mai stata coinvolta in sinistri rilevanti, oppure che è necessario al contrario approfondire chiedendo riscontro ulteriore attraverso uno dei canali sopra citati. Per farlo, assicuratevi di eseguire il controllo alla luce del giorno. Vi sarà inoltre utile avere a portata di mano anche una pila elettrica per notare dettagli che potrebbero passare inosservati.

  1. Verificate la carrozzeria. Nel caso in cui l’auto sia stata coinvolta in incidenti importanti, è probabile che ne siano state sostituite parti intere, come il cofano, i paraurti, le portiere e i parafanghi. Fate particolare attenzione alla tinta del colore, alle finiture e agli accoppiamenti tra le parti.

  1. Controllate le ruote. In particolare, gomme e cerchioni possono senza dubbio fornire indizi sulla storia della vettura. Ad esempio, fate attenzione ad eventuali rigonfiamenti o tagli sulle prime, al consumo del battistrada, ma anche alla superficie graffiata o scalfita dei secondi. Infine, una prova su strada può aiutare per assicurare la presenza o meno di eventuali vibrazioni, la tenuta in rettilineo (che si nota a partire dai 70-90 km/h). Se l’auto ha subito un urto forte su un lato, a queste velocità tenderà a virare da una parte.

  1. Osservate all’interno del cofano motore. Un esame visivo in questo caso è quello che vi basterà per comprendere importanti dettagli del passato del veicolo. Indicativi sono pezzi più puliti di altri e le etichette perfettamente attaccate: si tratta senza dubbio di pezzi di ricambio. Se siete in grado di identificare i codici sulle stesse etichette, questi potrebbero fornirvi ulteriori informazioni sulle condizioni della vettura. Eventuali perdite potrebbero essere dovute a danni subiti in occasione di urti intensi. Infine, chiudete il cofano e assicuratevi che l’operazione possa essere svolta con facilità.

  1. Fate una prova su strada. Prima dell’acquisto, ricordate che è un vostro diritto richiedere una prova su strada. Tra gli elementi a cui prestare attenzione vi consigliamo: la dinamicità dello sterzo, la presenza di eventuali rumori, l’accensione e il funzionamento dei fari anteriori e posteriori. Infine, a vettura ferma, provate nuovamente sterzo, frizione e controllate il libretto di manutenzione, in cui sono presenti i tagliandi e manutenzioni effettuate come misura straordinaria. Quest’ultimo elemento è fondamentale per comprendere se il veicolo sia stato coinvolto in un sinistro, in quanto potreste trovare annotazioni relative, ad esempio, alla sostituzione di determinate componenti.

Auto usata: altre verifiche da fare

Prima di acquistare un’auto usata è molto importante sapere se questa sia stata coinvolta in incidenti in passato. Questo elemento può incidere parecchio sul valore di mercato della vettura. Naturalmente, esistono anche altre caratteristiche da verificare per dissolvere ogni dubbio e essere sicuri di fare l’acquisto migliore.

Ecco che cosa verificare prima di procedere con l’acquisto definitivo:

  • assicurazione RC auto – ogni auto in circolazione ha l’obbligo di essere coperta da una specifica polizza di responsabilità civile (RC auto). Nel caso dell’acquisto di un’auto usata, il nuovo acquirente può scegliere tra sottoscrivere un nuovo contratto con una compagnia di propria scelta, oppure procedere con la richiesta di cessione del contratto di assicurazione dell’attuale intestatario, che generalmente coincide con il proprietario e venditore dell’auto. Se preferite questa seconda opzione, meglio verificare che la polizza non sia scaduta. Pertanto, vi consigliamo di procurarvi il numero di targa e di polizza dell’auto che si vuole acquistare e fornirli al proprio assicuratore per verificare questi dettagli.

  • bollo auto – seppur non si tratti di una verifica tanto importante quanto quella relativa alla presenza di un’assicurazione RC auto sulla vettura in questione, un controllo del pagamento del bollo auto può levarvi qualche pensiero in anticipo. Per controllare il corretto e puntuale pagamento del bollo auto, rivolgetevi ad un ufficio ACI. Vi basterà fornire la targa del mezzo. In ogni modo, ricordate che, in caso di eventuali omissioni per il periodo precedente, la copertura spetterà al proprietario precedente. Per conoscere quali sono e a chi spettano gli sconti e le esenzioni del 2020 per il bollo auto, approfondite con questa guida.

  • fermo amministrativo – per fermo auto si intende una misura cautelare adottata dall’Agenzia Entrate Riscossione nel caso in cui le imposte relative non siano state adeguatamente pagate. Si tratta ad esempio dell’omissione del pagamento del bollo oppure di sanzioni come multe stradali. Per procedere con questa verifica, potrete richiedere supporto al PRA, ovvero il Pubblico Registro Automobilistico. Fornite il numero di targa del veicolo di vostro interesse quando inoltrate la domanda.

  • proprietà – soprattutto in caso di acquisto di un’auto online, anche tramite apposite piattaforme garantite, potrebbe essere una buona mossa quella di verificare la proprietà dell’automobile di vostro interesse e, in particolare, escludere in tutti i modi che si tratti di un veicolo rubato. Anche in questa situazione, la verifica è davvero molto semplice. Rivolgetevi al PRA, il Pubblico Registro Automobilistico, con il numero di targa dell’auto. In questo modo, potrete confermare o meno che l’auto sia effettivamente di proprietà del venditore. La stessa potrebbe risultare anche in comproprietà oppure in comunione con altre persone.

Offerte assicurazioni auto online

Nella sezione precedente, abbiamo parlato della verifica della presenza di un’assicurazione RC auto in merito all’acquisto di un’auto usata come uno degli elementi chiave per assicurarsi la regolarità delle condizioni della vettura. Nel caso in cui desideriate procedere con la sottoscrizione di un nuovo contratto assicurazione auto, abbiamo pensato di selezionare per voi le offerte proposte del momento sul mercato.

In particolare, date un’occhiata alle proposte assicurazioni online in questa categoria, che permettono maggiori possibilità di risparmio. Ricordate che in questo caso un costo inferiore non significa in alcun modo rinunciare alla qualità dell’offerta. Infatti, i prezzi più bassi richiesti dipendono generalmente dal fatto che le compagnie, adottando servizi online, riescono facilmente a tagliare sui costi di gestione e operatività.

Così come proposto in questa guida, grazie al comparatore online SosTariffe.it, potrete individuare le tariffe assicurazione auto migliori del momento e più adatte ai vostri obiettivi e particolari esigenze. Il comparatore è un servizio online gratuito, affidabile e caratterizzato da grande semplicità d’uso, scelto da milioni di utenti in Italia.

1. Con Te

Con Te fa parte di un gruppo internazionale, Admiral Group, che conta più di 5 milioni di clienti nel mondo. La polizza RC auto di Con Te è altamente personalizzabile e offre numerosi vantaggi. Tra questi:

  • dispositivo satellitare incluso nel costo della polizza, che garantisce assistenza e protezione attiva 24 ore su 24;

  • presenza di carrozzerie convenzionate, che offrono servizio gratuito al 100%, pronte a riparare l’auto con pezzi originali e consegna pronta all’uso con lavaggio incluso;

  • servizio assistenza disponibile 365 giorni all’anno, 24 ore su 24;

  • possibilità di usufruire dello sconto Family&Friends pari al 25% su una nuova polizza auto o moto per parenti e amici dei clienti Con Te che decidono di sottoscrivere un contratto.

Ecco i servizi previsti dalla polizza di Con Te. Si tratta di moduli che possono essere aggiunti a seconda delle vostre esigenze specifiche:

  • Assistenza Stradale, che consente di chiamare gratuitamente il carro attrezzi;

  • Incendio e Furto, per proteggere il veicolo in caso di incendio e furto, anche parziale;

  • Kasko, per proteggere l’auto da collisione, urto, uscita di strada e/o ribaltamento;

  • Mini Kasko, per proteggersi in caso di collisione accidentale con altri veicoli;

  • Cristalli;

  • Eventi Naturali, in caso di danni provocati, ad esempio, da grandine, frane e/o alluvioni;

  • Atti Vandalici;

  • No Assicurati, che consente di proteggersi contro gli utenti su strada che non sono assicurati. Se ne contano infatti ben 4 milioni solo in Italia.

2. Direct Assicurazioni

Direct Assicurazioni fa parte del Gruppo AXA, una delle principali compagnie di assicurazioni a livello internazionale. I vantaggi di scegliere Direct sono:

  • 100% web, tramite un servizio innovativo, basato esclusivamente su modalità online;

  • convenienza;

  • comodità nel pagamento, che vi consente di decidere di pagare la polizza in 10 rate oppure utilizzare la propria carta di credito in un solo click;

  • la solidità del Gruppo AXA.

L’assicurazione RC auto offerta da Direct propone le seguenti modalità:

  • risarcimento in forma specifica, in modalità risarcimento diretto, con riparazione presso una carrozzeria convenzionata;

  • risarcimento tramite somma di denaro.

3. Verti

Verti assicura un servizio di ottima qualità basato sui canali online. Per questo motivo, la compagnia offre polizze a prezzi davvero convenienti. Per quanto riguarda la polizza RC auto, descriviamo qui di seguito le garanzie accessorie che assicurano una protezione più completa rispetto al pacchetto base:

  • Furto e incendio;

  • Cristalli;

  • Atti vandalici;

  • Eventi naturali;

  • Collisione;

  • Kasko.

Oltre a queste, esistono anche ulteriori garanzie a tutela di conducente e passeggeri:

  • Tutela legale;

  • Assistenza stradale;

  • Infortuni del conducente;

  • Super protetto, che consente di evitare gli effetti sulla classe di merito in caso del primo incidente.

Assicurazione Auto Online: gli italiani alla ricerca della più economica e crollano i prezzi

Le limitazioni agli spostamenti e l'obbligo di stare a casa per contenere la diffusione del Coronavirus non fanno diminuire l'interesse degli utenti nei confronti del settore assicurativo auto. Come rilevato da SOStariffe.it, infatti, l'uso dei comparatori online per trovare la polizza più conveniente è in costante crescita. Il sito di comparazione, infatti, ha registrato un incremento dei tempi di permanenza sul comparatore (+20%) e del tasso di vendita (+10%). L'elemento più interessante dei dati rilevati da SOStariffe.it è la diminuzione del premio medio per la RCA. 

RC auto più convenienti a marzo 2020

Ecco alcune tra le proposte RC auto più convenienti a marzo 2020. Scoprite le soluzioni offerte da Bene Assicurazioni, ConTe, Genertel e Direct in questo articolo dedicato al tema.

Assicurazioni moto, le migliori offerte a marzo 2020 per gli scooter

Risparmiare sull'assicurazione del proprio scooter è possibile senza per questo rinunciare ad una tutela assicurativa efficace e completa. Scegliendo con attenzione la soluzioni migliore disponibile sul mercato assicurativo, infatti, sarà possibile ridurre drasticamente i costi della copertura assicurativa per il proprio veicolo a due ruote e ottenere, quindi, un risparmio davvero significativo. Ecco, quindi, come individuare sfruttando la comparazione online dei preventivi le migliori offerte di marzo 2020 per la polizza dello scooter tra le tante assicurazioni moto disponibili. 
Scopri il prezzo della tua polizza
  • 1 Inserisci i tuoi dati una sola volta
  • 2 Confronta più preventivi contemporaneamente
  • 3 Acquista online e risparmia fino a 500€
Hai già calcolato un preventivo con SosTariffe.it?
Recupera preventivi »

FAQ