Quali assicurazioni posso detrarre nel 730?


È tempo di dichiarazione dei redditi e molti di voi si staranno chiedendo quali sono tutte le spese che possono essere inserite durante la compilazione del 730. In questa guida, affrontiamo il tema delle polizze assicurative, approfondendo quali assicurazioni sono detraibili, oltre che tipologie, requisiti e modalità specifiche per usufruire di questo tipo di agevolazione.

come cambiare assicurazione auto

Quali assicurazioni posso detrarre nel 730?

In occasione della compilazione della dichiarazione dei redditi annuale è utile sapere che è possibile detrarre le spese sostenute per certe tipologie di assicurazioni. Queste polizze sono le assicurazioni vita e/o di invalidità permanente, quelle per il rischio di non autosufficienza, quelle per la tutela dei disabili e quelle di copertura contro il rischio di eventi calamitosi.

In linea di massima, è sempre requisito necessario per accedere alla detrazione nel 730 che appaia una coincidenza tra contraente della polizza e assicurato, indipendentemente dalla persona beneficiaria prevista dal contratto. È inoltre possibile considerare valido ai fini della detrazione il caso in cui la polizza sia relativa ad uno dei familiari di cui il contribuente è a carico. Di conseguenza, la detrazione è possibile se:

  • il contraente è lo stesso assicurato;

  • l’assicurato è un familiare a carico del contraente;

  • il contraente e assicurato è un familiare a carico del contraente;

  • il contraente è familiare a carico e l’assicurato è il dichiarante.

Di seguito, proponiamo una panoramica delle assicurazioni che potrete detrarre nel 730.

1. Assicurazioni vita o invalidità permanente

A fronte del versamento di un premio, la polizza assicurativa vita consente al contrente di garantire ad un beneficiario un capitale o una rendita prestabilita nel caso in cui si verifichi un evento legato alla vita del titolare di questo contratto che ne provochi la morte e invalidità permanente. In tema di detrazione nel 730, è opportuno però che la polizza soddisfi anche particolari requisiti, ovvero:

  • l’oggetto della polizza è il rischio di morte oppure di invalidità permanente superiore al 5%;

  • nel caso di copertura mista, la detrazione avviene solo per la copertura del rischio di morte;

  • nel caso di copertura riferita esclusivamente al rischio di invalidità permanente, non può essere considerata valida un’invalidità inferiore al 5%.

2. Assicurazioni per il rischio di non autosufficienza

Per non autosufficienza si intende l’incapacità di compiere le operazioni fondamentali sulla base delle quali ruota la nostra vita quotidiana. Ad esempio, si tratta di muoversi, alzarsi dal letto o quando in generale si è seduti, nutrirsi, lavarsi, vestirsi o espletare qualsiasi funzione fisiologica basilare. Al fine di tutelarsi da questo rischio, le compagnie assicurative offrono una polizza ad hoc che assicura una rendita alla famiglia o chi ne fa le veci dell’intestatario al fine di sostenere i costi di vita in tali condizioni. Nel gergo assicurativo, questa tipologia di polizza è detta anche Long Term Care (LTC).

Ecco quali sono i requisiti con i quali è possibile detrarre un’assicurazione LTC dal 730:

  • la compagnia assicurativa non deve avere la facoltà di recedere dal contratto in questione;

  • la polizza deve avere in oggetto il rischio di non autosufficienza nell’espletare in autonomia le principali azioni necessarie al vivere quotidiano;

  • la polizza deve offrire una copertura da questo rischio per l’intera durata della vita dell’intestatario.

3. Assicurazioni per la tutela dei disabili

Grazie all’introduzione della legge cosiddetta “Dopo di noi” nel 2016, è stata riconosciuta l’importanza della tutela della qualità della vita di una persona disabile anche dopo la scomparsa dei propri genitori, o di chi ne fa le veci. Questa tutela viene a materializzarsi attraverso la stipula di un contratto assicurativo in ambito. La legge a cui facciamo riferimento ha inoltre introdotto la possibilità di effettuare una detrazione maggiore a quella che era in precedenza possibile nel caso di persone con disabilità di grave livello.

In ogni modo, è importante ricordare che rimane un tetto di importo massimo detraibile pari a 750 Euro, al netto dei premi per le assicurazioni vita e rischio disabilità permanente.

4. Assicurazioni contro eventi calamitosi

Una polizza assicurativa contro eventi calamitosi è una particolare tipologia di assicurazione sulla casa che protegge i titolari da eventuali danni causati da fenomeni atmosferici gravi. Avevamo già parlato di cos’è e cosa copre. Un esempio concreto è la rottura dei vetri delle finestre di casa durante una tempesta oppure l’allagamento di un piano dell’abitazione provocato dallo straripamento di un fiume.

In tema di detrazione nel 730, è possibile detrarre il 19% del premio versato per questa tipologia di polizza. Vediamo nel dettaglio quali sono le caratteristiche che la polizza deve avere per poter essere considerata nei termini di questa agevolazione:

  • l’oggetto della polizza deve riguardare un immobile ad uso abitativo (inclusi i condomini), pertanto non sarà detraibile nel caso in cui la polizza consideri solamente la pertinenza dell’immobile;

  • la detrazione può essere effettuata esclusivamente dall’intestatario dell’immobile;

  • nel caso di polizza mista, la detrazione sarà applicata solo alla componente relativa alla copertura di eventi calamitosi.

Come detrarre le assicurazioni nel 730?

Nella sezione precedente, abbiamo approfondito quali sono le caratteristiche necessarie di una polizza assicurativa detraibile nel 730 e quali le esatte tipologie che possono essere prese in considerazione in questo caso. Vediamo ora come fare per procedere con la detrazione.

Al momento della compilazione dei 730, andranno indicati i premi assicurativi che riguardano le diverse polizze da detrarre nel quadro E, righi da E8 a E10. A seconda della categoria di polizza, i codici da inserire sono:

  • 36, per il rischio di morte o invalidità permanente;

  • 39, per il rischio di non autosufficienza;

  • 38, per la tutela di persone con disabilità grave;

  • 43, per il rischio di danni da eventi calamitosi.

Al fine di certificare il pagamento del premio che desiderate detrarre nel 730, sarà consigliabile conservare alcuni documenti che ne attestino il valore e l’effettiva stipula del contratto. Si tratta di:

  • ricevuta dell’avvenuto pagamento da parte della compagnia assicurativa con la quale avete stipulato il contratto;

  • contratto o copia del contratto della polizza assicurativa.

Offerte assicurazioni online vita

Scegliere un’assicurazione online comporta un risparmio immediato senza una rinuncia in termini di qualità e sicurezza per quanto riguarda le garanzie offerte. Per questo motivo, questi prodotti sono sempre più interessanti e popolari sul mercato. A prova di questo trend positivo, anche le compagnie di assicurazione più consolidate hanno dato vita a una gamma di polizze 100% digitali.

Grazie al comparatore di SOSTariffe.it, abbiamo selezionato le migliori assicurazioni online vita che possono rispondere alle vostre esigenze e che risultano essere detraibili nel 730.

1. iLove di Genertellife

Genertellife è specializzata nel campo delle assicurazioni vita all’interno della compagnia Genertel, operativa dal 1994. Si tratta della prima azienda in Italia ad aver introdotto le polizze online e vanta quindi una lunga e comprovata esperienza in questo ambito. Inoltre, Genertel fa parte del Gruppo Generali e propone quindi una gamma ampia di prodotti completi per ogni esigenza.

Per quanto riguarda la polizza vita, Genertellife propone iLove, il cui costo mensile parte da 8 Euro. Le garanzie sono:

  • decesso;

  • invalidità totale e permanente;

  • malattie gravi.

Il capitale assicurabile rientra tra un minimo di 50.000 Euro e un massimo di 2.000.000 Euro. Il contratto dura un minimo di 2 anni, fino ad un massimo di 30 anni. L’assicurato non deve superare gli 80 anni.

2. Libera Mente Special di MetLife

MetLife può essere facilmente considerato come il leader di mercato mondiali nel caso dei prodotti assicurativi di risparmio e Employee Benefits. È presente anche negli Stati Uniti, in Giappone, nel Sudamerica, in alcuni Paesi del Sud-Est Asiatico, nel Medio Oriente e in Europa.

La soluzione di MetLife nel campo delle assicurazioni vita è Libera Mente Special. Questa polizza garantisce una copertura dal rischio di:

  • decesso;

  • invalidità totale e permanente.

Il capitale assicurabile parte da un minimo di 50.000 Euro, fino ad un massimo di 500.000 Euro. In questo caso, il contratto non può durare meno di 5 anni, fino ad un massimo di 30 anni, con un premio che rimarrà costante. Per quanto riguarda il tetto dell’età massima, l’intestatario non può superare i 75 anni in ingresso e gli 80 anni in copertura.

3. Parla con un esperto di AssicuratiOra

AssicuratiOra è un servizio online offerto da E-leads Srl. Grazie alla consulenza telefonica altamente personalizzata, questa piattaforma vi consente di scegliere da casa vostra la polizza che più fa al caso vostro e di ottenere un preventivo gratis in breve tempo. Per usufruire del servizio, vi basterà recarvi sul sito web dedicato, compilare il pratico e veloce form presente in homepage e aspettare di essere contattati al numero di telefono indicato da un esperto.

Assicurazione viaggio e COVID: quali compagnie offrono la copertura per Coronavirus

L'emergenza COVID-19 ha creato non pochi problemi al settore viaggi. Per chi deve mettersi in viaggio per le ferie estive oppure ha in programma viaggi di lavoro nel corso del prossimo futuro, diventa fondamentale organizzarsi nel migliore dei modi. In particolare, prima di partire, è opportuno attivare un'assicurazione viaggio. Ecco quali sono le compagnie che offrono la copertura assicurativa per Coronavirus garantendo il risarcimento delle spese da sostenere in caso di contagio.

Strutture che accettano il bonus vacanze: come trovarle

Il bonus vacanze è una delle tante misure economiche che sono state introdotte dal decreto Rilancio: per usufruirne ci sarà tempo fino al 31 dicembre 2020. Ecco quali sono le strutture nelle quali poter utilizzare l’agevolazione e qualche suggerimento per individuare quella più adatta alle proprie esigenze. 

Bonus Vacanze 2020: come richiederlo e spenderlo dal 1 luglio

A partire da oggi, 1° luglio 2020, è possibile richiedere e utilizzare il Bonus Vacanze 2020, l'incentivo che mira a sostenere le vacanze delle famiglie italiane che sceglieranno di alloggiare presso strutture ricettive del nostro Paese. Il Bonus Vacanze 2020 può essere richiesto da oggi, da tutte le famiglie che rientrano nei requisiti previsti dall'iniziativa, e speso entro la fine dell'anno in corso esclusivamente in Italia. Ecco, quindi, come richiedere e spendere il Bonus Vacanze 2020.
Scopri il prezzo della tua polizza
  • 1 Inserisci i tuoi dati una sola volta
  • 2 Confronta più preventivi contemporaneamente
  • 3 Acquista online e risparmia fino a 500€
Hai già calcolato un preventivo con SosTariffe.it?
Recupera preventivi »