Come effettuare la disdetta polizza auto o moto?

Il tacito rinnovo della RC è stato abolito, dunque ora tocca all'assicurato preoccuparsi del rinnovo della propria polizza assicurativa. Come si può fare? Come funziona ora la disdetta? Ecco alcuni punti da tenere a mente quando il proprio contratto è in scadenza.

Con il D.lgs 179/2012 è stato abolito il tacito rinnovo (o rinnovo automatico) dei contratti di assicurazione RC sui veicoli a motore. In cosa consisteva il tacito rinnovo? Prima dell’entrata in vigore di questa legge gli assicurati intenzionati a cambiare compagnia assicurativa, dovevano presentare disdetta polizza auto formale inviando una raccomandata a/r all’impresa di riferimento, o la polizza si sarebbe rinnovata automaticamente, alla scadenza, con la stessa assicurazione. Oggi invece per cambiare compagnia assicurativa non è più necessario inviare alcuna disdetta, perché il contratto in virtù dell’abolizione del rinnovo automatico, cessa di essere valido alla scadenza riportata sulla polizza (la scadenza ha termine di 12 mesi nelle assicurazioni automoto annuali). La normativa ha reso il mercato assicurativo più concorrenziale e, d’altra parte, ha consentito ai consumatori di cercare assicurazioni più convenienti una volta terminato il contratto con la vecchia impresa. Solo se si intende rinnovare il contratto con la vecchia impresa è necessario comunicare la volontà di rinnovo.  In prossimità del termine dunque, i consumatori mettono le assicurazioni a confronto e cambiano impresa assicurativa anche di anno in anno, perché le offerte sono tante e le tariffe molto convenienti.

Fai un preventivo per la tua auto »Vai

Con l’abolizione del rinnovo automatico, per questioni di adeguamento ai cambiamenti del panorama assicurativo, sono stati introdotti i 15 giorni di tolleranza. Si tratta di un arco temporale che decorre dalla scadenza della vecchia assicurazione e che prolunga la validità della vecchia polizza per 15 giorni. Questo sistema consente a chi dimentica la scadenza RC di circolare in modo regolare per i quindici giorni successivi al termine, scaduti i quali, il veicolo è ufficialmente privo di RC e soggetto in quanto tale alle sanzioni di legge. Il periodo di tolleranza permette comunque di correre ai ripari, perché in prossimità della scadenza, basta cercare una polizza online conveniente confrontando i preventivi auto o quelli per la moto.

Domande correlate