Telefonia VoIP: meglio della linea telefonica tradizionale?

VoIP vs PSTN. Qual è la migliore soluzione per la telefonia? Prima di illustrare vantaggi e svantaggi delle tecnologie in oggetto, è opportuno fornire in sintesi una spiegazione delle stesse.

Confronta Offerte Internet Mobile

VoIP: Voice over Internet Protocol

VoIP è acronimo di Voice over Internet Protocol. Si tratta di una tecnologia che consente di distribuire comunicazioni vocali attraverso il protocollo di rete IP. La voce viaggia quindi in forma di pacchetti dati.

Disporre di una connessione a Internet, fornita su tecnologia ADSL, internet mobile o Wi-Fi, significa pertanto poter fruire di servizi di telefonia VoIP. Non è però propriamente corretto suggerire l’idea che per effettuare chiamate telefoniche in VoIP sia necessario accedere alla rete Internet. Alcuni provider VoiP hanno messo a punto sistemi che funzionano anche in assenza di Rete. È il caso, per esempio, del servizio Jajah.Direct di Jajah.

Vai alle Offerte ADSL

PSTN: Public Switched Telephone Network

PSTN sta per Public Switched Telephone Network e indica la Rete Telefonica Generale, vale a dire la linea telefonica tradizionale. Le comunicazioni vocali sono distribuite attraverso un sistema a circuito.

VoIP e PSTN: le principali differenze

La differenza di base tra VoIP e PSTN consiste nel meccanismo impiegato per il trasferimento delle comunicazioni vocali. Nella Rete Telefonica Generale, ciascuna chiamata voce è distribuita attraverso un canale, per il quale viene impiegata l’intera banda richiesta.

La tecnologia VoIP, invece, si basa sulla commutazione di pacchetto, che prevede la suddivisione dell’informazione (in questo caso la voce) in molteplici pacchetti di dimensioni ridotte. E ciascun canale può essere condiviso per distribuire più informazioni.

VoIP: numeri e scenari di mercato

Nel 2012, i servizi VoIP per utenti consumer e business hanno generato 63 miliardi di dollari a livello globale, per un aumento di nove punti percentuali rispetto al 2011, stando ai dati elaborati da Infonetics Research. Nel 2017, il volume d’affari correlato al VoIP salirà a 82 miliardi e 700 milioni di dollari, stima la società di analisi e ricerche di mercato.

La tecnologia PSTN sembra destinata a essere soppiantata del tutto dal VoIP, sostiene Karen Kervin, senior research analyst presso Nemertes Research Group. Soprattutto in ambito business.

L’impiego di infrastrutture POTS (Plain Old Telehone Service) è crollato negli ultimi dieci anni, perché l’utenza sembra preferire i servizi di telefonia e di comunicazione VoiP, spiega Bob Quinn, vicepresidente senior AT&T Federal Regulatory e Chief Privacy Officer presso l’operatore di telecomunicazioni statunitense.

Telefonia VoIP vs telefonia PSTN: pro e contro

Nonostante i numeri e gli scenari di mercato di cui sopra, appare ancora prematuro dare per inesorabile l’estinzione dei servizi di telefonia tradizionali. Accanto ai vantaggi che possono spingere i consumatori verso l’adozione della tecnologia VoIP, figurano infatti criticità ben lungi dall’essere risolte in via definitiva.

VoiP: vantaggi

  • impegno di spesa minore, maggiore risparmio: rispetto a un servizio PSTN, con il VoiP si risparmia in media un terzo (e anche oltre) sulla cifra richiesta ogni mese
  • funzioni standard avanzate, quali ID chiamante, inoltro di chiamata, chiamate e videochiamate di gruppo
  • chiamate gratuite VoIP-to-VoIP, locali e internazionali
  • chiamate verso telefoni fissi e cellulari in tutto il mondo a tariffe convenienti
  • possibilità di fruire di un servizio VoIP in mobilità via smartphone, tablet e notebook
  • possibilità di fruire di un dispositivo ATA (Analog Telephone Adapter) per sfruttare un servizio di telefonia VoIP attraverso un telefono analogico
  • possibilità di fruire di servizi aggiuntivi quali voicemail, messaggi vocali e registrazione delle conversazioni
  • ottimizzazione della spesa dovuta per la fornitura di un servizio di connettività a Internet

VoiP: svantaggi

  • l’impiego di un servizio: VoIP attraverso Internet è soggetto ai problemi insiti nel meccanismo di commutazione di pacchetto. L’utente può sperimentare un ritardo correlato ai tempi di elaborazione, trasmissione, latenza, propagazione 
  • qualità audio inferiore a quella assicurata in fase di chiamata e ricezione su linea telefonia tradizionale
  • disponibilità di banda insufficiente a trasmettere la comunicazione vocale in maniera ottimale
  • malfunzionamento e disservizi cui deve provvedere il fornitore del servizio di connettività a Internet 
  • malfunzionamento di apparati accessori quali modem e/o router Wi-Fi impiegati per distribuire la connessione a Internet verso molteplici dispositivi wireless
  • privacy a rischio in assenza di sistemi di cifratura e protezione adeguati

Per approfondimenti visitate:

  • Voip-Info.org
  • searchunifiedcommunications.techtarget.com/category/VoIP
  • voip-sip.org/how-to-start-with-voip-telphony/ 
  • it.wikipedia.org/wiki/Voice_over_IP
  • it.wikipedia.org/wiki/Rete_telefonica_generale 
  • it.wikipedia.org/wiki/Commutazione_di_pacchetto

Confronta Tariffe Telefonia Mobile

Commenti Facebook: