Il sito non può fornire una connessione protetta: cosa vuol dire


Può capitare che, durante la navigazione in Internet a casa, ci si imbatta in alcuni errori che impediscono la visualizzazione del sito web che si desidera visitare. A seconda dei casi, è possibile imbattersi in una lunga serie di errori che rendono impossibile l’accesso al sito web per l’utente. Tra le principali tipologie di errore troviamo il caso in cui l’accesso al sito viene bloccato a causa dell’assenza di una connessione protetta.

il sito non può fornire una connessione protetta

Chi può imbattersi nell'errore

Ad imbattersi in questo tipo di errore, accompagnato dal messaggio “Il sito non può fornire una connessione protetta” e dal codice ERR_SSL_PROTOCOL_ERROR, sono gli utenti che navigano in rete sfruttando il browser web Google Chrome, da anni uno dei punti di riferimento indiscussi per accedere ad Internet da un qualsiasi dispositivo.

Google Chrome, infatti, è il browser web più utilizzato in assoluto, sia per quanto riguarda i dispositivi desktop che per quanto riguarda i dispositivi mobili come smartphone e tablet. L’errore accompagnato dal messaggio “Il sito non può fornire una connessione protetta” è, quindi, abbastanza frequente ed è facile imbattersi in siti web non accessibili proprio a causa di questo particolare errore.

A causare la comparsa di quest’errore ed a rendere impossibile l’accesso al sito web desiderato potrebbero essere diversi fattori. Per capire cosa rende inaccessibile un determinato portale per via dell’assenza di una connessione protetta è necessario, quindi, valutare uno ad uno numerosi elementi. Un’attenta valutazione del problema potrebbe permettere all’utente di risolvere rapidamente la questione ed eliminare l’errore.

Scopri le migliori offerte del mercato

Il sito non ha una certificazione SSL riconosciuta da Chrome

Quando compare l’errore legato all’assenza di una connessione protetta ed il codice ERR_SSL_PROTOCOL_ERROR, il sito che si tenta di visitare potrebbe non disporre di una certificazione SSL ritenuta affidabile da Chrome. In sostanza, la pagina web a cui si sta tentando di accedere ha inviato dati che il browser non riconosce e non può, quindi, ritenere sicuri.

Per riconoscere la presenza di una connessione sicura tra il dispositivo dell’utente ed un determinato sito web è possibile controllare l’indirizzo del sito stesso che, in caso di connessione sicura, sarà caratterizzato dalla presenza del codice https all’inizio.

L’errore legato all’assenza di una connessione protetta con il sito potrebbe essere legato ad un problema lato server come la presenza di un certificato di autenticazione scaduto. In questi casi, l’utente dovrà attendere che il certificato venga aggiornato da parte del gestore del sito per poter tentare una nuova connessione.

A causare problemi d’accesso al sito, con l’utente che visualizzerà il messaggio d’errore legato all’assenza di una connessione protetta, potrebbero esserci anche alcune cause legate al funzionamento del proprio dispositivo. Ecco, quindi, a cosa prestare attenzione per individuare le cause dell’errore:

Verificare data ed ora del proprio dispositivo

La presenza di un orario e di una data errata nel proprio sistema può comportare alla visualizzazione dell’errore legato all’impossibilità di stabilire una connessione protetta. Una data sbagliata può causare un conflitto e rendere impossibile la realizzazione della connessione sicura richiesta dal browser.

Per questo motivo, se ci si imbatte in questo particolare tipo di errore è consigliabile, come prima cosa, verificare che l’orario e la data del proprio dispositivo siano giuste in base alla propria posizione. I dispositivi che si connettono ad Internet adeguano automaticamente la data in base al luogo dove avviene la connessione (in caso di cambio di fuso orario, la data si aggiornerà in automatico).

Può capitare, in ogni caso, che, ad esempio a causa di un bug o di un malfunzionamento della batteria interna del proprio dispositivo, la data e l’orario visualizzati siano errati. L’utente dovrà, quindi, impostare le informazioni corrette manualmente per provare ad eliminare l’errore legato alla mancata connessione protetta.

Un’estensione del browser può causare l’errore

Alla base degli errori legati all’assenza di una connessione protetta potrebbe esserci un’estensione del browser che sta funzionando in modo errato o che, per qualche motivo, è entrata in conflitto con il browser stesso. Soprattutto gli utenti che hanno installato diverse estensioni nel proprio browser potrebbero imbattersi in questo tipo di problema.

Le estensioni sono delle funzionalità speciali che l’utente può aggiungere al proprio browser per rendere più completo e comodo da utilizzare. Nel caso di Google Chrome, le estensioni possono essere scaricate direttamente dal Chrome Web Store (basta una rapida ricerca su Google per individuare lo store) con un’installazione che può essere completata in pochi secodni.

Per verificare se qualche estensione del browser sta causando l’errore di connessione non è necessario disattivare una ad una le estensioni già installate. Per effettuare questo controllo, infatti, sarà sufficiente aprire Chrome in modalità Incognito.

Per avviare la modalità Incognito di Chrome è sufficiente andare nel menu del browser accessibile cliccando sui tre puntini in alto a destra (sia da PC desktop che da smartphone). In alternativa, da PC desktop, è possibile è possibile utilizzare la combinazione di tasti Ctrl + Maiusc + N.

Dopo aver aperto Chrome in modalità Incognito, per verificare se un’estensione del browser sta causando l’errore, sarà sufficiente provare ad accedere nuovamente al sito web che aveva generato il messaggio d’errore in precedenza. Se l’accesso avviene in modo corretto ed il sito viene visualizzato senza errori, il problema potrebbe essere una delle estensioni.

In questo caso, quindi, l’utente deve disattivare una ad una le estensioni del browser (è consigliabile partire dall’ultima installata e procedere a ritroso) per individuare qual è l’estensione che sta generando l’errore della connessione. Per accedere rapidamente al menu delle estensioni di Chrome è possibile inserire l’indirizzo chrome://extentions/ all’interno della barra degli indirizzi del browser e poi premere invio.

Disattivare antivirus e firewall

A causare l’impossibilità di accedere ad un determinato sito web potrebbe essere il funzionamento di un software di protezione installato dall’utente. I vari software antivirus e firewall, necessari per massimizzare la sicurezza dei propri dispositivi, operano attivamente quando è attiva una connessione ad Internet.

È possibile, quindi, che uno dei software di protezione sia alla base del problema di connessione con l’indirizzo IP o il dominio del sito web a cui si cerca di accedere che viene classificato come non sicuro, bloccando la connessione e causando l’errore visualizzato dall’utente.

Nei casi in cui la connessione viene bloccata da un software antivirus, infatti, il browser Chrome potrebbe visualizzare il messaggio di errore ERR_SSL_PROTOCOL_ERROR rendendo impossibile l’accesso al sito web. Per verificare se il problema di connessione sia legato alla presenza dell’antivirus o del firewall, è consigliabile disattivare temporaneamente tutti i software di protezione.

Una volta disattivato tutti i software che monitorano la connessione, l’utente potrà tentare di accadere nuovamente al sito che generava l’errore. Se il sito web viene visualizzato correttamente, vorrà dire che a causare l’errore era proprio l’antivirus o il firewall.

In questo caso, è consigliabile controllare tra le impostazioni del programma di protezione che si sta utilizzando per verificare se il sito web a cui non si riesce ad accedere, a causa dell’assenza di una connessione protetta, sia stato messo in black list. Eventualmente, sarà possibile togliere il sito dalla black list e provare ad effettuare l’accesso.

Cancellare la cache del browser

I problemi di connessione potrebbero essere causati da informazioni salvate all’interno della cache del proprio browser web. Talvolta, infatti, sono i dati della cache a generare il messaggio d’errore ERR_SSL_PROTOCOL_ERROR in Chrome. Per verificare se è la cache a causare l’errore sarà necessario eliminarla e provare a accedere nuovamente al sito.

L’utente ha la possibilità di cancellare la cache del browser in modo molto semplice. Per completare questo procedimento basta cliccare sui tre punti in alto a destra e scegliere poi l’opzione Impostazioni. Successivamente, sarà necessario scegliere Avanzate e poi ancora l’opzione Privacy e sicurezza. In questa sezione si dovrà individuare la voce Cancella dati di navigazione che permetterà di avviare la cancellazione della cache di Chrome eliminando un’ulteriore potenziale causa dell’errore di connessione.

Per accedere rapidamente al pannello per la cancellazione della cache di Chrome è possibile digitare l’indirizzo chrome://settings/clearBrowserData all’interno della barra degli indirizzi del browser e poi premere invio per visualizzare il menu per la cancellazione della cache.

Disattivare il protocollo QUIC

A generare i problemi di connessione potrebbe essere il protocollo QUIC (Quick UDP Internet Connections), un particolare protocollo di trasporto dei dati che mira a velocizzare la velocità di navigazione in Internet. Un problema di incompatibilità tra il protocollo è il sito web potrebbe generare il messaggio di errore legato all’impossibilità di stabilire una connessione protetta.

Fortunatamente, l’utente ha la possibilità di disattivare il protocollo QUIC in modo molto rapido andando così a verificare, in pochi secondi, se il problema di connessione è legato al protocollo stesso. Per disattivare QUIC basta inserire nella barra degli indirizzi del browser il codice chrome://flags/#enable-quic e poi premere invio. In questo modo, si accederà ad un menu delle impostazioni di Chrome in cui compare la voce dedicata a QUIC.

L’utente può impostare l’opzione Disabled per disattivare il funzionamento di questo protocollo. Completato questo passaggio, sarà sufficiente riavviare il browser per verificare se il problema di connessione è stato risolto. Eseguendo nuovamente la stessa procedura, sarà possibile riattivare il funzionamento del protocollo.

Offerte telefonia fissa e mobile tutto compreso: le promozioni di ottobre 2020

Le offerte telefonia fissa e mobile tutto compreso sono la migliore occasione per risparmiare sulla connessione Internet di casa veloce e stabile e sulla SIM per smartphone. Scopri le migliori tariffe convergenti dei principali provider

Offerte TIM casa tutto compreso: le promozioni di Ottobre 2020

Tim è tra i principali operatori di rete fissa in Italia e per coloro che vogliono risparmiare sulla connessione Internet domestica e altri servizi come le chimate da fisso sono disponibili offerte tutto compreso

Bonus PC e Internet: ecco da quando saranno utilizzabili i voucher da 500 Euro

Il Bonus PC e Internet, agevolazione che mette a disposizione degli aventi diritto sino a 500 Euro da utilizzare per semplificare l'accesso alla banda ultra larga, potrà essere utilizzato tra pochi giorni. Come stabilito dal Comitato Banda ultra larga (Cobul), infatti, a partire dal mese di novembre 2020 sarà possibile, per tutte le famiglie che ne hanno diritto, utilizzare il voucher per attivare le offerte degli operatori ed acquistare un PC/tablet. Ecco tutti i dettagli:
Verifica la copertura
del tuo indirizzo
Comune
Parla con un esperto
Gratis e senza impegno