Multa per revisione scaduta: a quanto ammonta?

La revisione dei veicoli è uno degli obblighi che gli automobilisti devono rispettare. Il Codice della strada lo impone e prevede delle sanzioni e la sottrazione di punti dalla patente. Ecco a quanto ammonta la multa per revisione scadute e cosa n…...

La revisione dei veicoli è uno degli obblighi che gli automobilisti devono rispettare. Il Codice della strada lo impone e prevede delle sanzioni e la sottrazione di punti dalla patente. Ecco a quanto ammonta la multa per revisione scadute e cosa non si può fare se non la si rinnova.

Il Codice della strada prevede che ogni automobilista debba sottoscrivere una regolare assicurazione rc auto, paghi la tassa sul possesso del veicolo e che ogni vettura sia sottoposta a regolare revisione. Quest’ultimo obbligo è imposto l’articolo 80 che stabilisce l’obbligo di controllo e sono previste delle precise sanzioni per i trasgressori. In questa guida scopriremo in cosa consiste la revisione, qual è la procedura da seguire e quali sono le ammende da pagare se si viene beccati senza revisione in regola.

Cos’è la revisione auto

Per legge ogni veicolo a motore deve garantire la sicurezza degli automobilisti, deve funzionare in modo efficiente e deve anche limitare al massimo le emissioni di agenti inquinanti. Anche i rumori della vostra auto vengono sottoposti a dei controlli e devono rientrare in dei parametri precisi per limitare i rumori del veicolo.

Per poter garantire queste condizioni di base vengono verificati gli impianti fondamentali della vostra auto e tutto ciò che possa incidere su questi fattori. Il sistema di frenata, tutti i dispositivi di segnalazione, i pneumatici e il motore, ognuno di questi elementi in fase di revisione viene monitorato e ogni valore dei test deve rientrare in uno specifico range.

Quando va fatta la revisione

Secondo le disposizioni è necessario effettuare la revisione con scadenza precise:

  • ogni quattro anni per veicoli di nuova immatricolazione
  • ogni due anni per veicoli a motore (anche moto e ciclomotori) di massa inferiore a 3.5 t

  • ogni anno per veicoli che superino il peso complessivo di 3.5 t, sono compresi in questa categoria anche taxi, auto a noleggio, ambulanze e rimorchi

  • ogni auto che venga coinvolta in un incidente dovrà effettuare una revisione straordinaria prima di poter circolare di nuovo

A quanto ammontano le multe per chi non rispetta le scadenze

Se venite fermati e non siete in regola con la revisione annuale o biennale rischiate una multa che va da173 euro ai 694 euro e, se doveste essere fermati nuovamente durante la circolazione, le sanzioni diventerebbero ancora più pesanti e si potrebbe arrivare al sequestro del veicolo con conseguente multa raddoppiata. Per coloro che sono fermati in autostrada scatta immediatamente il blocco del mezzo.

In ogni caso una volta ricevuta la sanzione avrete solo la possibilità di recarvi presso l’officina preposta alla revisione.

Revisione scaduta, periodo di tolleranza

No, non è previsto alcun periodo di tolleranza. Se la revisione è scaduta dovrete fermare l’auto in garage e potrete solo andare al centro presso cui effettuare il controllo. Inoltre, in caso di incidente la polizza assicurativa non rimborserà alcuna spesa se la documentazione del veicolo non sarà in regola. La data di scadenza non è però così tassativa. Se ad esempio il vostro veicolo è stato immatricolato il 19 Agosto avrete tempo fino al 30 Agosto per fare la revisione.

La revisione dovrà essere fatta o alla Motorizzazione o in una delle officine autorizzate, controllate quindi quale sia la soluzione più comoda per voi. Sul sito del Ministero dei Trasporti è disponibile un elenco completo dei centri convenzionati e si potrà prendere un appuntamento, in modo da ridurre al minimo i tempi d’attesa.

I costi della revisione non subiscono variazioni regionali e i controlli da fare si possono effettuare presso la Motorizzazione o le officine autorizzate.

Se non passo la revisione cosa succede? E se falsifico i documenti?

Questo test del veicolo non è un pro forma. È un vero e proprio esame per verificare che ogni sistema sia sicuro ed efficiente. Se la vostra auto non dovesse passare i test previsti non potrà circolare. Avrete un mese di tempo per ripetere il controllo dopo avere fatto aggiustare ciò che non andava.

Oppure la vostra vettura sarà sospesa dalla circolazione in attesa di una nuova revisione. Se nel primo caso potrete circolare, nel secondo se sarete fermati rischiate una multa tra i 1.998 euro e i 7.993 euro. Essere fermati con un veicolo sospese prevede anche il blocco amministrativo per 3 mesi dell’auto. Per i trasgressori recidivi questo tipo di violazione può portare alla confisca da parte delle autorità giudiziarie dell’auto.

L’ammenda per gli automobilisti sarà tra i 338 euro e 1.360 euro circa se saranno colti a reiterare il reato. Se il vostro veicolo quindi sarà fermato più volte senza la dovuta documentazione di revisione. Si rischia infine una multa fino a circa 1.700 euro se la Polizia o l’autorità preposta al controllo dovesse fermarvi e scoprire che avete un tagliando di revisione falso. Oltre alla sanzione vi sarà anche ritirata il Libretto di circolazione della vettura.

Se avete timore di dimenticare la data di scadenza il Ministero dei Trasporti, tramite il Portale dell’Automobilista, ha attivato un servizio di promemoria via sms o email. Dovrete registrarvi e indicare i dati della vostra patente e della revisione e poi riceverete in automatico il messaggio di notifica.

 

 

Domande correlate