È possibile assicurare un'auto non di proprietà?

L’assicurazione RC auto è una delle spese che incidono maggiormente sul budget annuale delle famiglie italiane, abituate da sempre a possedere più di una macchina in casa. Nel momento in cui si acquista un nuovo veicolo, la prima cosa da fare - in….. 

L’assicurazione RC auto è una delle spese che incidono maggiormente sul budget annuale delle famiglie italiane, abituate da sempre a possedere più di una macchina in casa. Nel momento in cui si acquista un nuovo veicolo, la prima cosa da fare - in quanto obbligatoria per poter circolare o sostare su strade pubbliche- è quella di stipulare un’assicurazione auto che garantisca una copertura di Responsabilità Civile. 

A questo punto, è possibile scegliere a quale persona far sottoscrivere l’assicurazione auto, tenendo conto che contraente e assicurato sono due persone diverse. Il contraente è, infatti, la persona che è tenuta a pagare il premio dell’assicurazione, mentre l’assicurato è la persona che riceve l’indennizzo assicurativo in caso di incidente.

In base a quanto detto, è logico chiedersi se sia possibile assicurare un’auto a una persona diversa dal proprietario. Quali sono, inoltre, i motivi per i quali si dovrebbe procedere in tal senso e quali le motivazioni in base alle quali non si tratta di una scelta del tutto conveniente? Vediamo di seguito cosa dice la Legge in merito.

Assicurare un’auto non di proprietà è legale

La legge non vieta la possibilità di assicurare il proprio veicolo a una persona che non sia il diretto proprietario. Nell’articolo 1891 del Codice Civile viene ribadita la differenza esistente fra la persona che sottoscrive il contratto assicurativo – ovvero il contraente – e la persona alla quale spettano i diritti derivanti dal contratto - ovvero l’assicurato.

In tale articolo si legge infatti che “Se l’assicurazione è stipulata per conto altrui o per conto di chi spetta, il contraente deve adempiere gli obblighi derivanti dal contratto, salvi quelli che per loro natura non possono essere adempiuti che dall’assicurato. I diritti derivanti dal contratto spettano all’assicurato, e il contraente, anche se in possesso della polizza, non può farli valere senza espresso consenso dell’assicurato medesimo”.

Assicurare un’auto non di proprietà: perché farlo

Come abbiamo visto, è possibile assicurare un’auto non di propria proprietà. Il contraente della polizza ed il proprietario del veicolo possono essere due soggetti differenti. È importante sottolineare, però, che il calcolo del premio assicurativo, a differenza di quanto erroneamente credono alcuni, viene effettuando considerando la classe di merito del proprietario del veicolo e non quella del contraente della polizza.

È importante sottolineare, inoltre, che non tutte le compagnie assicurative consentono di attivare una polizza per un veicolo di proprietà di un soggetto terzo. In linea di massima, potrebbero esserci delle limitazioni che vanno verificate prima di procedere con la sottoscrizione del contratto.  

Assicurare un’auto non di proprietà: risparmiare con la comparazione online

Oltre alla possibilità di sfruttare le Leggi esistenti per risparmiare sulla polizza RC auto, un’altra opportunità sicura di risparmio è rappresentata dalla comparazione online. Confrontando i preventivi, tutti calcolati in base ai propri dati, è possibile individuare le soluzioni più convenienti per poter attivare una polizza ad un prezzo contenuto.

Per poter individuare le migliori soluzioni a disposizione per assicurare il proprio veicolo è possibile consultare il comparatore di SOStariffe.it per assicurazioni auto, disponibile anche su dispositivi mobili, tramite l’App di SOStariffe.it per Android e iOS. Inserendo una sola volta i propri dati ed i dati del veicolo da assicurare, la comparazione consente di accedere a numerosi preventivi.

Sfruttando il confronto online, è possibile verificare le soluzioni più convenienti per la copertura RC Auto. Da notare, inoltre, la possibilità di individuare anche le migliori garanzie accessorie al fine di attivare un pacchetto di coperture completo e massimizzare la convenienza della polizza.

Domande correlate