Ricarica Hype tabaccaio: come effettuare la ricarica Hype dal tabaccaio


Hype è la carta-conto lanciata nel 2015 da Banca Sella e che può essere gestita direttamente tramite l’utilizzo dell’applicazione dedicata. Ricaricare la carta è molto semplice e tra le diverse modalità esistenti è possibile effettuarla anche recandosi presso un tabaccaio.

Carta Conto

Vediamo di seguito come funziona Hype e qual è la procedura da seguire se si vuole effettuare la ricarica dal tabaccaio, oltre che le altre tipologie di ricarica alle quali si può ricorrere.

Cos’è Hype

La carta Hype permette di effettuare pagamenti presso tutti i negozi fisici: in quelli convenzionati è anche possibile pagare con lo smartphone, mentre tramite l’app si possono pagare i bollettini ed effettuare le ricariche telefoniche.

L’app permette di tenere sotto controllo tutte le entrate e le uscite e di avere accesso alle statistiche di utilizzo dei propri soldi, all’estratto conto e alla giacenza media. Al contempo consente di ricevere notifiche quando si spendono o si ricevono soldi e di mettere in pausa la carta in qualsiasi momento.

Sono disponibili tre diverse tipologie di piano che si possono attivare, che presentano costi e funzionalità differenti. Si tratta di:

  • Hype Start, che rappresenta il piano base ed è gratuito;

  • Hype Next, che ha un costo di 2,90 euro al mese;

  • Hype Premium, che è la versione top di gamma e presenta dunque un costo mensile pari a 9,90 euro al mese.

Cosa si può fare con Hype

Essendo una carta-conto ci sono diverse funzionalità associate all’utilizzo di Hype, tra le quali rientrano in primo luogo la possibilità di inviare denaro in modo semplice, veloce e gratuito: sarà sufficiente avere un indirizzo e-mail o un numero di cellulare per poterlo fare in modo immediato.

Si possono effettuare bonifici utilizzando l’app e riceverli, da e verso l’Italia e tutta l’area SEPA. La particolarità di questa carta conto consiste nel fatto che permette di effettuare i pagamenti anche con il solo utilizzo dello smartphone, senza la necessità di dover portare la carta con sé, con il rischio di poterla perdere o che qualcuno la rubi.

Basterà, in pratica, avvicinare lo smartphone al POS del negozio ed effettuare così il pagamento. Questa procedura non può essere realizzata con tutti gli smartphone, ma soltanto con i modelli più moderni che sono dotati della tecnologia NFC.

È poi possibile prelevare senza dover pagare commissioni pressi tutti gli ATM sparsi in giro per il mondo, tramite l’utilizzo della carta fisica Hype, che si riceverà direttamente presso il proprio domicilio qualche giorno dopo la registrazione. Nel caso in cui si dovesse prelevare in una valuta estera, sarà applicato il tasso di cambio in vigore al momento del prelievo.

La carta-conto Hype permette anche di effettuare ricariche telefoniche, tramite l’utilizzo dell’applicazione dedicata; sarà sufficiente cliccare sulla voce Ricarica cellulare, contenuta nella sezione Altre operazioni, e scegliere tra gli operatori telefonici disponibili, ovvero:

  • PosteMobile;

  • WINDTRE;

  • Vodafone;

  • TIM.

Si dovrà quindi inserire l’importo che si ha intenzione di ricaricare e il proprio numero di cellulare.

Come si ricarica il conto Hype

Sono diverse le modalità che permettono di poter ricaricare il conto-carta Hype, che possono essere raggruppate in due tipologie di procedura:

  • la prima è la ricarica che si effettua tramite l’applicazione;

  • la seconda è, invece, la cosiddetta ricarica “outdoor”.

Per quanto riguarda le ricariche dall’app, possono essere effettuate tramite un’altra carta di pagamento che è collegata ad Hype, condividendo il proprio IBAN per ricevere un bonifico, oppure effettuando la richiesta di denaro ad altri hypers (termine con il quale si indicano gli altri correntisti che hanno scelto Hype).

La ricarica “outdoor”, invece, è quella che si effettua recandosi fisicamente presso:

  • tabacchi, bar, edicole o supermercati, dove sarà possibile effettuare la ricarica in contanti;

  • presso gli ATM del circuito QuiMultiBanca, che permettono di ricaricare Hype con la funzione Ricarica prepagata, tramite l’utilizzo di un’altra carta Bancomat.

Ricarica Hype tabaccaio: come funziona

Il tabaccaio è uno dei luoghi fisici presso i quali ci si può recare per ricaricare il proprio conto Hype, in quanto oltre che nei supermercati Pam Panorama, Pam Local e Penny Market, sono disponibili su tutto il territorio nazionale oltre 50.000 punti vendita SisalPaypal5 abilitati al servizio.

La ricarica presso il tabaccaio avviene in contanti ed è la stessa che si può effettuare anche presso edicole e bar senza dover fare la fila: basterà cercare qual è il punto SisalPaypal5 più vicino a casa propria e utilizzare l’applicazione di Hype.

Come funziona dunque la ricarica Hype dal tabaccaio? Dopo aver individuato l’esercizio presso il quale sarà possibile effettuare la ricarica, si dovrà accedere alla sezione Ricarica Hype presente sull’applicazione dedicata.

Si dovrà quindi selezionare la voce “Ricarica in contanti” e scegliere il punto SysalPaypal5 (in questo caso il tabaccaio) presso il quale effettuare la ricarica. Si dovrà indicare l’importo che si intende ricaricare e mostrare all’esercente il QR Code che spunterà sull’app.

L’importo pagato sarà disponibile fin da subito sul proprio conto Hype: si tratta di una modalità di ricarica estremamente vantaggiosa, in quanto viene effettuata in modo istantaneo. In più, è bene ricordare che le commissioni di ricarica variano in relazione al piano Hype sottoscritto.

Cosa sapere per effettuare la ricarica Hype presso un tabaccaio

Nel momento in cui si sceglie di ricaricare il proprio conto Hype presso un tabaccaio, oppure un bar o un’edicola presso i quali la procedura è praticamente la stessa, si dovranno tenere a mente alcune informazioni.

Prima di tutto bisogna sapere che questa tipologia di ricarica può essere effettuata solo da chi ha più di 14 anni, mentre nel caso di ricarica al supermercato tale limite non è presente.

Una seconda cosa da considerare è che bisogna portare con sé:

  • un documento di identità in corso di validità, a scelta tra carta di identità, passaporto o patente;

  • la propria tessera sanitaria.

In assenza di questi due documenti non sarà infatti possibile poter effettuare la ricarica presso il tabaccaio, l’edicola o il bar.

Nel momento in cui si mostrerà all’esercente il QR Code generato con l’app, quest’ultimo lo leggerà con l’utilizzo del Terminale, acquisendo i dati della propria richiesta e inserendo quelli relativi agli estremi del documento di identità.

Nell’ipotesi in cui si trattasse della prima ricarica, si dovrà comunicare all’esercente l’indirizzo di residenza e anche quello di domicilio nel caso in cui fosse differente. Nelle ricariche successive basterà invece comunicare eventuali variazioni. Prima di confermare la ricarica, si consiglia sempre di verificare che i dati indicati sul pre-scontrino siano corretti.

Dopodiché si potrà dare conferma, effettuare il pagamento e ritirare la ricevuta: i soldi versati saranno accreditati in modo immediato sul conto Hype.

Commissioni e costi di ricarica dal tabaccaio

Effettuare una ricarica Hype presso il tabaccaio utilizzando il sistema di pagamento SisalPaypal5, saranno previste delle commissioni di ricarica: non si tratta di importi fissi nel senso che variano in relazione alla tipologia di piano Hype che è stata attivata.

Nella tabella che segue saranno riportati i costi da sostenere in termini di commissioni di ricarica, e limiti di ricarica giornaliera e annuale.

 

Hype Start

Hype Plus

Hype Premium

Importo minimo singola ricarica

20 euro

20 euro

20 euro

Importo massimo singola ricarica

150 euro

250 euro

250 euro

Importo massimo giornaliero

200 euro

500 euro

500 euro

Importo massimo annuale

1.000 euro

6.000 euro

15.000 euro

Costo singola ricarica

2,50 euro

2 euro

1,60 euro

 

Come si può notare dal confronto fra i tre diversi piani proposti da Hype, al crescere del costo sostenuto per i piani Plus e Premium, aumentano anche i limiti massimi che non possono essere superati ma, soprattutto, si abbassano i costi da sostenere nel caso di ricarica presso un tabaccaio.

Le commissioni sono comunque presenti anche nel caso di altre modalità di ricarica: per esempio, qualora si dovesse effettuare una ricarica da un altro conto, dunque tramite bonifico, saranno applicate le commissioni sul bonifico che sono previste dalla propria banca.

Quali sono i tempi di ricarica con Hype

Abbiamo detto che Hype mette a disposizione diverse modalità di ricarica per immettere denaro sulla propria carta-conto. Nel caso in cui si dovesse avere fretta di disporre dei soldi sul proprio conto, quali sono quelle per i quali i tempi di ricarica sono assenti, quindi con le quali la ricarica può essere effettuata in modo istantaneo?

Si tratta di:

  • ricarica tramite altra carta di pagamento in app;

  • ricezione di denaro da un altro hyper;

  • ricarica in contanti presso bar, tabacchi, edicole e supermercati;

  • ricarica presso gli ATM QuiMultiBanca abilitati;

  • ricarica con bonifico istantaneo da un altro conto.

Nel caso, invece, in cui la ricarica venisse effettuata con un bonifico ordinario, si dovranno attendere le tempistiche della Banca del conto dal quale si effettua la ricarica.

La ricarica al supermercato

Tra le altre forme di ricarica immediata che permettono di mettere dei soldi sul proprio conto Hype troviamo anche quella disponibile presso alcuni supermercati convenzionati, la cui lista completa è disponibile sul sito ufficiale di Hype.

Come funziona la ricarica al supermercato? Anche in questo caso, sarà necessario munirsi dell’app, entrate nella sezione Ricarica Hype e cliccare su “In contanti”: sarà disponibile una mappa sulla quale saranno indicati i supermercati abilitati, dove sarà possibile effettuare la ricarica. A questo proposito, si dovrà attivare il servizio di geolocalizzazione, altrimenti non si potranno visualizzare i punti vendita che si trovano nei pressi della propria posizione.

Il passo successivo consiste nell’inserire la quota che si ha intenzione di ricaricare: sarà quindi generato un codice a barre che dovrà essere mostrato in cassa. L’importo della ricarica pagato sarà disponibile fin da subito sul proprio conto Hype.

La ricarica presso le filiali Banca Sella

Un’ulteriore possibilità con la quale è possibile ricaricare Hype in modo gratuito consiste nel recarsi presso una qualsiasi filiale Banca Sella, la banca fisica di riferimento della carta-conto Hype.

Si dovrà andare in cassa e richiedere all’operatore un bonifico per contanti: per riceverlo si dovrà fornire il codice IBAN della propria carta.

È bene ricordare che dal 14 giugno 2020 Banca Sella non offre più il servizio di ricarica in contanti presso gli sportelli delle sue succursali, quindi se si vuole ricaricare Hype in banca si potrà effettuare il pagamento tramite un bonifico per contanti.

Attivazione carta di credito: nel 2021 costa meno

Attivare ed utilizzare una carta di credito nel 2021 costa meno rispetto allo scorso anno. Il dato in questione emerge da una recente indagine di SOStariffe.it che ha verificato le variazioni dei costi di gestione e utilizzo delle carte di credito nel confronto tra i dati di inizio 2020 e inizio 2021. Ecco i risultati ottenuti da SOStariffe.it con questa nuova indagine incentrata sulle carte di credito.

Bonus animali domestici 2021: che cosa è e come ottenerlo

Vivere in compagnia di un animale domestico è come avere un figlio: comporta dedizione, affetto e tanta cura. Tra le novità della Manovra 2021, è presente anche un bonus destinato alle famiglie con animali a carico, ovvero il cosiddetto “bonus animali domestici”. Vediamo di seguito di cosa si tratta e come richiederlo.

I migliori conti zero spese a gennaio 2021

Trovare un conto corrente a zero spese è una possibilità reale, offerta dalla presenza di istituti di credito che non hanno filiali fisiche ma funzionano direttamente online: ecco quali sono i conti zero spese individuati con il comparatore di SOStariffe.it per il mese di gennaio 2021.