Carta Blu American Express: costi, limiti, pro e contro


I prodotti e le carte di credito di American Express sono numerosi e pensati per varie fasce di utenti. Le più costose sono le soluzioni Platino e Alitalia, mentre tra quelle con un canone annuo contenuto troviamo la Carte Blu.

American-express-blu

Questo prodotto come gli altri Amex può essere richiesto da i cittadini italiani maggiorenni che abbiano un conto corrente e con un reddito annuale di almeno 11 mila €. Non è indispensabile essere residenti in Italia, è sufficiente avere un indirizzo di corrispondenza come si legge sul sito della società.

Al momento della richiesta il cliente dovrà fornire:

  • Informazioni bancarie (IBAN, nome della tua Banca, Anno di apertura conto)

  • Documento di identità in corso di validità (Carta d’identità o Passaporto o Patente)

  • Codice Fiscale (oppure Carta d’identità elettronica o Tessera Sanitaria)

Il canone della Carta Blu American Express sarà gratuito per il primo anno, mentre dal secondo si pagheranno 35 € in 12 mesi. Si può scegliere di pagare a rate o in un’unica soluzione.

La flessibilità nei pagamenti

Una delle caratteristiche più attraenti di questa carta è la flessibilità nel saldo degli acquisti. Ciascun utente può personalizzare il piano dei pagamenti, si può scegliere tra quattro alternative:

  • pagare l’intero importo del mese

  • versare solo una cifra minima al mese, non si può scendere sotto i 40 €

  • fissare un importo, dovrà comunque essere più altro dei 40 € stabiliti come minimo mensile accettabile per Amex

  • saldare solo una percentuale del totale mensile

Con questa carta può essere richiesta anche la concessione di un fido, che sarà approvato dalla banca in fase di valutazione e accettazione della domanda. I fidi associati alle carte Blu American Express possono essere di: 1.500 €, 2.500 €, 3.500 € o 5.000 €. Questa linea di credito si riduce e ricarica ad ogni acquisto e al pagamento del saldo. Sono consentiti prelievi fino ad un massimo di 500 ogni 8 giorni, o in casi di emergenza si potrà prelevare una cifra che non superi il 20% del fido ottenuto.

La richiesta di altre carte supplementari non implicherà costi aggiuntivi, così come sarà gratuita anche l’eventuale emissione di una carta sostitutiva, il controllo dell’estratto conto online e i prelievi. Ad essere soggetti a commissione invece saranno i prelievi da ATM (2.60€ ad operazione) e le operazioni effettuate in valuta straniera.

Anche se il canone è gratuito si dovrà comunque pagare un’imposta di bollo pari a 2 € per ciascun estratto conto superiore a 77.47€.

I servizi extra per i clienti American Express

Il Cashback è uno dei programmi che permette ai clienti American express di ottenere l’1% di ciò che si spende con un accredito diretto sul conto della propria carta. L’unica condizione affinché questo servizio sia attivo è che la carta Blu sia valida e che si sia in regola con i pagamenti del canone e degli acquisti.

Per gli amanti dei concerti c’è anche il servizio American Express Experience che permette di accedere alle prevendite esclusive di alcuni appuntamenti musicali. Sono delle convenzioni che consentiranno di avere un canale privilegiato, in genere un giorno prima dell’apertura delle vendite al resto del pubblico, ad eventi molto richiesti in modo da essere certi di riuscire ad acquistare il posto nel parterre (il più ambito dai fan più sfegatati).

Le app di Amex per monitorare le carte

Per poter gestire la propria carta in totale autonomia ed essere sempre informati sui movimenti operati è utile scaricare l’app Amex It. Con questo strumento si può verificare costantemente il cashflow del prodotto e di tutti i servizi correlati, come il saldo del proprio conto Membership Rewards, o richiedere i premi riservati ai clienti American Express.

Quando si utilizzano le carte di credito si è sempre un po’ in ansia, soprattutto se si è in viaggio, si ci chiede sempre se la propria carta sarà accettata o meno da un negozio piuttosto che da un albergo o in altre strutture. I titolari di American Express possono controllare quali esercizi sono convenzionati con un’app ad hoc, si tratta di Qui American Express. Un’applicazione che come i comuni bollini che si trovano sulle porte dei locali segnala quali siano gli esercenti che accettano le carte del circuito. In genere questo è uno dei tasti dolenti di questa società, i servizi American Express sono più costosi per gli esercenti e quindi non tutti ne accettano le carte.

Le app di Amex sono disponibili per iPhone, Apple Watch, iPad e Mac e per i dispositivi Android. Si possono scaricare da Apple Store e Google Play. Con Apple inoltre si potrà utilizzare anche Apple Pay aggiungendo la carta American Express al proprio Portafoglio.

Le polizze per gli acquisti e i viaggi

Oltre ai servizi aggiuntivi visti sinora con le carte del gruppo sono comprese anche le polizze Infortuni Viaggi e Rimborso acquisti, queste le condizioni di queste assicurazioni.

Per la polizza sugli imprevisti viaggio si tratta di un’assicurazione che copre incidenti fino a 50.000 € ai danni del passeggero sia se si verificano su un mezzo di trasporto o diretto all’aeroporto, in stazione o al porto da cui dovrà partire, sia se al momento dell’infortunio avvenga in stazione o magari durante la discesa dall’aereo. Il lasso di tempo coperto dall’assicurazione va dalle 3 ore precedenti alla partenza alle 3 ore successive all’arrivo a destinazione.

Entro 365 giorni dalla data dell’infortunio l’assicurato riceverà un’indennità che potrà andare dai 50 mila € nei casi di morte o di lesioni (perdita di entrambi gli arti superiori o inferiori o della vista) o di 25 mila € per danni meno gravi. Le cifre varieranno in rapporto alla gravità del danno subito. Ci sono poi dei casi limite, come il dirottamento di un veicolo per cui il rimborso della società cambierà in base al numero di ore dell’evento: si parte da 1.500€ dopo un giorno di dirottamento o qualora l’assicurato sia trattenuto illegalmente, a 72 ore si sale a 3.000€. E così via.

Sono esclusi dalla copertura degli Infortuni di viaggio di American Express i casi di:

  • suicidio o tentato suicidio dell’assicurato a prescindere dallo stato di salute mentale

  • guerra dichiarata o non dichiarata

  • atti illeciti commessi da o per conto dell’assicurato o dai suoi beneficiari

  • attuale, presunta o minacciata emissione, dispersione, infiltrazione, migrazione, fuga, perdita di o esposizione a qualsiasi materiale, gas, sostanza o contaminazione pericolosa biologica, chimica, nucleare o radioattiva

I termini invece della polizza sul Rimborso acquisti specificano che i prodotti indennizzabili devono essere stati comprati per uso personale, devono costare almeno 30 € e che l’acquisto deve essere avvenuto in una zona geografica coperta dall’assicurazione. Il costo del prodotto per cui si chiede un rimborso deve essere stato totalmente addebitato sulla carta Blu ed è esplicitato che non si può richiedere il rimborso se si tratta di un oggetto di seconda mano.

Anche per i rimborsi nel foglio informativo della polizza sono specificati i motivi e i prodotti esclusi dalla copertura e si tratta di:

  • beni indennizzabili che non siano nuovi/integri, esenti da qualsiasi vizio ed utilizzabili

  • beni indennizzabili acquistati presso un esercizio che abbia una predeterminata polizza a copertura della restituzione dei beni acquistati che sia uguale o migliore della presente

  • gioielli, pietre preziose, monete o stampe rare e preziose, beni unici quali antichità, lavori artigianali e pellicce

  • denaro contante o suo equivalente, travellers cheques, biglietti od altri titoli negoziabili

  • servizi, inclusi quelli relativi ai beni indennizzabili

  • animali e piante vere

  • beni di consumo, prodotti di cosmesi, profumi, creme, beni per la cura della salute

  • beni usati o rifatti o riparati, motoveicoli e relativi componenti, terreni e stabili, articoli applicati in maniera permanente ad abitazioni, uffici, veicoli, ecc. (quali apriporte per autorimesse, allarmi perautovetture)

  • beni fatti su misura per Lei

  • beni non interamente acquistati con la carta

In caso di problemi come inoltrare un reclamo

Con Blu American Express sia che si sia possessori della carta Base che delle Supplementari possono presentare un reclamo sia tramite raccomandata A/R o via mail:

  • American Express Italia s.r.l., Ufficio Reclami, Viale Alexandre Gustave Eiffel 15, 00148 Roma

  • via telematica attraverso la Posta Elettronica Certificata al seguente indirizzo e-mail ufficioreclamiamex@legalmail.it

  • e-mail semplice all’indirizzo: ufficio.reclami.amex@aexp.com

La risposta secondo le tempistiche riportate sul sito dovrebbe arrivare entro 15 giorni lavorativi dal ricevimento del reclamo.

Anche gli esercenti che abbiano qualche disguido con le carte della compagnia hanno un indirizzo dedicato a cui inoltrare i propri reclami. Se si invia una raccomandata con ricevuta di ritorno dovrà essere indirizzata ad American Express Payments Europe, S.L., Ufficio Reclami, Viale Alexandre Gustave Eiffel 15, 00148 Roma; tramite posta elettronica invece l'indirizzo a cui inoltrare la documentazione della lamentela sarà ufficio.reclami.rmex@aexp.com; ed infine l’indirizzo di posta certificata sarà ufficioreclamiamex@legalmail.it.

Come chiudere il contratto con American Express

Se scegliete questa o un’altra delle soluzioni di American Express può essere utile sapere anche come scindere il contratto o esercitare il diritto di recesso. Nel primo caso il titolare della carta Blu potrà richiedere in qualsiasi momento la rescissione del contratto rinunciando alla carta e a tutti i servizi ad essa collegati. Idem per le carte supplementari associate alla carta principale.

La disdetta deve essere comunicata con una raccomandata con ricevuta di ritorno da indirizzare a:

  • American Express, Viale Alexandre Gustave Eiffel, 15, 00148 Roma

In questo caso nella comunicazione oltre ai dati dell’intestatario del contratto andranno indicati i dati della carta da disattivare e si dovrà provvedere a saldare i conti delle carte. Le cifre dovute potranno essere pagate entro un mese dall’invio della comunicazione.

Ecco quando American Express può revocarvi la carta

Anche l’American Express può recedere il contratto e revocare al cliente la possibilità di utilizzare la carta supplementare o la carta base (in questo secondo caso saranno rese nulle anche tutte le carte collegate alla principale), la società dovrà però garantire un preavviso scritto di 2 mesi al cliente prima di procedere con la revoca.

Solo in alcuni casi specifici previsti dal Codice del Consumo (in particolare si fa riferimento a quanto prescritto dall’art. 33, comma 3) l’American Express potrà bypassare questo periodo e avviare una revoca immediata del servizio. La società sarà comunque tenuta a comunicarlo al cliente nel più breve tempo possibile. I motivi principali che possono giustificare un atto del genere sono l’insolvenza del cliente, una modifica nello status economico del correntista che implichi un rischio di inadempimento o magari in seguito a condanne penali. Viene operata la risoluzione immediata anche in caso di furto o smarrimento delle carte o se il cliente utilizza i prodotti American Express a fini illegali.

Sia in caso di recesso che di risoluzione del contratto il cliente dovrà comunque corrispondere l’importo complessivo dovuto all’American Express. Il recesso come per ogni contratto può essere esercitato entro 14 giorni dalla stipula del contratto e in questo caso al cliente saranno rimborsati i costi del canone (che nel caso di Blu nel primo anno sono azzerati) annuale.

Al cliente non sarà richiesto il motivo della decisione e sarà sufficiente inviare una raccomandata A/R ad American Express presso la sede di Viale Alexandre Gustave Eiffel, 15, 00148 Roma per convalidare la decisione. Il modulo con la richiesta potrà essere inviato o in formato cartaceo o su altri supporti.

In entrambi i casi le carte (sia base che supplementari) dovranno essere restituite ad American Express o distrutte (tagliandole) dal cliente e quindi allegate alla raccomandata.

Per informazioni ancora più dettagliate scaricate il foglio informativo sulle carte Blu American Express che trovate sul sito della società. Oppure contattate il centralino di SosTariffe.it o usate il comparatore del sito per conoscere i tassi TAN e TAEG e le principali condizioni economiche e contrattuali relative alle carte della compagnia. Sulla pagina web della società troverete anche i termini e le condizioni dei servizi accessori proposti insieme all’acquisto della carta Blu American Express, sia per quanto riguarda le polizze che i programmi a premi. Se invece preferite un contatto diretto American Express garantisce in ogni caso un servizio di assistenza attivo 24 ore su 24 e 365 giorni all’anno. Per i clienti Blu il numero a cui fare riferimento è 06.72.461.



Black Friday 2019, ecco come trovare le migliori offerte

Gli sconti in genere vanno dal 20% al 50% nei giorni precedenti con le promozioni di avvicinamento al Black Friday. Il 29 Novembre però dovrebbe essere la giornata in cui si potranno trovare prodotti ribassati anche del 70%. Per poter essere aggiornati in tempo reale è bene iscriversi a newsletter o seguire le notizie sui siti dei distributori e nelle community di utenti

Taglio commissioni sulle carte, il "no" di Visa e Amex

Il no di Amex, Visa e il resto dei principali circuiti bancari arriva chiaro davanti alla proposta del taglio commissioni sulle carte nell'ambito della nuova manovra fiscale. Si tratterebbe di un'operazione inefficace se si prende in considerazione lo state reale del sistema.

Limite contante: costi e vantaggi delle principali carte di pagamento

La Manovra finanziaria 2020 prevede di incentivare i pagamenti elettronici e di penalizzare l'uso del contante. SosTariffe.it ha quindi studiato le condizioni proposte dai diversi istituti per richiedere le migliori carte in circolazione, ecco i risultati della ricerca sulle carte di credito più convenienti