Come sospendere e riattivare un’assicurazione auto o moto

Quando non si utilizza un veicolo a lungo, è possibile sospendere la polizza assicurativa auto o moto? Sì, l'assicurazione si può sospendere sino ad un anno, ma nell'arco di tempo in cui il mezzo non è assicurato, la sua circolazione è impedita.

Alcune delle domande più frequenti rivolte dagli automobilisti e dai motociclisti alla propria compagnia assicurativa riguardano i casi di sospensione della polizza a breve o lungo termine.

Attenzione, però, perchè non tutti sanno che la sospensione equivale all’assenza temporanea di RC, e chi circola comunque, con polizza sospesa, si espone al rischio di sanzioni salate (secondo il Codice della Strada da 841 euro ad oltre 3mila nei casi di recidiva mancanza di RC).

Domande e risposte sull’assicurazione auto e moto sospendibile

È bene chiarire da subito che l’assicurazione moto sospendibile o l’assicurazione auto sospendibile è solo quella di tipo annuale (non mensile o temporanea). È importante conoscere quali sono i requisiti obbligatori imposti dalle compagnie di assicurazione, e il funzionamento degli strumenti di verifica dell’assicurazione auto e moto una volta sospesa la polizza, per provvedere alla riattivazione.

Le sospensioni auto e moto rappresentano un’opzione delle polizze annuali e consentono di interrompere la copertura, di norma, fino a 12 mesi.

Una volta richieste, comportano l’obbligo per l’automobilista o per il motociclista di non far circolare il veicolo con RC sospesa, pena le sanzioni previste dal Codice della Strada.

Il grande vantaggio del sospendere l’assicurazione auto o moto, è che il premio già versato alla compagnia, destinato a coprire l’intero anno, viene “congelato”, cioè rimane inutilizzato per i mesi in cui vige la sospensione e può essere sfruttato alla riattivazione della polizza, con un vero vantaggio economico per l’assicurato.

Come funzionano le sospensioni RC Auto e Moto?

Chi possiede una seconda automobile o una seconda moto, può avere l’esigenza - soprattutto economica - di utilizzarla solo alcuni mesi l’anno, d’estate ad esempio. Tuttavia la sospensione dell’assicurazione è uno stratagemma utilizzato anche da chi possiede un solo mezzo di trasporto, per risparmiare sul pagamento di un intero anno di copertura. La soluzione in questi casi prende il nome di assicurazione moto sospendibile o assicurazione auto sospendibile.

Gestione dell’assicurazione con una compagnia online

Chi ha acquistato una polizza auto/moto online può registrarsi al portale ufficiale dell’impresa e ottenere username e password necessari per accedere alla propria Area Cliente, dove il cliente in pochi passi può effettuare in autonomia la sospensione del contratto e la relativa riattivazione. Qualora non si riuscisse a portare a termine l’operazione, si può contattare il Servizio clienti della propria assicurazione e un consulente vi supporterà nelle operazioni da compiere.

Gestione dell’assicurazione con le agenzie tradizionali

Chi ha acquistato l’RCA tramite agenzie tradizionali e ha optato per la sospensione assicurazione moto o auto, deve recarsi direttamente in filiale o contattare telefonicamente un operatore per conoscere le pratiche di interruzione e riattivazione. Questo è il motivo per cui il controllo dell’assicurazione da Internet, per chi acquista una polizza online, è facilitato.

Chi accede al portale web della propria compagnia può seguire passo dopo passo le istruzioni contenute nelle sezioni della propria area cliente e compiere ogni operazione di sospensione e riattivazione da remoto, compresi altri tipi di modifiche all’RCA.

Per confrontare i preventivi delle assicurazioni online al miglior prezzo basta usare il motore di ricerca di SosTariffe.it.

Confronta le RC auto e risparmia Fai subito un preventivo

Requisiti per la sospensione dell’assicurazione auto e moto

Le compagnie assicurative consentono di sospendere l’assicurazione auto o moto fino a 1 anno.

Cambia invece, a seconda dell’assicuratore, il tempo minimo di sospensione, anche se per legge i limiti temporali sono fissati da 3 mesi a 1 anno. Purtroppo molte assicurazioni non concedono di sospendere l’assicurazione auto o moto, oppure ammettono l’interruzione della polizza a pagamento (da 20 a 30 euro per la sospensione e da 20 a 30 euro per la riattivazione).

Tanto per le sospensioni auto, quanto per le sospensioni moto, le compagnie chiedono il rispetto i seguenti requisiti:

  1. la polizza deve avere 3 mesi di validità residua;
  2. la sospensione può essere richiesta da 3 mesi a 1 anno, termine entro il quale è necessario chiedere la riattivazione (la sospensione minima varia di assicurazione in assicurazione ed è ammessa anche prima dei 3 mesi da alcune compagnie. Il termine di 1 anno invece è inderogabile);
  3. per i veicoli in leasing o finanziamento la sospensione non è ammessa, salvo esplicita autorizzazione della società finanziaria ed espresso consenso della compagnia assicurativa;
  4. l’assicurazione moto sospendibile o auto sospendibile può essere chiesta solo dagli assicurati in regola con i pagamenti delle polizze RC auto e moto annuali, non è ammessa la sospensione di assicurazioni settimanali, mensili o temporanee (è invece consentita l’interruzione dell’assicurazione annuale pagata in 2 rate annuali, salvo diverse disposizioni del contratto assicurativo);
  5. per attivare la sospensione la compagnia chiede in restituzione la Carta Verde rilasciata per circolare all’estero. Il documento può essere consegnato a mano in filiale o secondo le modalità indicate dall’impresa (il tagliando e il contrassegno dal 2015 sono diventati elettronici e sono le assicurazioni ad occuparsi di aggiornare le polizze sospese nella banca dati assicurazioni, senza oneri per il cliente).

I requisiti per chiedere la sospensione possono essere verificati tramite le sezioni di gestione della polizza, annullamento, sospensione e riattivazione presenti nell’area clienti delle assicurazioni RC auto ed RC moto stipulate online.

Per le polizze RC tradizionali invece, se non si può risalire alle informazioni necessarie leggendo il contratto assicurativo, è necessario recarsi in filiale o chiedere consulenza a un operatore tramite i contatti telefonici di riferimento dell’impresa.

Come sospendere l’assicurazione auto o moto

Dopo aver effettuato un check dell’assicurazione auto o moto, specie con riferimento alla regolarità dei pagamenti e alla possibilità concessa dalla compagnia di interromperla, si può sospendere l’assicurazione auto o moto in questo modo:

  • seguire la procedura di sospensione online accedendo all’area clienti della compagnia RC auto o RC moto di riferimento, oppure, per le agenzie tradizionali, inviare direttamente un fax, una raccomandata A/R o un’e-mail contenente la richiesta di sospensione. La richiesta di sospensione deve contenere gli estremi del contratto assicurativo e il periodo di sospensione desiderato.
  • attendere la risposta della compagnia (le assicurazioni online inviano una notifica via e-mail o nell’area cliente) oppure la ricezione della raccomandata o del fax di risposta dell’agenzia tradizionale contenente la convocazione in ufficio o le indicazioni sulle modalità per restituire l’eventuale Carta Verde consegnata per circolare all’estero;
  • dalla risposta positiva della compagnia, contenente la data di inizio sospensione, l’automobilista o il motociclista è obbligato a non far circolare il veicolo e a non lasciarlo in sosta in aree pubbliche, pena le sanzioni previste dal Codice della Strada per mancanza di RCA.

Come riattivare una polizza RCA in seguito alla sospensione

Visto come sospendere l’assicurazione auto o moto e il funzionamento della sospensione, ecco come effettuarne la riattivazione, entro il termine di 1 anno.

La copertura RCA, come specificato, non può essere riattivata prima che siano trascorsi 3 mesi dalla sospensione. Il termine finale per richiedere la riattivazione è fissato a 1 anno dall’interruzione, pena la perdita della classe di merito a cui si avrebbe diritto.

Proprio come la richiesta di sospensione, anche la riattivazione può essere richiesta con le seguenti modalità.

Richiesta di riattivazione delle assicurazioni online

La polizza può essere riattivata telefonicamente, via e-mail o via raccomandata A/R, a seconda delle modalità previste dalla compagnia.

Una volta chiesta la riattivazione, basta attendere la consegna via telematica dei documenti assicurativi in restituzione, cioè la Carta Verde e il tagliando elettronico (per il tagliando si parla erroneamente di restituzione).

Essendo diventato elettronico il documento è consultabile onlinescaricabile tramite il sito Internet della propria compagnia assicurativa.

I documenti aggiornati possono essere consultati, scaricati e stampati accedendo all’Area clienti online con username e password forniti dalla compagnia all’acquisto dell’RC.

Richiesta di riattivazione alle agenzie tradizionali

La polizza può essere riattivata anche in questo caso telefonicamente, via e-mail o via raccomandata a/r a seconda delle modalità previste dalla compagnia.

Una volta chiesta la riattivazione, bisogna attendere la consegna via telematica dei documenti assicurativi in restituzione, cioè la Carta Verde e il tagliando elettronico oppure attendere istruzioni da parte dell’impresa e recarsi in filiale per la consegna della Carta e dei documenti assicurativi aggiornati.

La domanda di riattivazione, se inviata tramite raccomandata a/r, e-mail o fax, prevede l’invio di un modulo contenete tutte le informazioni di riattivazione, le stesse richieste per la sospensione (estremi del contratto di polizza, decorrenza, data di inizio sospensione, data di riattivazione).

Come verificare la riattivazione dell’assicurazione

Sul sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Mit.gov.it e sul Portaledellautomobilista.it è disponibile l’applicazione per l’accesso alle informazioni sulla copertura assicurativa RC dei veicoli.

Inserendo il numero di targa dell’auto, della moto o del ciclomotore immatricolato in Italia, si potrà verificare se questo risulta o meno in regola con gli obblighi assicurativi. Le informazioni sono aggiornate dalle compagnie assicuratrici con cadenza giornaliera.

Gli automobilisti e i motociclisti che hanno acquistato assicurazioni online, possono procedere al controllo dell’assicurazione e all’annullamento, sospensione e riattivazione, registrandosi all’Area clienti online del portale della compagnia.

Domande correlate