Quale assicurazione autocarro costa meno?


State valutando quale assicurazione autocarro costa meno per il vostro veicolo ad uso commerciale? Questa polizza è sicuramente vantaggiosa da un punto di vista economico in quanto consente ad esempio di scaricare i costi IVA e Ires, oltre che prevedere in generale un premio più basso della media delle normali assicurazioni RC auto.

assicurazione autocarro

Nonostante ciò, dovete tenere conto di alcune importanti limitazioni che vincolano l’utilizzo di questa polizza a veicoli con un peso inferiore, uguale o superiore ai 35 quintali per il trasporto commerciale di cose o persone. Data la varietà di prodotti sul mercato dedicati a esigenze differenti, il costo più o meno vantaggioso dipende dai vostri obiettivi e dalle caratteristiche dell’attività che svolgete con il veicolo da assicurare.

Nelle sezioni successive, potrete approfondire quali sono i fattori che entrano in gioco nel determinare il costo dell’assicurazione autocarro e in quali casi è bene scegliere la copertura di questo tipo.

Quale assicurazione autocarro costa meno?

Uno dei fattori fondamentali che determina la scelta di una polizza assicurativa è senza dubbio il suo costo. D’altra parte, è però sempre da tenere a mente che un prezzo basso non è sinonimo in ogni caso di convenienza assoluta. Per questo motivo, nel valutare se l’assicurazione autocarro da voi selezionata costa meno, dovrete tenere conto della vostra situazione di partenza. I costi sono infatti variabili a seconda del veicolo da assicurare e dalle vostre particolari necessità rispetto ad esso.

Vediamo ora quali sono gli elementi che influenzano il costo di un’assicurazione autocarro:

  • la massa dell’autocarro, con una suddivisione tra veicoli di massa inferiore o superiore ai 35 quintali (nel linguaggio di uso comune, si tratta rispettivamente di furgoni e camion);

  • le coperture accessorie, soprattutto nel caso in cui si vogliano coprire possibili danni alle merci trasportate;

  • la soglia di franchigia, ovvero il tetto sotto al quale il risarcimento è a carico dell’assicurato;

  • la durata della polizza, generalmente pari a un giorno, un mese oppure sei mesi, ma tutto dipende dalle vostre esigenze e dalla disponibilità della compagnia assicurativa nel proporre una durata periodica specifica.

Se per altre tipologie di assicurazioni fattori come la cilindrata del veicolo e le caratteristiche del conducente giocano un ruolo importante nel determinare il costo finale della polizza, nel caso degli autocarri il premio non varia rispetto a questi. Altri elementi rilevanti invece nell’oscillazione dei costi sono la limitazione chilometrica e l’assicurazione kasko.

Viste le numerose caratteristiche che entrano in gioco, capirete la difficoltà nel determinare quale assicurazione autocarro costa meno. A questo proposito, vi consigliamo di utilizzare il comparatore prezzi messo a disposizione da SosTariffe.it per capire quale sia la tariffa assicurazioni più conveniente per voi attualmente presente sul mercato.

Come funziona l’assicurazione autocarro?

L’assicurazione autocarro è dedicata nello specifico a veicoli per il trasporto di cose o persone per conto proprio o in conto terzi a scopo commerciale e che abbiano una massa inferiore, superiore oppure uguale ai 35 quintali. Determinare la massa del veicolo è importante, in quanto a seconda di questa caratteristica saranno proposte prodotti differenti. Naturalmente, data la definizione piuttosto ampia di questo tipo di polizza, sono davvero molti i veicoli che possono richiedere un’assicurazione autocarro, come:

  • veicoli con una particolare destinazione d’uso, come ambulanze, uffici mobili e mezzi d’opera;

  • camion e furgoni per il trasporto commerciale;

  • veicoli d’epoca con caratteristiche particolari;

  • pick-up e SUV per uso commerciale.

L’assicurazione autocarro può essere effettuata sia da intestatari di attività professionali, sia da privati. Nella scelta di questo tipo di polizza, sarà sempre inclusa una copertura base, come previsto dalla legge, e eventuali coperture accessorie valide specifiche per il mezzo per cui attivare la copertura.

Nel caso di danni, la copertura assicurativa autocarro prevede una procedura di liquidazione simile a quella che si riscontra con altri tipi di veicoli. La richiesta di risarcimento deve essere presentata entro tre giorni successivi all’evento scatenante il danno. A questo punto, la compagnia di assicurazioni mette in moto il processo necessario a verificare il caso, come la valutazione del danno attraverso la collaborazione con un perito. Alla determinazione del valore dello stesso, la compagnia proseguirà con il corrispondere la liquidazione. Vi ricordiamo che, nel caso di assicurazioni speciali legate alla copertura di particolari tipologie di merci, la modalità di risarcimento può variare molto a seconda del contratto sottoscritto.

Perché scegliere assicurazione autocarro?

La scelta di un’assicurazione autocarro comporta numerosi vantaggi da un punto di vista economico. È però da tenere bene a mente che tali benefici rimangono validi solamente se il veicolo assicurato in questa categoria venga utilizzato solamente per scopi commerciali. In generale, è possibile affermare che l’assicurazione autocarro costa meno principalmente perché:

  • consente la detrazione IVA;

  • permette la detrazione dei costi dall’Ires;

  • prevede il pagamento di un premio più basso, caratteristica dovuta al fatto che questo non viene calcolato sulla cilindrata, bensì sulla portata.

La scelta dell’assicurazione autocarro deve però tenere conto anche di specifiche limitazioni. Un esempio è la copertura di un massimo di due o tre sinistri all’anno, dovuta al rischio più elevato viste le percorrenze più lunghe, diversi guidatori e quindi un potenziale di incidente decisamente maggiore. Inoltre, la classe di merito non viene attribuita all’intestatario del veicolo, bensì al veicolo stesso. La ragione dipende sempre dal fatto che i veicoli commerciali sono spesso guidati da persone differenti su turni. Ogni autocarro quindi parte dall’ultima posizione di merito e procede di una posizione superiore a seconda che si siano verificati o meno incidenti.

Detto questo, è chiaro che l’assicurazione autocarro rappresenta una soluzione vantaggiosa, a patto di rispettare i limiti imposti per questa categoria. I paletti sono importanti in quanto ne evitano l’uso improprio da parte di altre categorie. A questo proposito, il Codice della Strada prevede una sanzione pecuniaria e la sospensione della carta di circolazione nel caso di veicoli immatricolati impropriamente come autocarri.

Quali sono le assicurazioni autocarro?

Tutte le principali compagnie presenti sul mercato italiano offrono assicurazioni autocarro. Qui di seguito, ecco alcune delle compagnie che le propongono e le relative caratteristiche.

Linearoffre un’assicurazione dedicata a van, furgoni e altri veicoli ad uso commerciale. La polizza assicura la Responsabilità Civile Auto (RC Auto) dei veicoli diversi quindi dalle vetture di uso privato, per danni causati a terzi durante la circolazione del veicolo indicato, sia in aree pubbliche, sia in aree private. Sono coperti i danni causati a terzi dalla circolazione del veicolo, quelli causati ai trasportati, quelli causati a terzi dall’eventuale rimorchio agganciato al veicolo e dall’esecuzione di operazioni di carico da terra e viceversa. Pagando un premio aggiuntivo, è prevista anche la RC Trasportati e minori, l’assistenza stradale base, infortuni del conducente e tutela giudiziaria.

La polizza di Zurich Connect per assicurazione furgoni è pensata per autocarri con peso a pieno carico fino a 35 quintali. La copertura include i danni causati a terzi dalla circolazione del veicolo e dall’eventuale rimorchio, la responsabilità civile dei trasportati, quella per fatto di figli minori, incendio, scuola guida, carico e scarico manuali. Sono opzionali incendio e furto, cristalli, kasko, tutela legale, assistenza stradale e infortuni del conducente.

Generteloffre un prodotto per la circolazione degli autocarri che assicura i rischi di responsabilità civile e i danni che derivano dalla circolazione del veicolo con peso a pieno carico fino a 35 quintali. La polizza prevede i danni involontariamente causati a terzi dalla circolazione del veicolo descritto in polizza in aree pubbliche o equiparate per chiunque sia il conducente al momento del sinistro. Garanzie opzionali previste sono furto e incendio, kasko, tutela danni da veicoli non assicurati, collisione animali selvatici, eventi atmosferici, atti vandalici, cristalli, assistenza legale e stradale, infortuni del conducente, bonus aiuto domestico e protezione imprevisti.

Assicurazioni per bici elettriche e non: quanto costa e cosa copre

Il Decreto Rilancio, insieme alle altre misure di sostegno al reddito e di supporto per imprese e lavoratori, introdurrà anche il bonus per l'acquisto di biciclette elettriche, monopattini, segway e hoverboard. Ecco cosa dovete sapere sull'rc per le bici elettriche, i dettagli su costi e coperture in questa guida

Assicurazione auto gratis per immigrati: realtà o fake news?

L'ennesima fake news, che risale addirittura al 2016, che ogni tanto torna a farsi spazio tra la cronaca, strumentalizzata e usata per suscitare indignazione di massa: ecco cosa c'è di vero a proposito della bufala sull'assicurazione auto gratis per i migranti.

Bonus Vacanza 2020 come richiederlo e a chi spetta

L'emergenza sanitaria entra in una nuova fase, si tenta una ripartenza e iniziano le prove per una nuova normalità. In due conferenze ravvicinate il premier Conte ha annunciato le misure del Decreto Rilancio e le nuove regole su spostamenti e aperture dei negozi. In questa guida ci concentriamo in particolare sulle novità in merito al bonus vacanze, come richiederlo e a chi spetta questo contributo
Scopri il prezzo della tua polizza
  • 1 Inserisci i tuoi dati una sola volta
  • 2 Confronta più preventivi contemporaneamente
  • 3 Acquista online e risparmia fino a 500€
Hai già calcolato un preventivo con SosTariffe.it?
Recupera preventivi »