Che cos’è la franchigia? Tipologie e funzionamento

Quando si è coinvolti in un incidente stradale non tutti i costi sono coperti dalla polizza assicurativa: la franchigia, infatti, è la quota di danno che l'assicurato deve pagare in caso di sinistro. Quante tipologie di franchigia esistono? Come bisogna muoversi?

uomo disegna simbolo di un'auto protetta
Cos'è la franchigia

La franchigia (ma anche lo scoperto) è quella parte di danno che rimane a carico dell’assicurato in caso di sinistro. Chi non conosce bene il funzionamento delle assicurazioni auto e moto, è portato a pensare che il risarcimento in caso di incidente stradale sia sempre integrale, ma non è detto che sia così.

Le clausole di franchigia sono presenti nella maggior parte dei contratti RC e contengono l'importo - variabile in base alla compagnia - che l'assicurato dovrà sostenere per risarcire parte del danno arrecato.

Nei contratti RC la franchigia può essere di tipo assoluto o relativo, ma viene espressa sempre in cifra fissa, a differenza dello scoperto, che viene espresso in percentuale.

  • Franchigia assoluta: se la franchigia è assoluta l'importo a carico dell'assicurato non cambia al momento del risarcimento, sia quando l'indennizzo è inferiore, che quando l'indennizzo è superiore alla franchigia.

Ipotizziamo che la franchigia sia di 600 euro. Se il valore del danno è inferiore a 600 euro l’assicurato dovrà rimborsare il danno integrale, se il valore del danno è superiore, l’assicurato dovrà sempre rimborsare 600 euro.

  • Franchigia relativa: quando la franchigia è relativa non si ha diritto al risarcimento al di sotto dell’importo di franchigia.

Ipotizziamo che la franchigia sia di 600 euro e il valore del danno inferiore a questo importo: in tal caso l’assicurato dovrà sostenere la spesa per l’intero danno. Se i danni, al contrario, superano l’importo stabilito in franchigia, l’assicurazione sosterrà l’intero risarcimento.

Il tipo di franchigia incide anche sul costo della polizza auto. Generalmente se il contratto contiene una clausola di franchigia assoluta il premio è più basso, in ragione del fatto che in ogni caso il cliente contribuirà alle spese di risarcimento sinistro.

Infine, il cliente può scegliere di assicurare il proprio veicolo con il sistema Bonus - Malus che prevede l’applicazione di una franchigia sul massimale RC, oppure può optare per una soluzione a franchigia fissa e assoluta, che viene utilizzata soprattutto nelle assicurazioni autocarro.

A cura della Redazione

Domande correlate