Bonus TV 2022: requisiti, chi ne ha diritto, come funziona e come richiederlo


In vista del passaggio al “nuovo digitale terrestre”, per i cittadini italiani c’è la possibilità di richiedere il Bonus TV 2022. Si tratta di una particolare agevolazione, disponibile in due versioni, Bonus TV Rottamazione e Bonus TV ISEE (o Bonus TV-Decoder), che si traduce in un contributo all’acquisto di un nuovo TV o di un nuovo decoder compatibili con lo standard di trasmissione del nuovo digitale terrestre DVBT-2/Hevc Main 10. Di seguito, andremo ad analizzare le novità e tutte le caratteristiche del Bonus TV, verificando gli importi dell’agevolazione e chi ne ha diritto.

tv con fiocco regalo

Cos’è il Bonus TV

Il Bonus TV 2022 è una particolare forma di agevolazione a disposizione dei cittadini italiani in vista del passaggio al nuovo digitale terrestre ed allo standard di trasmissione DVB-T2. Con il passaggio al nuovo digitale terrestre, infatti, alcuni apparecchi (TV e decoder) non saranno più idonei alla ricezione dei programmi TV. Per continuare a guardare la televisione, quindi, sarà necessario sostituire questi dispositivi procurandosi un TV o un decoder compatibile con il nuovo standard.

Il compito del Bonus TV è proprio quello di semplificare questa fase di aggiornamento permettendo ai cittadini italiani di poter acquistare un nuovo TV o un decoder con compatibilità DVB-T2 ad un prezzo scontato. Le agevolazioni a disposizione degli utenti sono due e, come vedremo, possono essere cumulate (nel rispetto dei requisiti previsti dalla normativa vigente) per ridurre al minimo il costo del nuovo dispositivo (TV o decoder).

Attualmente, il Bonus TV 2022 si articola in due diversi bonus:

  1. Bonus TV ISEE, introdotto dalla Legge di Bilancio 2018, con importo fisso di 30 euro, a prescindere dal dispositivo acquistato. L’accesso a quest’agevolazione è riservato alle famiglie con ISEE inferiore a 20.000 euro
  2. Bonus TV Rottamazione, aggiunto successivamente, andando ad affiancare e non sostituire, il Bonus TV ISEE con la Legge di Bilancio 2021. L’importo dell’agevolazione prevede uno sconto del 20% sul prezzo d’acquisto del TV o del decoder fino ad un massimo di 100 euro. Il bonus è accessibile senza limiti di reddito ma il suo utilizzo è vincolato alla rottamazione di un TV o di un decoder. In entrambi i casi, il dispositivo dovrà essere stato acquistato prima del 22 dicembre del 2018 (è prevista una autocertificazione). Rottamando un TV sarà possibile utilizzare il bonus per l’acquisto di un nuovo TV mentre rottamando un decoder si potrà utilizzare lo sconto per l’acquisto di un decoder nuovo.

Il Bonus TV ISEE ed il Bonus TV Rottamazione sono cumulabili. In alternativa, i due bonus sono utilizzabili per acquistare due diversi prodotti, sempre nel rispetto di tutti i vincoli previsti dalla normativa vigente. Da notare che l’accesso ai bonus è vincolato al pagamento in regola del Canone RAI. Per ogni famiglia è possibile richiedere i due bonus una sola volta.

Entrambe le agevolazioni sono accessibili una sola volta per nucleo familiare e fino al prossimo 321 dicembre 2022 (salvo proroghe). L’accesso alle due agevolazioni è vincolato, oltre che dal rispetto dei requisiti previsti dalla normativa, anche dall’effettiva disponibilità dei fondi.

Bonus TV: novità della Legge di Bilancio 2022

Il Governo ha recentemente introdotto alcune novità per il Bonus TV 2022. Con la Legge di Bilancio 2022, infatti, è stato definito un rifinanziamento del fondo su cui si basano le due agevolazioni. In particolare, sono stati stanziati fondi aggiuntivi per un totale di 68 milioni di euro con l’obiettivo di agevolare il passaggio al nuovo digitale terrestre ed evitare che i fondi stanziati in precedenza (circa 250 milioni di euro complessivi) si esaurissero rapidamente.

Da notare, inoltre, che la Legge di Bilancio 2022 ha anche definito una nuova norma per gli Over 70. Come previsto dalla nuova norma, infatti, per i cittadini Over 70 con reddito inferiore a 20 mila euro c’è la possibilità di richiedere gratuitamente un nuovo decoder compatibile con il nuovo standard di trasmissione del digitale terrestre. Il decoder in questione verrà consegnato gratuitamente ed avrà un valore commerciale non superiore a 30 euro.

Chi ha diritto al Bonus TV 2022?

Lo sconto di 30 euro previsto dal Bonus TV ISEE per l’acquisto di un TV o di un decoder spetta alle famiglie che hanno un ISEE inferiore a 20 mila euro. Questo Bonus TV potrà essere richiesto da un solo membro della famiglia e dovrà essere speso tutto in un’unica soluzione.

Chi decide di cambiare la tv riceverà l’importo massimo di 30 euro sotto forma di sconto all’acquisto. Chi invece vuole mantenere il vecchio apparecchio potrà comprare semplicemente un decoder compatibile con la nuova tecnologia. Ovviamente sarà meglio verificare che il prodotto sia tra quelli accettati, l’elenco si può consultare sul sito del MISE.

L’utente dovrà fornire una dichiarazione in cui sosterrà “il nucleo familiare di cui si faccio parte rientra nella I o II fascia ISEE e che i componenti dello stesso nucleo non hanno già fruito del contributo”. Chi dichiara il falso dovrà pagare una multa e rischia anche altri provvedimenti legali per avere tentato di frodare lo Stato.

Il Bonus TV Rottamazione può essere richiesto da qualsiasi cittadino in quanto, in questo caso, non sono previsti limite ISEE per l’accesso all’agevolazione. È necessario, però, rottamare un TV o un decoder (il dispositivo dovrà essere stato acquistato prima del 22 dicembre del 2018). La rottamazione prevede l’obbligo di acquisto di un TV nel caso venga rottamato un TV oppure di un decoder nel caso venga rottamato un decoder.

Bonus TV e decoder over 70

Per I cittadini Over 70 è prevista la possibilità di richiedere un nuovo decoder compatibile con il nuovo standard del digitale terrestre. L’accesso a quest’ulteriore forma di agevolazione è riservato agli utenti con trattamento pensionistico inferiore a 20.000 euro. Tale possibilità è stata introdotta dalla Legge di Bilancio 2022.

La norma conferma che il decoder verrà consegnato gratuitamente (ad occuparsi della consegna sarà Poste Italiane) e che il valore del decoder, per cui il cittadino non dovrà pagare alcun costo, sarà di massimo 30 euro. L’agevolazione che prevede la consegna gratuita del decoder, per il momento, non può ancora essere richiesta.

Come ottenere il Bonus TV da 100 euro?

Il Bonus TV da 100 euro è accessibile solo con la rottamazione di un decoder o di un TV. Per ogni famiglia è prevista l’erogazione di un solo bonus mentre non sono previsti limiti ISEE. Tale bonus, inoltre, viene erogato come sconto del 20% (fino a 100 euro) sul prezzo d’acquisto praticato dal rivenditore. Non è prevista alcuna procedura preliminare per poter richiedere ed utilizzare l’agevolazione.

Gli utenti possono rivolgersi direttamente al rivenditore che ha scelto di aderire all’iniziativa. Da notare che i rivenditori, sia nei negozi fisici che online, non sono obbligati ad aderire al Bonus TV Rottamazione. Per quanto riguarda la rottamazione, è possibile rivolgersi al rivenditore, che dovrà occuparsi della procedura, oppure ad un centro comunale di raccolta RAEE, che dovrà rilasciare un certificato di avvenuta rottamazione.

L’accesso al Bonus TV Rottamazione è vincolato anche alla presentazione di un modulo specifico che, compilato in ogni sua parte, dovrà essere consegnato direttamente al rivenditore in fase di acquisto. I rivenditori online che aderiscono all’iniziativa devono predisporre delle procedure specifiche per consentire al cliente la possibilità di certificare l’avvenuta rottamazione oppure devono occuparsi del ritiro dell’usato.

Come funziona il Bonus TV Rottamazione?

Il Bonus TV Rottamazione prevede uno sconto del 20% sul prezzo d’acquisto di un TV o un decoder compatibile con il nuovo digitale terrestre. Tale sconto ha un valore massimo di 100 euro. L’accesso al bonus è disponibile esclusivamente con la rottamazione di un TV o un decoder acquistato prima del 22 dicembre 2018 (in base a quanto autocertificato dall’utente).

Per ottenere il Bonus TV Rottamazione è necessario rivolgersi direttamente al rivenditore, verificando che lo stesso aderisca all’iniziativa. La rottamazione del TV/decoder può avvenire direttamente in fase d’acquisto, consegnando il dispositivo al rivenditore, oppure in anticipo, portando il TV o il decoder da rottamare in un’isola ecologica in base alle disposizioni del Comune di residenza.

Lo sconto del 20% viene applicato in fase di pagamento e dopo aver compilato un apposito modulo. Se la rottamazione è avvenuta in anticipo, presso un’isola ecologica, sarà necessario presentare una ricevuta fornita direttamente dal centro presso cui è stato consegnato il dispositivo rottamato. Solo in questo modo si potrà accedere al bonus.

Da notare, inoltre, che il Bonus TV Rottamazione presenta un funzionamento ben preciso. Rottamando un TV sarà possibile utilizzare il bonus esclusivamente per l’acquisto di un nuovo TV mentre rottamando un decoder bisognerà acquistare un decoder per poter usufruire dello sconto. Non è possibile sfruttare combinazioni differenti.

Come richiedere il Bonus TV con ISEE?

Il Bonus TV con ISEE viene riconosciuto come sconto al momento dell’acquisto. Dall’importo da versare al rivenditore, infatti, viene scalato l’importo del bonus pari a 30 euro (inizialmente era 50 euro ma è stato ridotto nel 2021 dopo il lancio del Bonus TV Rottamazione che è cumulabile con quello ISEE). Lo sconto è disponibile sia in caso di acquisto di un decoder che in caso di acquisto di un TV. Il modello dovrà obbligatoriamente essere compatibile con il nuovo digitale terrestre.

Per utilizzare il modulo è necessario presentare un apposito modulo in cui il richiedente certifica di poter contare su tutti i requisiti per l’ottenimento dell’agevolazione. In particolare, per questo bonus serve un ISEE inferiore a 20.000 euro. Il Bonus TV ISEE può essere utilizzato una sola volta per nucleo familiare. L’accesso al bonus è vincolato, oltre che al rispetto dei requisiti reddituali, anche alla disponibilità dei fondi.

Come funziona il Bonus TV da 100 euro senza ISEE?

Il funzionamento del Bonus TV da 100 euro è molto semplice. Per utilizzare l’agevolazione, che mette a disposizione uno sconto del 20% fino ad un massimo di 100 euro sul prezzo d’acquisto di un TV o un decoder compatibile con il nuovo digitale terrestre è necessario rottamare un decoder o un TV acquistato prima del 22 dicembre 2018. L’utente dovrà presentare un’autocertificazione che attesti il rispetto di tale requisito. È possibile utilizzare un unico Bonus TV da 100 euro per nucleo familiare.

Per quanto riguarda il TV/decoder da rottamare, invece, l’operazione può avvenire direttamente in fase di acquisto, consegnando il dispositivo al rivenditore, oppure in precedenza, portando il TV/decoder ad un’isola ecologica e richiedendo una ricevuta che attesti l’avvenuta rottamazione del dispositivo. Successivamente, tale ricevuta potrà essere allegata alla richiesta di ottenimento del Bonus TV da fare in negozio oppure in modalità online in caso di acquisto tramite un e-commerce.

Il bonus può essere utilizzato per l’acquisto di un nuovo TV compatibile con il digitale terrestre solo nel caso in cui sia stato rottamato un TV. In caso contrario, infatti, sarà necessario acquistare un decoder se il dispositivo rottamato è stato un decoder. Non è possibile acquistare un TV con il bonus in caso di rottamazione di un decoder.

Quali TV e Decoder posso avere con il Bonus TV 2022?

Il Bonus TV è utilizzabile per acquistare TV e decoder compatibili con il DVB-T2. La stragrande maggioranza di dispositivi di queste categorie in commercio negli ultimi anni sono già compatibili con il nuovo standard del digitale terrestre. In ogni caso basterà chiedere al rivenditore se un determinato modello supporta o meno il nuovo standard DVB-T2 e, quindi, è acquistabile con i Bonus TV.

Per il Bonus TV ISEE è possibile acquistare qualsiasi TV o decoder beneficiando dello sconto di 30 euro. Per quanto riguarda il Bonus TV Rottamazione, invece, lo sconto del 20% si applica alla stessa tipologia di prodotto rottamata (se è stato rottamato un decoder, quindi, non potrà essere acquistato con il bonus un TV).

Per verificare se un TV o un decoder siano effettivamente idonei alla tecnologia DVB-T2 e quindi permettano di ricevere lo sconto si potrà consultare la Lista dei prodotti approvati dal MISE. Se non trovate in questo elenco il vostro televisore o il decoder non è detto che siano incompatibili con il nuovo digitale terrestre. L’elenco infatti riporta solo i prodotti che sono stati registrati ufficialmente sulla piattaforma del Ministero.

Se dai controlli effettuati doveste scoprire che il vostro televisore non è tra quelli già abilitati a questa nuova tecnologia, niente paura. Non immaginate di dover spendere centinaia e centinaia di euro per poter continuare a vedere i programmi preferiti. Vi basterà anche solo comprare un decoder di nuova generazione e collegarlo alla presa SCART o HDMI dell’apparecchio.

Come utilizzare bonus TV su Amazon?

Il Bonus Tv 2020 può essere richiesto sia acquistando in negozi fisici che online registrati all’iniziativa del Ministero. Gli esercenti che vendono prodotti di elettronica ed elettrodomestici che non hanno ancora provveduto ad iscriversi hanno tempo fino al Giugno 2022 per aderire sulla piattaforma del MISE.

Amazon non è tra gli operatori che possono partecipare al programma di sconti del Bonus Tv, sulla pagina di iscrizione dell’ente è infatti specificato che per completare la registrazione si deve avere residenza fiscale in Italia o in Europa.

Nei form dei clienti Amazon diversi utenti hanno già segnalato l’incompatibilità del Bonus Tv con la piattaforma. E anche contattando l’Assistenza clienti si ottiene la stessa risposta: Amazon non può fornire lo sconto di 50 euro per l’acquisto di televisori o decoder DVB-T2.

Chi decide di acquistare dalle piattaforme online deve sapere che la procedura per avere lo sconto è un po’ differente. Si dovrà selezionare il prodotto che vi interessa dal catalogo multimediale, quando dovrete inserire il sistema di pagamento dovrete selezionare il ritiro della merce in negozio. Per completare l’acquisto e poter lo sconto dovrete recarvi nel punto vendita e consegnare all’addetto la documentazione necessaria.

Per avere il Bonus i cittadini devono fornire al rivenditore:

  • copia del documento di identità
  • codice fiscale
  • modulo MISE con autocertificazione dell’ISEE (per Bonus TV ISEE)
  • ricevuta rottamazione (per Bonus TV Rottamazione in caso di rottamazione presso un’isola ecologica)

Passaggio al nuovo digitale terrestre

Il passaggio al nuovo digitale terrestre si articolerà in più fasi. Dalla fine del 2021 è iniziato lo switch off della banda 700 MHz che rappresenta una fase iniziale della procedura. Questo switch off si completerà entro la fine del primo semestre del 2022. Successivamente, prenderà il via il passaggio al nuovo digitale terrestre DVB-T2. La transizione, in questo caso, inizierà nel 2023. Date precise verranno comunicate successivamente.

Riciclo etico dei vecchi apparecchi

Il Governo ha previsto che lo switch off del nuovo digitale e le altre innovazioni tecnologiche in atto nel Paese provocheranno un importante aumento dei volumi di rifiuti elettronici. È quindi stato studiato un piano di recupero e riciclo dei vecchi dispositivi dismessi.

I tecnici hanno infatti stimato che da un televisore si possano recuperare circa l’89% dei materiali che potranno poi essere utilizzati per nuove macchine o reintrodotti nei cicli di produzione. Negli apparecchi tv sono presenti materie prime come rame, ferro, alluminio, vetro, plastica e materiali nobili come l’argento e l’oro.

A rendere molto importante il corretto smaltimento e riciclo dei decoder e dei televisori che saranno sostituiti dai nuovi apparecchi è la presenza all’interno di questi dispositivi di materiali pericolosi. Nei televisori, infatti, si trovano anche mercurio e plastiche rivestite.

Un cittadino che voglia smaltire un vecchio apparecchio può consegnarlo ad un punto vendita che si occupa di elettronica e elettrodomestici (si chiama scambio 1 contro 0) se si tratta di un dispositivo fino a 25 cm. Il negozio inoltre deve avere una superficie di vendita molto ampia (400 mq). In alternativa, o se il dispositivo da smaltire è molto grande, si dovrà portare in un centro di smaltimento RAEE.

Se l’utente si reca in un centro per acquistare un nuovo apparecchio (o elettrodomestico) potrà consegnare al negoziante il vecchio dispositivo. Sarà poi cura dell’esercente la corretta gestione di questo rifiuto elettronico.

Carta prepagata DAZN 6 mesi: come attivarla a Novembre 2022

Pagare l’abbonamento DAZN con una carta prepagata per più mesi consente di risparmiare e vedere tutto lo sport in streaming oppure on demand. Tutti i dettagli dell’offerta a novembre 2022 su SOStariffe.it.

SERIE A TIM 2022-2023: calendario e come vedere le partite a Novembre 2022

Seguire le sfide della propria squadra del cuore in streaming e pay Tv con le migliori offerte selezionate da SOStariffe.it. Per gli amanti del calcio un'occasione da non lasciarsi scappare: ecco quando e dove vedere le partite della Serie A TIM a novembre 2022, dalla 13ª alla 15ª giornata.

Carta prepagata DAZN 6 mesi: come attivarla a Ottobre 2022

Per risparmiare sull’abbonamento DAZN è possibile utilizzare una carta prepagata per più mesi. La carta prepagata è di fatto un codice numerico da inserire nell’apposita sezione dei pagamenti del sito internet di DAZN e vedere tutto lo sport in diretta o in differita.