Carta prepagata senza conto corrente: le 5 offerte di aprile 2022

Carta prepagata senza conto corrente: qual è la carta più conveniente tra quelle disponibili nel mese di aprile 2022? Analizziamo il mercato attuale delle carte, mettendo in evidenza anche la soluzione nota come carta conto, ovvero una carta prepagata senza conto corrente con IBAN

Carta prepagata senza conto corrente: le 5 offerte di aprile 2022

Quale carta prepagata senza conto corrente scegliere nel mese di aprile 2022? Dalle carte usa e getta alle carte prepagate senza conto corrente con IBAN, ci sono diverse soluzioni che si possono prendere in considerazione. 

Prima di procedere all’analisi delle particolarità di alcune delle proposte disponibili in commercio, è bene fare qualche precisazione in merito alle carte prepagate senza conto corrente. In cosa differiscono rispetto alle carte di credito e alle carte di debito? Queste due soluzioni di pagamento sono legate al conto corrente, dal quale vengono sottratti i soldi nel momento in cui si effettua una transazione. 

Le carte di credito presentano, in più, il cosiddetto fido, ovvero un massimale che non deve essere superato e che varierà in relazione al costo e alle caratteristiche della stessa: permette, in pratica, di pagare anche cifre non presenti sul conto al momento della transazione, che dovranno poi essere restituire il mese successivo. 

Le carte conto con IBAN sono invece delle carte prepagate senza conto corrente con IBAN, quindi presentano diverse funzionalità tipiche di un conto corrente, come per esempio quella di poter ricevere e inviare bonifici.

Le carte prepagate senza conto corrente sono delle soluzioni di pagamento molto convenienti che, a differenza della carta di credito e di debito, sono indipendenti da un conto. 

Confronta le carte prepagate senza conto corrente »

Si tratta di carte di tipo ricaricabile: per poter avere dei soldi sulla carta, sarà quindi necessario ricaricarla (gratis o a pagamento a seconda dei casi) con uno metodi di ricarica messi a disposizione dal singolo circuito di emissione della carta o istituto di credito. 

Potrebbe trattarsi di:

  • un bonifico;
  • una ricarica in contanti in tabaccheria;
  • una ricarica con l’utilizzo di un’altra carta. 

Confronta le carte prepagate senza conto corrente »

Le carte prepagate si caratterizzano solitamente:

  • per l’assenza del canone mensile di gestione o per canoni davvero bassi;
  • per costi bassissimi o pari a zero su operazioni quali il prelievo di contanti;
  • per la sicurezza negli acquisti online, legata al fatto che si potrà caricare anche solo l’importo relativo alla transazione da effettuare.

In virtù delle loro caratteristiche, vengono rilasciate con estrema facilità (nel senso che non vengono richiesti dei requisiti reddituali come nel caso delle carte di credito) e possono essere richieste anche per i soggetti minorenni. 

Scopri le carte prepagate senza conto corrente »

Migliori carte prepagate senza conto corrente di aprile 2022

Tra le migliori carte prepagate di aprile 2022 ci sono:

  1. la carta Tinaba;
  2. la carta prepagata Widiba;
  3. le carte prepagate proposte da UniCredit;
  4. la carta di Hype;
  5. la carta conto di Crédit Agricole. 

Vediamo di seguito quali sono le loro peculiarità, ricordando prima che nel caso in cui si cercasse una carta prepagata senza conto corrente solo per risparmiare, in realtà lo si potrà comunque fare attivando un conto corrente online. In questo modo, si avrà diritto a una carta di debito a costo zero associata al conto, molto facile da utilizzare e gestire.

Confronta le migliori carte prepagate»

1. Carta prepagata Widiba

Le carte di pagamento proposte da Widiba (che è una banca digitale) possono essere di 3 tipi:

  1. carte prepagate;
  2. carte di credito;
  3. carte di debito.

Permettono di versare contanti e assegni direttamente con l’utilizzo di ATM evoluti e di:

  • pagare contactless e direttamente dal proprio smartphone;
  • ricevere notifiche via SMS ad ogni pagamento;
  • scambiare denaro e pagare nei negozi alla velocità di un SMS grazie a BANCOMAT Pay, Google Pay e Apple Pay;
  • trasferire soldi velocemente tramite bonifici istantanei.

Nello specifico, la carta prepagata permette di effettuare ricariche online gratuite, anche tramite l’app, fino a un massimo di 10.000 euro, e potrà essere utilizzata anche all’estero. Le sue condizioni sono le seguenti:

  • canone annuo: 10 euro;
  • circuito internazionale VISA.

Nell’ipotesi in cui, invece, fossi interessato alla carta di debito Widiba, dovrai prima attivare il conto corrente online (gratuito per i primi 12 mesi). Avrai così diritto a:

  • una prima carta di debito gratuita, incluse nel conto;
  • le notifiche ad ogni pagamento;
  • il prelievo di contante da conto incluso e gratuito. 

Clicca sul link per saperne di più

Scopri di più su Widiba »

2. Carta prepagata Tinaba

Tinaba propone una carta di tipo ricaricabile, appartenente al circuito MasterCard, che può essere utilizzata per gli acquisti online e che prevede:

  • la gratuità del canone annuale di gestione;
  • un limite di prelievo giornaliero pari a 250 euro al giorno e un limite di spesa di 1.000 euro ad operazione;
  • un plafond da 12.500 euro;
  • la possibilità di pagare tramite Apple Pay, Google Pay, Samsung Pay, Fitbit Pay, Garmin Pay e SwatchPay.

Uno dei vantaggi principali di questa carta è poi rappresentata dal cashback del 10% sui propri acquisti, sia quelli effettuati online, sia quelli disponibili in negozio. Non saranno applicate commissioni sugli acquisti e sarà garantita la massima sicurezza grazie al sistema Secure Code. 

Clicca sul link per saperne di più 

Scopri di più su Tinaba »

3. Carta prepagata Webank

La carta prepagata proposta da Webank prevede il canone mensile di gestione gratuito e rappresenta un’alternativa concreta al contante. Si tratta di una carta contactless con PIN che:

  • potrà essere utilizzata in tutto il mondo;
  • potrà essere ricaricata fino a un importo massimo di 10.000 euro.

Scopri di più su Webank »

In alternativa, attivando il conto corrente online proposto da Webank, sarà possibile ottenere:

  • una carta di debito internazionale con canone gratuito, che permette di prelevare e di pagare in tutto il mondo;
  • una carta di credito con canone gratuito, chiamata Cartimpronta ONE, che non prevede commissioni sui pagamenti in area euro su circuito MasterCard o VISA.

4. Carta prepagata senza conto corrente UniCredit

Fa parte delle carte prepagate proposte da UniCredit la carta UnicreditCard Click, la quale, grazie ai suoi sistemi di sicurezza, potrà essere utilizzata anche dai giovani dai 14 anni in su. 

Si caratterizza per:

  • il fatto di essere una carta prepagata senza conto corrente;
  • un costo di emissione pari a 10 euro;
  • un limite di utilizzo fino a 5.000 euro.

Scopri di più su UniCredit »

La si potrà utilizzare in modalità contactless, quindi avvicinandola semplicemente a un lettore, per gli importi pari o inferiori a 50 euro. La carta permette anche di effettuare prelievi di contante presso gli ATM e di pagare anche tramite:

  • Apple Pay;
  • Samsung Pay;
  • Google Pay.

5. Carta prepagata Hype

Hype propone alcune carte prepagate con IBAN, che si caratterizzano per il fatto di essere simili, nell’operatività, a un conto corrente tradizionale. Si possono, dunque effettuare e ricevere bonifici, domiciliare le bollette, accreditare lo stipendio o la pensione. 

Vi rientra la carta Hype Start, la quale può essere richiesta dopo aver attivato il conto Hype Start. Viene emessa gratuitamente e non prevede alcun canone mensile di gestione. Si caratterizza per un plafond di 2.500 euro e per il fatto che potrà essere utilizzata anche dai minorenni. 

Tra i vantaggi che la rendono unica ci sono:

  • la gestione tramite app, dalla quale sarà possibile pagare bollettini direttamente dal proprio cellulare;
  • la possibilità di scambiare denaro immediatamente con gli altri utenti Hype;
  • il vantaggio di poterla mettere in pausa in qualsiasi momento nel caso in cui lo si ritenesse necessario.

Per maggiori informazioni su Hype, clicca sul link che trovi qui sotto

Scopri di più su Hype »