Incentivi auto 2024: come funziona il nuovo Ecobonus

In arrivo la nuova campagna di incentivi auto 2024 per incoraggiare la rottamazione del proprio veicolo inquinante e l’acquisto di uno elettrico o a basso impatto ambientale. Sconti fino a 13.750 euro per i redditi più bassi. Ecco tutto quello che c’è da sapere sul nuovo Ecobonus automotive a febbraio 2024 e un focus su come trovare il miglior preventivo RC Auto su SOStariffe.it.

In 30 secondi

Tutto quello che c'è da sapere sulla campagna di incentivi auto 2024 a febbraio:
  1. In arrivo il nuovo pacchetto di aiuti per incentivare l'acquisto di auto a basso impatto ambientale
  2. Ecobonus 2024: stanziati 950 milioni di euro, più fondi per l'elettrico
  3. Fino a 13.750 euro con rottamazione: come funziona l'erogazione degli sconti
  4. Come trovare il miglior preventivo RC Auto a febbraio 2024 con il comparatore di SOStariffe.it
Incentivi auto 2024: come funziona il nuovo Ecobonus

Più risorse per auto elettriche e ibride plug-in. Sconto proporzionale alla classe inquinante del veicolo rottamato e possibilità di dire “addio” anche ai veicoli Euro 5. E ancora: maggiorazione del 25% dei contributi per i redditi più bassi (ISEE sotto i 30mila euro). Sono alcune delle novità della campagna di incentivi auto 2024 messa a punto dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy con l’obiettivo di svecchiare il parco auto circolante nel nostro Paese, incoraggiando al contempo l’acquisto di modelli “green”.

Prima di tracciare un identikit del nuovo Ecobonus auto 2024, che dovrebbe scattare tra la fine di marzo e l’inizio di aprile 2024, ricordiamo che il comparatore di SOStariffe.it per assicurazioni auto (accessibile al link qui sotto) è uno strumento molto utile per gli italiani in procinto di acquistare un nuovo veicolo e alla ricerca di una polizza auto con il miglior rapporto qualità/prezzo a febbraio 2024.

Scopri la migliore polizza auto di febbraio 2024»

Il tool digitale di SOStariffe.it, che è gratuito, è anche molto semplice da utilizzare: basta inserire i propri dati (anagrafici, assicurativi e del veicolo) per avere una panoramica dei migliori preventivi attualmente disponibili sul mercato. Per rendere ancora più immediata per l’utente la fruizione delle stime di spesa, il comparatore di SOStariffe.it “classificherà” le polizze in base alla convenienza e tenendo conto dei prezzi reali proposti dalle principali compagnie assicurative.

Incentivi auto 2024: fondi per 950 milioni, premiato l’elettrico

L’Ecobonus 2024 mette a disposizione risorse per 950 milioni di euro (di cui 330 milioni di residuo del 2022) per incoraggiare gli italiani ad acquistare veicoli a basse emissioni inquinanti. Un “tesoretto” che sarà così ripartito:

  • 793 milioni per le auto;
  • 35 milioni per ciclomotori, motocicli, quadricicli;
  • 53 milioni per i veicoli commerciali leggeri;
  • 20 milioni per l’usato auto;
  • 50 milioni per il noleggio a lungo termine.

La nuova ripartizione “premia” l’elettrico, segmento a cui vanno 35 milioni in più rispetto al precedente stanziamento, centrando così il target dei 240 milioni complessivi. Alle plug-in sono destinati 150 milioni (-95 milioni rispetto al vecchio schema), mentre un netto incremento si registra per le auto a basse emissioni che avranno a disposizione 403 milioni, 283 milioni in più rispetto a quanto stabilito nel 2022.

Altre novità della campagna incentivi auto 2024 sono:

  • la differenziazione dei contributi a seconda della classe di Euro della vettura rottamata (la fascia maggiore è per la rottamazione di auto Euro 0-2);
  • la possibilità di rottamare anche le auto Euro 5 (ma solo nel caso dell’acquisto contestuale di auto elettriche o ibride plug-in);
  • una maggiorazione del 25% dei contributi per i redditi più bassi (ISEE inferiore a 30.000 euro);
  • incentivi per l’usato con rottamazione, fino a Euro 4, per i veicoli fino a 25.000 euro.

Incentivi auto 2024: come funziona il nuovo Ecobonus

FASCIA EMISSIONE: 0-20 gr C0₂/km FASCIA EMISSIONE: 21-60 gr C0₂/km FASCIA EMISSIONE: 61-135 gr C0₂/km
Senza rottamazione
  • 6.000 €
  • 7.500 € (con ISEE sotto 30mila €)
  • 4.000 €
  • 5.000 € (con ISEE sotto 30mila €)
  • 0 €
Rottamazione Euro 0, 1, 2
  • 11.000 €
  • 13.750 € (con ISEE sotto 30mila €)
  • 8.000 €
  • 10.000 € (con ISEE sotto 30mila €)
  • 3.000 €
Rottamazione Euro 3
  • 10.000 €
  • 12.500 € (con ISEE sotto 30mila €)
  • 6.000 €
  • 7.500 € (con ISEE sotto 30mila €)
  • 2.000 €
Rottamazione Euro 4
  • 9.000 €
  • 11.250 € (con ISEE sotto 30mila €)
  • 5.500 €
  • 6.875 € (con ISEE sotto 30mila €)
  • 1.500 €
Rottamazione Euro 5
  • 0 €
  • 8.000 € (con ISEE sotto 30mila €)
  • 0 €
  • 5.000 € (con ISEE sotto 30mila €)
  • 0 €

Nel 2024 il contributo massimo ottenibile, a fronte della rottamazione di un veicolo fino a Euro 2, salirà da 5mila euro a 13.750 euro. In particolare, in base al nuovo Ecobonus, gli incentivi per le auto elettriche partiranno da 6.000 euro (senza rottamazione) e arriveranno fino a 13.750 euro nel caso in cui si verifichino le seguenti condizioni:

  • si dica “addio” a un’auto fino a Euro 2;
  • si abbia un reddito ISEE sotto i 30.000 euro.

L’aiuto per l’acquisto di una vettura ibrida andrà invece da 4mila euro (senza rottamazione) a 10mila euro (con rottamazione fino a Euro 2 e ISEE sotto i 30.000 euro). Lo sconto per un’auto a basse emissioni dai 1.500 ai 3.000 euro.

Questo nuovo Piano degli incentivi per il settore automotive poggia su tre pilastri: lo svecchiamento del parco auto italiano, uno dei più vecchi in Europa; il sostegno alla domanda delle persone con redditi più bassi; il rilancio della produzione di veicoli in Italia. Questo approccio si basa sulla convinzione che sia necessario un profondo cambiamento di rotta rispetto agli anni precedenti”, è stato il commento del ministro delle Imprese e del Made In Italy, Adolfo Urso.

Il nuovo pacchetto di incentivi auto 2024 non è ancora in vigore: lo sarà tra fine marzo e inizio aprile. Prima del varo di quella campagna, restano in vigore le agevolazioni previste dalla tranche del 2022.