I migliori prestiti di luglio 2019

Per individuare il miglior prestito per le proprie necessità è opportuno valutare un gran numero di fattori al fine di poter contare su di una panoramica completa di tutte le opzioni a disposizione e procedere con la richiesta del prestito “giusto”. In questo mese di luglio 2019 sono disponibili un gran numero di soluzioni per chi ha bisogno di un prestito. Ecco, quindi, quali sono i migliori prestiti di luglio 2019 e come fare per richiederli direttamente online, minimizzando i tempi per l’ottenimento della liquidità aggiuntiva. 

Ecco i migliori prestiti di questo mese di luglio 2019

Per individuare il miglior prestito per le proprie esigenze è necessario valutare diversi parametri, al fine di poter scegliere con precisione la soluzione più idonea in relazione a quelle che sono le necessità del momento. A seconda dell’importo di cui si ha bisogno e dei dati del richiedente (età e professione in particolare), i vari istituti di credito presenteranno soluzioni anche molto diverse che dovranno essere confrontate nel dettaglio per poter scegliere l’opzione migliore per  il prestito. Di seguito, tratteremo solo i migliori prestiti e non le migliori proposte per i mutui che rappresentano una tipologia di prodotto creditizio ben precisa e differente da i più semplici prestiti.

Per valutare la “qualità” di una proposta di prestito è opportuno considerare svariati fattori a partire dal tasso d’interesse applicato e, quindi, dal TAEG  (Tasso annuo effettivo globale) che rappresenta il parametro più importante da considerare per valutare gli effettivi costi del prestito stesso. C’è poi da considerare il numero di rate mensili per restituire il prestito. Alcuni istituti di credito, infatti, offrono una notevole flessibilità al cliente che ha la possibilità di restituire l’importo ricevuto in prestito con rate mensili diluite in diversi anni (talvolta è possibile ottenere prestiti con restituzione anche in 10 anni).

C’è poi da considerare il motivo che spinge l’utente a richiedere il prestito. Spesso, infatti, gli istituti di credito realizzano prodotti specifici a seconda della motivazione alla base della richiesta del prestito (interventi di ristrutturazione e ammodernamento di casa, necessità di liquidità extra, acquisto di un’auto usata etc.). Da notare, inoltre, che è possibile abbinare al prestito anche un’assicurazione specifica. Tale polizza servirà a proteggere il richiedente da eventuali difficoltà nella restituzione dell’importo chiesto in prestito e potrà, quindi, garantire maggiore flessibilità a fronte di una rata mensile leggermente più elevata.

Ricordiamo poi che a seconda dell’impiego del richiedente, sarà possibile accedere a diverse soluzioni di prestito. Ad esempio, i lavoratori dipendenti potranno richiedere, come tipologia di prestito, la “cessione del quinto”, una soluzione tra le più diffuse nel settore dei prestiti che permette al richiedente di ottenere un prestito con una rata mensile che non può superare un quinto del suo stipendio netto in modo da non gravare in misura troppo elevata sulle disponibilità finanziare dell’utente stesso.

Per poter individuare i migliori prestiti di luglio 2019 analizzeremo tre casi specifici in un un utente richiede un prestito di 10.000 Euro, 20.000 Euro e 50.000 Euro. Per tutti e tre i casi illustreremo poi quali sono le migliori soluzioni disponibili in questo mese andando a verificare quali sono le opzioni disponibili in base a quelle che sono le motivazioni che spingono l’utente a richiedere il prestito (necessità di liquidità extra, acquisto di una nuova auto, ristrutturazione di casa etc.).

Ricordiamo che, in qualsiasi momento, è possibile verificare le migliori opzioni di prestito, in relazione alle proprie esigenze, consultando il comparatore di SosTariffe.it accessibile cliccando sul box qui di sotto. Dal comparatore, dopo aver inserito tutti i dati, si potrà individuare la migliore opzione di presto in modo molto semplice grazie ad un confronto dettagliato delle varie proposte disponibili ad oggi sul mercato.Scopri il miglior prestito per le tue esigenze »

Prestito di 10.000 Euro

Il primo scenario che andiamo ad ipotizzare è quello di un prestito di importo relativamente basso. Supponiamo che un lavoratore dipendente con contratto a tempo indeterminato e residenza a Milano necessiti di un prestito di 10.000 Euro per avere a disposizione liquidità extra.

In questo caso, è possibile optare la Cessione del Quinto dello stipendio con Unicredit. Con questa particolare formula di prestito, riservata ai lavoratori dipendenti, si potranno sfruttare rate mensili da 244 Euro (TAEG 8,27%), impostando una durata del prestito di quattro anni. Questa particolare formula di presto prevede la possibilità di portare le rate mensili sino ad un massimo di 120, facendo così scendere la rata mensile sino a 110,89 Euro con un TAEG del 6.1%. In questo modo, l’impatto sullo stipendio dalla rata sarà minimo anche se i tempi di restituzione saranno sensibilmente maggiori.

Se il prestito ha come finalità la ristrutturazione di casa, o comunque interventi di ammodernamento per la propria abitazione (compreso il rinnovamento dell’arredamento), è possibile affidarsi al Credito Casa di Findomestic che prevede la possibilità di estendere la durata della restituzione sino ad un massimo di 84 mesi. Scegliendo la soluzione delle  48 rate mensili, con Credito Casa di Findomestic la rata da corrispondere sarà di  239,70 Euro (TAEG 7,28%). Massimizzando il tempo di restituzione, portando quindi le rate mensili ad 84 (il prestito sarà, quindi, restituito in 7 anni) la rata mensile scenderà a 151 Euro con un TAEG del 7,27%.

Un prestito di 10.000 Euro viene spesso richiesto anche per l’acquisto di un’auto usata. In questo caso, l’opzione più vantaggiosa è rappresentata dal Credito Veicoli di Findomestic che ripropone le stesse caratteristiche viste con Credito Casa garantendo la possibilità di diluire la restituzione sino ad un massimo di 84 mesi. Scegliendo l’opzione dei 48 mesi, quindi, l’importo della rata mensile sarà sempre di 239,70 Euro. Anche in questo caso, scegliendo la restituzione in 84 mesi la rata mensile scenderà sino a 151 Euro. Sia per il Credito Veicoli che per il Credito Casa non sono previste spese di istruttoria.

Richiedi un preventivo per il tuo prestito

Prestito di 20.000 Euro

Una seconda ipotesi di prestito vede il richiedente aver bisogno di un prestito di 20.000 Euro. Si tratta di una cifra vicina a quella vista nel caso precedente ma che consente al richiedente di poter aver a disposizione molta liquidità in più ad esempio per acquistare un’auto nuova o per effettuare lavori più approfonditi per la ristrutturazione e l’ammodernamento di casa.

Riprendendo le caratteristiche viste in precedenza, ipotizziamo che questo prestito sia legato alla necessità di acquistare una nuova auto. Tra le varie opzioni disponibili, una delle migliori è rappresentata dalla Cessione del Quinto di Unicredit, una tipologia di prestito che potrà essere restituita da un minimo di 24 mesi ad un massimo di 120 mesi.

Ipotizzando di voler diluire in 10 anni la restituzione del prestito, con la Cessione del Quinto di Unicredit la rata mensile sarà di 217 Euro con un TAEG del 5,70%. Riducendo a 6 anni il periodo di restituzione, con questa tipologia di prestito la rata mensile sarà pari a 333 Euro con un TAEG del 6,38%. Da notare che questa tipologia di prestito erogata da Unicredit prevede spese di istruttoria pari a 1.000 Euro. Ricordiamo che la Cessione del Quinto deve considerare, per la determinazione del numero di rate, l’effettivo stipendio netto del richiedente. La rata mensile, infatti, non può superare il 20% della retribuzione netta del soggetto che effettua la richiesta di prestito.

Un’altra opzione è rappresentata dal Prestito Personale di BNL. In questo caso, questa particolare tipologia di prestito potrà essere restituita da un minimo di 36 mesi e sino ad un massimo di 120 Euro. Ipotizzando di voler restituire il prestito ottenuto in un periodo di 10 anni, con la soluzione proposta da BNL sarà necessario affrontare il pagamento di una rata mensile di 256 Euro con un TAEG di 9,68% e spese di istruttoria pari a 399 Euro. Riducendo il numero di rate a 36, quindi con una restituzione in tre anni del prestito, la rata mensile salirà sino a 644 Euro con un TAEG del 10,43%.

Ipotizzando di voler procedere con la richiesta di prestito per ottenere la liquidità sufficiente per effettuare dei lavori di ristrutturazione di casa, tra le opzioni disponibili c’è anche Credito Casa di Findomestic. Questa particolare tipologia di prestito, che non prevede costi di istruttoria, presenta una rata mensile di 412 Euro con un TAEG del 9.03% in caso di restituzione dell’importo in 5 anni. Se, invece, si punta a restituire il prestito in 10 anni, il costo della rata mensile sarà di 249,80 Euro con un TAEG di 9.02%. E’ possibile anche restituire il prestito in tempi molto più brevi. Scegliendo l’opzione minima di 2 anni, ad esempio, la rata mensile salirà sino a 910 Euro con un TAEG del 9.03%.

Prestito di 50.000 Euro

Un altro scenario di prestito che ipotizziamo è quello che vede un utente dover richiedere un prestito di 50.000 Euro. La cifra proposta in quest’esempio è, chiaramente, molto più elevata. Di conseguenza, andranno ad aumentare i costi di restituzione e potrebbe risultare molto comodo optare per soluzioni di prestito che permettano al richiedente di poter optare per una restituzione “a lungo termine”, scegliendo, ad esempio, l’opzione dei 10 anni come periodo di restituzione al fine di ridurre al minimo possibile l’importo della rata mensile.

In questo caso, una delle opzioni da considerare è quella del Prestito Personale di BNL. Questa tipologia di prestito permette al richiedente di optare per una restituzione “veloce” dell’importo ottenuto optando per un periodo di restituzione di quattro anni. In questo caso, le rate mensili saranno di circa 1250 Euro ( TAEG 9,85%) con una spesa di istruttoria pari a 399 Euro. Da notare che la stessa formula di prestito può essere restituita anche in un massimo di 10 anni. In questo caso, la rata mensile scenderà a 633 Euro (TAEG 9,44%) mentre non cambierà la spesa di istruttoria di 399 Euro.

Se la richiesta di prestito di 50.000 Euro è finalizzata alla realizzazione di lavori di ristrutturazioni in casa è possibile valutare anche l’opzione Credito Casa di Findomestic. In questo caso, il prestito può essere restituito da un minimo di 24 mesi, con una rata mensile di più di 2 mila Euro ed un TAEG del 9.02%, e sino ad un massimo di 120 mesi, quindi 10 anni, con la rata mensile che scende a 624 Euro ed il TAEG che resta fisso al 9.02%.

Ipotizzando, invece, che il richiedente del prestito voglia acquistare un’auto nuova di valore elevatoe necessiti, quindi, di liquidità extra è possibile valutare l’opzione Credito Veicoli di Findomestic. In questo caso, il prestito può essere restituito da un minimo di 24 mesi, anche in questo caso con una rata di oltre 2 mila Euro ed un TAEG del 9.02%, ad un massimo di 84 mesi, quindi 7 anni, con una rata mensile che scende a 796 Euro e con il TAEG sempre fisso al 9.02%.

Come individuare il miglior prestito per le proprie esigenze

Scegliere la miglior opzione di prestito non è semplice. Come evidente dall’analisi dei vari esempi illustrati in precedenza, infatti, i fattori che influenzano le caratteristiche di un prestito sono numerose e l’utente deve, quasi obbligatoriamente, valutare la convenienza del prestito analizzando, caso per caso, tutte le opzioni disponibili. Si tratta di un processo lungo che grazie alla comparazione online può diventare decisamente più breve ed efficiente garantendo la possibilità di individuare, in pochissimo tempo, l’opzione migliore per il prestito.

Scegliere di restituire il prestito con una soluzione “a lungo termine”, come potrebbe essere il prestito da restituire in dieci anni, permette di ridurre al minimo l’importo della rata mensile. L’aumento del numero di rate può comportare un aumento generale dei costi ed un tasso d’interesse più elevato. Per questo motivo, prima di optare per una soluzione così a lungo termine è fondamentale procedere con un’analisi costi/benefici che permetta di individuare l’opzione più conveniente per le proprie esigenze.

Da notare, inoltre, che quando si ha la necessità di richiedere un prestito di importo molto elevato potrebbe essere particolarmente vantaggioso optare per l’attivazione di un’assicurazione specifica che possa tutelare il richiedente nel tempo. Solo con una polizza di questo tipo, infatti, il richiedente sarà tutelato dai rischi di insolvenza per eventi imprevedibili come la perdita del lavoro, l’invalidità permanente, la malattia grave e la morte. Scegliere un prestito con assicurazione inclusa potrebbe, quindi, risultare più conveniente.

In generale, inoltre, è consigliabile sempre optare per i prestiti online che, riducendo al minimo il numero di intermediari permettono di minimizzare anche i costi del prestito stesso a carico del richiedente. Optando per la richiesta di prestito online, inoltre, si andranno a minimizzare i tempi per la valutazione della richiesta stessa e, quindi, per l’erogazione del prestito. Affidarsi agli strumenti online, sia per la comparazione che per l’attivazione dei prestiti, è, quindi, la scelta più vantaggiosa, sia in termini di tempo che di spese.

Commenti Facebook: