Bollette Gas: netto calo del prezzo in arrivo a febbraio 2023, ecco le prime stime

Buone notizie in arrivo per le famiglie: le bollette del gas stanno per diventare più leggere. Sia in regime di Maggior Tutela che nel Mercato Libero, infatti, le bollette del gas relative ai consumi di gennaio 2023 saranno molto più basse (a parità di consumi) rispetto alle bollette dei mesi precedenti. Questa riduzione dovrebbe essere confermata anche a febbraio. Vediamo cosa sta succedendo e a quanto potrebbe ammontare il taglio sarà annunciato soltanto ad inizio febbraio 2023.

In 30 secondi

Come cambieranno le bollette di luce e gas nelle prossime settimane:
  • Il prezzo del gas a gennaio 2023 sarà più basso del 40% rispetto a dicembre: il taglio riguarderà sia la Tutela che il Mercato Libero
  • Il prezzo della luce a gennaio 2023 sarà più basso di oltre il 30% ma a beneficiarne saranno solo le tariffe indicizzate del Mercato Libero
  • Per risparmiare subito e tagliare le bollette resta fondamentale attivare le migliori offerte luce e gas del Mercato Libero
Bollette Gas: netto calo del prezzo in arrivo a febbraio 2023, ecco le prime stime

Le bollette del gas diventeranno più leggere. Il costo della materia prima è in calo e, quindi, crescono i margini di risparmio per le famiglie, sia in regime di Tutela che, soprattutto, con il Mercato Libero. In particolare, i consumi relativi al mese di gennaio 2023 che si avvia alla conclusione saranno tariffati con un costo al metro cubo nettamente più basso rispetto a quanto registrato a dicembre con un risparmio significativo per le famiglie.

Bollette del gas: calo in arrivo per le famiglie, ecco i numeri

LE NOVITA’ IN ARRIVO PER LE BOLLETTE DI LUCE E GAS
1. Le quotazioni del mercato all’ingrosso (PUN per la luce e PSV per il gas) sono in calo: i prezzi di gennaio 2023 saranno più bassi di quelli di dicembre 2022
2. La spesa per il gas si riduce di oltre il 34% grazie al calo dell’indice PSV e coinvolge sia la Tutela che il Mercato Libero
3. Per la luce è previsto un taglio superiore al 30% ma solo per il Mercato Libero

Il calo delle bollette del gas riguarderà sia il Mercato Libero che la Maggior Tutela, permettendo a tutte le famiglie italiane di beneficiare di una significativa riduzione del costo al metro cubo del gas naturale. Naturalmente, bisogna fare delle distinzioni in quanto ogni regime tariffario presenta caratteristiche ben precise e i margini di risparmio potrebbero variare caso per caso. Il trend è comunque positivo per gli utenti.

Per quanto riguarda il Mercato Tutelato si registra un calo significativo della spesa. Come confermato da ARERA, infatti, per i consumi di gennaio è prevista una spesa in calo del -34% rispetto a dicembre 2022 con un costo unitario del gas naturale (CMEMm) che passa da 1,24 €/Smc a 0,73 €/Smc. Il nuovo prezzo è calcolato in base alla media giornaliera, tenuta a gennaio, dall’indice PSV.

Calo netto anche per il Mercato Libero e, in particolare, per tutte le tariffe indicizzate che seguono l’andamento del PSV. Anche in questo caso, il calo di prezzo dell’indice del mercato all’ingrosso si tradurrà in un risparmio per gli utenti che hanno attivato tariffe indicizzate che prevederanno un costo del gas naturale pari a circa 0,73 €/Smc.

Controlla i tuoi consumi e scopri il risparmio Per quali scopi utilizzi il gas?

Cosa succede alle bollette della luce: nessun risparmio, per ora, in Tutela mentre cala il Mercato Libero

Da febbraio 2023, invece, non ci saranno novità per il servizio di Maggior Tutela per l’energia elettrica. Il prezzo della luce è già stato fissato da ARERA e sarà valido fino alla fine del mese di marzo. Tale prezzo, per le forniture con tariffazione monoraria, è di circa 0,36 €/kWh. Sarà, quindi, necessario attendere il prossimo mese di aprile per beneficiare del calo dei prezzi all’ingrosso che si sta registrando nel corso di queste settimane.

Situazione completamente diversa, invece, per il Mercato Libero, in particolare per chi sceglie una tariffa a prezzo indicizzato. In questo caso, le offerte collegate al PUN possono beneficiare del calo dell’indice del mercato all’ingrosso che dovrebbe registrare un valore medio inferiore a 0,2 €/kWh per il mese di gennaio garantendo condizioni di fornitura molto più vantaggiose rispetto a quelle che caratterizzano il servizio di Maggior Tutela. Il calo sarà superiore al 30% nel confronto con i dati di dicembre 2022 (circa 0,29 €/kWh).

Controlla i tuoi consumi e scopri il risparmio Seleziona i tuoi elettrodomestici

Come tagliare subito le bollette di luce e gas

Il calo dei prezzi all’ingrosso di luce e gas conferma l’importanza di scegliere le migliori tariffe del Mercato Libero. In questo momento, infatti, le tariffe del Mercato Libero possono garantire un risparmio netto rispetto alla Tutela. La scelta migliore, in particolare, è collegata all’attivazione delle tariffe a prezzo indicizzato che seguono l’andamento del PUN per la luce e del PSV per il gas. Le opzioni di questo tipo sul mercato sono numerose.

Per individuare le tariffe più vantaggiose è, quindi, possibile affidarsi al comparatore di SOStariffe.it per offerte luce e gas. Basterà indicare una stima del proprio consumo annuo per scoprire subito le tariffe più vantaggiose da attivare direttamente online, tramite il sito del fornitore. Per accedere alla comparazione è possibile fare riferimento direttamente al link qui di sotto.

Scopri qui le migliori offerte luce e gas »

Ricordiamo che per assistenza nella scelta si può contattare il Servizio di Consulenza di SOStariffe.it, completamente gratuito e senza impegno, disponibile al numero 02 5005 111. Un consulente qualificato sarà pronto ad assistere l’utente nella scelta della tariffa migliore.