Amazon Echo Input: la nuova soluzione per Amazon Alexa 

Si chiama Echo Input l’ultimo prodotto pensato da Amazon per interagire con Alexa, il suo assistente vocale; a meno di 40 euro permette di rendere compatibile con il servizio qualsiasi altoparlante dotato di un jack audio, ovvero la stragrande maggioranza. Continua così l’offensiva del gigante dell’e-commerce per contrastare gli altri produttori di smart speaker come Google.

Il dispositivo permette di utilizzare l'assistente vocale con qualsiasi altoparlante

L’assistente vocale per tutti

Alexa pare non avere alcuna intenzione di entrare di soppiatto nelle nostre case – o perlomeno in quelle dove non è già presente. Con la complicità di una politica di prezzo tanto aggressiva che probabilmente solo Jeff Bezos poteva permettersela, da un paio di mesi a questa parte l’ondata di dispositivi Echo ha conquistato gli italiani. Ma non c’è solo la gamma classica (Echo Dot, Echo, Echo Plus ed Echo Spot): ogni giorno spuntano nuovi oggetti di terze parti che permettono di comunicare con l’assistente vocale di Amazon, e lo stesso colosso di Seattle ha appena lanciato il suo ultimo nato, Echo Input, all’apparenza nulla più di un dischetto (nero e bianco) da meno di 80 grammi di peso, con un led e due pulsanti sopra, uno per spegnere il microfono e uno per attivare le azioni.

Che cos’è Echo Input

È certamente vero che la maggior parte dei produttori di speaker – e i dispositivi Echo, prima di tutto, sono proprio altoparlanti – ci ha messo poco a capire l’aria che tira e ha reso i propri prodotti compatibili con Alexa (Sonos, ad esempio), ma sono ancora molti i marchi che sono rimasti indietro, e soprattutto in tantissime case sono presenti impianti di tutto rispetto che gli utenti non si sognano di cambiare.

Echo Input è pensato proprio per loro, visto che il suo scopo è molto semplice: permette infatti di aggiungere Alexa a qualsiasi altoparlante dotato di un ingresso audio da 3,5 mm (il classico jack) o di connessione Bluetooth. Ovviamente è necessario avere una connessione Internet (ADSL o fibra ottica) con Wi-Fi. 
Confronta le offerte Internet »
Il dispositivo, che su Amazon costa 39,99 euro, sarà disponibile dal 30 gennaio ma è già prenotabile; è dotato di quattro microfoni per sentire nitidamente i comandi vocali da qualsiasi parte della stanza e, soprattutto, consente di accedere al proprio catalogo di Amazon Music, Spotify, TuneIn e altri servizi musicali anche con un vecchio altoparlante, una comodità non da poco in un mondo che sempre più si basa sullo streaming di contenuti.

Come installare Echo Input

Echo Input ovviamente consente l’accesso anche a tutte le altre funzioni di Alexa, con la possibilità quindi di impostare sveglie e timer, ascoltare le ultime notizie, controllare le previsioni del tempo, accedere alle funzioni smart home per la domotica e così via, utilizzando le varie skill che vengono aggiunte di continuo.

Chiaro, non è come avere un Echo o un Echo Plus: ad esempio non sono supportate le chiamate e i messaggi. Però si tratta di un ottimo compromesso, e molto facile da installare: basta collegare l’Echo Input alla corrente, aprire l’app Alexa sul proprio dispositivo, collegare l’Input all’altoparlante (o con il cavo audio da 3,5 mm già incluso nella confezione o via Bluetooth, tramite Alexa) e il gioco è fatto.

Commenti Facebook: