Wind aumenta il canone delle offerte mobile dell’8.6% dal 3 aprile

Anche Wind conferma il passaggio dai rinnovi ogni 4 settimane ai rinnovi mensili, una svolta tanto attesa dagli utenti che si accompagnerà però ad un incremento dei canoni dell’8.6%, una scelta simile a quella annunciata da altri operatori di telefonia mobile. Ecco tutti i dettagli in merito alla situazione ed all’aumento del canone che è previsto per il primo rinnovo successivo al 3 aprile. 

Ecco cosa cambia per i clienti Wind con ricaricabile

Wind annuncia il ritorno alla fatturazione mensile in sostituzione dei rinnovi ogni 4 settimane. Il passaggio al “nuovo” sistema di fatturazione si accompagna però ad un incremento dei canoni delle offerte che riguarderà tutti gli utenti con SIM ricaricabile attiva che, di fatto, rappresentano la quasi totalità dei clienti Wind. Il passaggio al nuovo sistema di fatturazione e l’adeguamento del canone riguarderà tutti i clienti Wind con ricaricabile, compreso chi ha attivato da poco una nuova offerta con l’operatore di telefonia mobile.

Come confermato dall’operatore di telefonia mobile in queste ore, infatti, con il passaggio dai rinnovi ogni 4 settimane ai rinnovi mensili è previsto un incremento del canone pari all’8.6%, una scelta già compiuta da altri operatori del settore. E’ importante sottolineare che il costo complessivo annuo delle offerte non varia.

Con l’aumento del canone ed il passaggio ai rinnovi mensili, il totale dei rinnovi in un anno delle offerte passa da 13 a 12 lasciando inalterato il costo annuale per il cliente. Da notare, inoltre, che non cambiano i bonus inclusi nelle offerte. Ad esempio, il cliente che oggi ha a disposizione 1000, minuti, 1000 SMS e 5 GB per 4 settimane dovrà ora amministrare i bonus per due giorni in più.

E’ importante sottolineare che per i clienti Wind in abbonamento con il passaggio dai rinnovi ogni 4 settimane ai rinnovi mensili è previsto un incremento dei bonus del 10%.
Scopri le migliori offerte per smartphone

Trova una nuova tariffa per il tuo smartphone

Se non vuoi pagare un canone maggiore puoi valutare la possibilità di attivare una nuova offerta. Come evidenziato dal comunicato di Wind, i clienti possono recedere dal contratto o effettuare il passaggio ad altro operatore senza costi aggiuntivi entro il 2 aprile. E’ importante sottolineare che per chi ha acquistato un dispositivo a rate abbinato al proprio numero di cellulare il passaggio ad altro operatore potrebbe comportare il pagamento in un’unica soluzione di tutte le rate aggiuntive. Contatta il servizio clienti dell’operatore per saperne di più.

In ogni caso, puoi consultare il comparatore di SosTariffe.it per offerte telefonia mobile per avere una panoramica completa delle tariffe disponibili, ad oggi, sul mercato e per procedere all’attivazione online della tariffa che preferisci.

Verifica il nuovo canone della tua offerta

Ecco un estratto del comunicato di Wind:

Modifica condizioni contrattuali: dal 3/4/18 le opzioni si rinnoveranno mensilmente. Per riposizionamento dell’offerta il costo nominale di rinnovo della tua opzione a 28 gg sarà adeguato alla nuova durata e incrementato dell’8,6% senza variazione della spesa annuale. Recesso da contratto o passaggio altro operatore senza costi entro il 2/4/18. Info e modalità wind.it/mensile o 155

Se vuoi scoprire come varia la tua offerta collegati al sito wind.it/mensile ed inserisci il tuo numero di cellulare. Dopo aver inserito il codice ricevuto via SMS avrai modo di verificare l’esatto importo del nuovo canone della tua tariffa Wind. In questo modo si avrà un’idea precisa sui costi periodici da affrontare e si potrà valutare, con precisione, se si desidera restare in Wind con la propria offerta o attivare una nuova tariffa.

Commenti Facebook: