WhatsApp gratis anche dopo 1 anno: il servizio non si pagherà più

Con un comunicato pubblicato oggi sul proprio blog ufficiale, WhatsApp fa sapere che l’applicazione di instant messaging più utilizzata del pianeta diventa completamente gratuita. Viene cancellato quindi, il piccolo contributo annuale di circa 90 cent previsto dopo il primo anno senza costi.

Cancellato definitivamente il mini costo di 89 cent. In arrivo servizi premium

WhatsApp, quindi, sarà completamente gratuito: l’annuncio ufficiale è stato fatto dalla stessa azienda sviluppatrice sul blog: “per molti anni abbiamo chiesto ad alcune persone di pagare un costo per l’utilizzo di WhatsApp dopo il primo anno. Una volta cresciuti, abbiamo scoperto che questo approccio non ha funzionato bene”. E’ con queste parole che WhatsApp spiega la decisione di cancellare definitivamente il contributo, seppur irrisorio, per mantenere il servizio attivo dopo i primi 12 mesi.

Scopri tariffe cellulari

La decisione non riguarda tanto la spesa che, come abbiamo detto, è davvero bassa, ma viene spiegata chiaramente nel comunicato della società: “molti utenti WhatsApp non dispongono di un una carta di debito o di credito ed erano preoccupati di perdere i contatti con i loro amici e familiari dopo il primo anno. Così, nel corso delle prossime settimane, rimuoveremo i costi dalle diverse versioni della nostra app e WhatsApp non dovrà essere più pagato per usufruire del nostro servizio”.

Una questione più di praticità che di costi, quindi, tenendo conto che tantissimi utenti che usano WhatsApp sono minori o persone ancora molto giovani, spesso senza conti correnti e carte da utilizzare per pagare il servizio. Tuttavia la scelta di WhatsApp di annullare i costi fa nascere un altro dubbio: arriveranno le pubblicità?

WhatsApp promette: nessuna pubblicità. In arrivo servizi Premium

Anche in questo caso WhatsApp risponde senza ambiguità: “la gente potrebbe chiedersi come abbiamo intenzione di mantenere WhatsApp senza costi e se l’annuncio di oggi significa che stiamo pensando ad introdurre pubblicità di terze parti. La risposta è no”. In alternativa verranno lanciati dei nuovi servizi “premium” per comunicare con le imprese e altre organizzazioni. Ad esempio comunicazioni con la propria banca, avere info da parte della compagnia aerea relative al volo prenotato, etc… Questo dovrebbe significare, quindi, un sistema più professionale, ipotizziamo con un alto livello di sicurezza, che avrà dei costi rispetto al servizio di messaggistica standard.

Non appena questi nuovi servizi verranno lanciati vi terremo informati: nell’attesa godiamoci WhatsApp gratis sul nostro smartphone usando la nostra connessione Internet mobile o il Wi-fi!

Commenti Facebook: