Twitter pronto ad abbandonare il limite dei 140 caratteri?

Secondo quanto affermano alcune indiscrezioni che nel corso delle ultime ore sono state ribadite da ReCode, Twitter potrebbe dare l’addio definitivo al limite dei 140 caratteri che, fino ad oggi, ha sempre caratterizzato i suoi cinguettii.

Twitter pronto ad abbandonare il limite dei 140 caratteri?
Verifica la tua copertura Inserisci il tuo indirizzo e scopri se sei raggiunto da fibra o ADSL
Abbiamo preso in carico la tua richiesta!
Un nostro esperto ti contatterà per aiutarti a trovare l'offerta giusta per te.

Il rumor di cui sopra è stato sufficiente per stimolare gli osservatori di mezzo mondo a effettuare qualche interessante retrospettiva strategica. È d’altronde ben evidente come Twitter sia sempre più stretto nella morsa della concorrenza, e sia sempre più sotto l’occhio degli investitori di Borsa. Dunque, è realmente possibile che il social network stia seriamente pensando di rivoluzionare il proprio aspetto e il proprio approccio funzionale, abbandonando il limite dei 140 caratteri.

Ad ogni modo, niente di certo è ancora stato stabilito. Mentre è certo, invece, che il titolo Twitter abbia perso circa il 70% a Wall Street rispetto al 12 giugno, giorno dell’avvicendamento al vertice del consiglio di amministrazione tra Dick Costolo e Jack Dorsey.

Tornando all’indiscrezione di ReCode, il portale americano sembra essere piuttosto convinto della validità del proprio rumor, sottolineando come la voce provenga da fonti bene informate sui piani strategici che la società di San Francisco avrebbe in mente di diramare nel corso delle prossime settimane. Se confermati, tali piani sarebbero probabilmente in grado di rappresentare la rivoluzione più evidente tra ciò che sta accadendo in casa Twitter.

Confronta tariffe Internet mobile»

Già nei mesi corsi, ad ogni modo, la società titolare di uno dei social network più noti del globo aveva avuto modo di modificare alcune sue funzionalità, eliminando proprio il limite dei 140 caratteri nei messaggi diretti, e introducendo alcune nuove possibilità di fruizione (come quella di aggiungere un commento quando si effettua un retweet).

L’abbandono del limite dei 140 caratteri rappresenta tuttavia un passo in avanti ben più consistente, tanto che – una simile mossa – rappresenterebbe la più concreta risposta ai tanti analisti molto critici nei confronti di tale ostacolo alla diffusione di contenuti attraverso il social network, prevalentemente utilizzato su dispositivi connessi con Internet mobile.

Ma cosa avrà realmente in serbo il futuro per Twitter? La società è concretamente pronta a rinunciare al suo principale tratto distintivo? E voi che ne pensate? Twitter dovrebbe veramente abbandonare il limite dei caratteri e – forse – diventare un po’ più simile agli altri social network?

« notizia precedente « notizia successiva » »