Tre italiani su quattro guardano la TV in streaming

Il comportamento del pubblico televisivo negli ultimi tempi è certamente cambiato e sono sempre di più le persone alla ricerca di contenuti specifici rispetto a quelli proposti dalla TV generalista, con la possibilità di seguire i propri programmi preferiti quando e dove si vuole. Non stupisce quindi sapere che tre italiani su quattro guardano la TV in streaming e quattro su dieci si dicono inoltre disposti a pagare per questo tipo di fruizione via Internet.

Tre italiani su quattro guardano la TV in streaming

L’approccio degli utenti nei confronti del prodotto televisivo è notevolmente mutato e sono sempre di più le persone che sono alla ricerca di contenuti innovativi e personalizzati. A mettere in evidenza il cambiamento avvenuto negli ultimi anni è lo studio “Samsung Techonomic Index”, condotto in partnership con Lightspeed GMI su 18mila persone in 18 Paesi europei, dove si sottolinea la nascita di una generazione di “streamers”, ovvero chi è ormai quasi dipendente da un modo di fruire la televisione secondo i propri gusti ed esigenze.

Il 77% degli italiani ha infatti dichiarato di accedere abitualmente a film e altri video sul web, il 12% in più rispetto al 2014. La crescita più consistente interessa soprattutto chi è disposto a spendere per fruire di tali contenuti: il 40% nel 2015 contro il 10% dell’anno scorso. Una persona su tre sceglie lo streaming da “mobile”.

Il modo di agire di molti nostri connazionali mette in evidenza anche alcune differenze rispetto a quanto accade nel resto d’Europa: gli abitanti della nostra Penisola sono anche quelli che maggiormente si dicono disposti a pagare per vedere film, programmi TV e altri video online. Nel Belpaese la spesa media è di 13,89 euro, quasi 3 euro in più rispetto alla media europea di 11,02 euro. Più costoso dell’Italia è il Portogallo con 14,68 euro, mentre al terzo posto si piazza la Spagna con 13,45 euro, seguita da Danimarca (12,75 euro) e Norvegia (12,63). In fondo alla classifica si trovano invece Germania (8,92 euro), Romania (8,62), Polonia (8,47), Olanda (8,26) e Austria (7,50).

Vai alle offerte di TV streaming »

Un fenomeno destinato ad aumentare

Questo modo di agire sembra essere innanzitutto il risultato della diffusione della tecnologia diventata a servizio delle esigenze di ogni singolo utente. L’intrattenimento mobile, infatti, ha registrato una crescita notevole, una situazione che per molti può essere sorprendente visto il digital divide presente in diverse zone del nostro Paese, dove ancora non si riesce a navigare in Internet in modo veloce.

Gli italiani, insomma, sembrano avere capito bene le potenzialità che la TV in streaming è in grado di offrire: ogni utente, infatti, ha la possibilità costruire un proprio palinsesto personale ritagliato sulla base degli impegni e degli interessi di ognuno ed evitare quindi di essere legato agli orari che la vecchia TV generalista impone.

Il successo di Sky Online

Uno degli operatori che negli ultimi mesi ha raccolto un gradimento importante è Sky Online, il servizio di TV in streaming proposto dalla piattaforma satellitare. E’ nato soprattutto per chi apprezza i contenuti proposti dal colosso di Murdoch, ma non vuole avere un abbonamento o ha problemi a installare la parabola.

Il principale punto di forza di Sky Online è rappresentato dalla formula offerta per l’accesso ai contenuti: nessun vincolo a lungo termine, ma la possibilità di acquistare ticket mensili o per i singoli eventi, come nel caso delle 852 partite di Serie A e Serie B. Ogni utente quindi può scegliere liberamente cosa vedere e la spesa da effettuare, disattivando in qualunque momento il rinnovo di un ticket o sostituendolo con un altro.

Al momento c’è la possibilità di aderire a tre diversi pacchetti:

  • Ticket Cinema, per vedere oltre 500 film on demand di ogni genere, otto canali Sky Cinema e Sky Tg24.
  • Ticket Intrattenimento, comprende Sky Atlantic, Sky Uno, tre canali Fox, due canali Disney, DeAKids, videoteca on demand con gli ultimi episodi e le stagioni complete delle serie TV più seguite e Sky TG24;
  • Ticket evento Sport, ha il vantaggio di consentire la visione solo dell’evento desiderato scegliendo tra calcio, motori, rugby, tennis e golf.

Attualmente è disponibile una promozione che consente di avere due mesi di Cinema e Intrattenimento al costo di 9,99 euro. Dopo questo periodo di prova il pacchetto Cinema sarà disponibile al costo di 14,99 euro al mese, mentre il ticket Intrattenimento ha un costo di 9,99 euro, ma con la facoltà di aderire solo fino a quando si vuole.

Vai ai pacchetti di Sky Online »

Sapere quindi che ben tre italiani su quattro guardano la TV in streaming è la conferma di come questo nuovo modo di seguire i programmi stia prendendo piede anche nel nostro Paese. Non è un caso quindi che a partire dal mese di settembre sia in arrivo anche un servizio analogo proposto da Mediaset, Premium Online.