Trattative tra Mediaset, Netflix e Telecom Italia, l’ad conferma

Marco Patuano, amministratore delegato di Telecom Italia, ha confermato le trattative in corso dell’operatore con Mediaset e Netflix, messe in atto «perché riteniamo che la nostra piattaforma possa essere aperta ai fornitori di contenuti che vogliano raggiungere il loro pubblico». La nuova conferma alla decisa strategia di Telecom Italia per la convergenza è arrivata nel corso di un’audizione del manager alla Camera.

Streaming
Confermato l'interesse del gruppo verso strategie di convergenza tra rete e media

Come ricorda Patuano, l’accordo stretto con Sky, che dovrebbe dare i suoi frutti tra poche settimane per permettere ai contenuti della televisione di Rupert Murdoch di essere trasmessi sulla fibra ottica di Telecom, non prevede alcuna esclusiva, perché la piattaforma dell’operatore è neutrale e aperta a qualsiasi fornitore.

L’ad di Telecom ha ricordato che «non spetta a noi fare la ‘gate keeper’; saranno il mercato e gli stessi utenti a promuovere i programmi e i modelli di fruizione più idonei alle loro esigenze. È ormai evidente a livello internazionale la tendenza del mercato verso una tipologia di offerta quadruple play che coniuga servizi di telefonia fissa e mobile, accesso a Internet e servizi televisivi».
Scopri TuttoFibra
Patuano ha parlato anche dell’uso della rete di Telecom, affermando di non vedere la necessità di separare la rete stessa, la quale più che societarizzata dovrebbe essere neutrale. «Ci sono due cose che determinano equivalenza della rete nell’accesso verso gli operatori: la mancata applicazione dell’asimmetria e la seconda è la qualità. Per fare questo abbiamo istituito l’organismo di vigilanza che monitora».

Commenti Facebook: