Tiscali e Huawei insieme per il wireless ultrabroadband

Huawei e Tiscali hanno appena siglato a Barcellona un memorandum non impegnativo per la parti finalizzato alla realizzazione di una partnership (sia tecnica che commerciale), con lo scopo di sviluppare la banda ultralarga  mobile in Italia: oggetto dell’accordo, la realizzazione di 1250 Base Station a livello nazionale, nel corso dei prossimi due anni – a cominciare dal terzo trimestre 2016 – su tecnologia LTE-TDD nella frequenza 3.5 GHz.

La nuova tecnologia sarà l'ideale anche per lo streaming video a 4K

Che cos’è l’LTE-DDD

LTE-DDD” sta per Long Term Evolution Time Division Duplex; si tratta di una tecnologia mobile per la trasmissione dei dati che segue gli standard internazionali LTE, sviluppata per le reti 4G. Si tratta di una tecnologia di rete che per trasmettere utilizza una sola frequenza e a divisione di tempo, cioè in alternanza tra upload e download dei dati con una ratio di adattamento dinamico sulla base della quantità di dati scambiati.
Confronta le offerte Internet mobile
L’accordo, un documento di intesa non binding, è stato firmato in occasione del Mobile World Congress 2016, la più importante fiera delle telecomunicazioni, a Barcellona, nelle persone di Riccardo Ruggiero, Amministratore Delegato di Tiscali S.p.A., e da Edward Chan, CEO of Huawei.

I contenuti dell’accordo

Investendo in questa tecnologia e con la realizzazione delle 1.250 Base Station, sarà possibile dare vita a una rete TDD 4.5G WTTx (Wireless fiber to the X) in grado di fornire sul territorio nazionale servizi di multimedia broadband fino a 1 Gbps. Un’infrastruttura sufficiente per permettere agli utenti di accedere a funzionalità molto avanzate, come lo streaming in alta definizione (ad esempio i video in 4k).

Fanno parte dell’accordo la fornitura di apparati di rete a partire dalla cosiddetta core and radio network e CPE (Customer Premises Equipment). In più Tiscali e Huawei hanno concordato di procedere nelle negoziazioni per arrivare alla firma di un accordo definitivo che prevederà inoltre l’intervento di un soggetto finanziatore per una buona parte degli investimenti previsti.

Un’infrastruttura per il futuro

Secondo quanto dichiarato dall’AD di Tiscali Riccardo Ruggiero, «abbiamo trovato in Huawei una società di alto livello, sia come fornitore di soluzioni di rete che come partner tecnologico, in grado di disegnare già oggi con noi le risposte alle necessità del futuro. L’Italia ha bisogno di un’infrastruttura di rete di nuova generazione, e il Fixed Wireless Broadband su tecnologia LTE nella frequenza 3.5 GHz, in rapido consolidamento in molti paesi, si è dimostrata la soluzione più efficace per prestazioni e convenienza laddove è stata implementata. Grazie a questo accordo, anche Tiscali offrirà il meglio sul territorio italiano».

L’Internet mobile di Tiscali

Oggi Tiscali offre ai suoi clienti una vasta gamma di servizi tra cui accesso Internet dial-up, ADSL, fibra ottica, voce, VoIP, media. Secondo i dati più recenti, relativi al 30 settembre 2015, Tiscali ha registrato circa 573,1 mila clienti attivi, di cui circa 449,8 mila sono utenti ADSL e oltre 113,7 mila sono utenti mobile.
Scopri Internet 5 Giga
Per quanto riguarda Internet mobile, inoltre, Tiscali ha diverse soluzioni, come Internet 5 GB, in promozione ancora per il 25 febbraio 2015 a 14 euro al mese per sempre, per 5 GB di collegamento al mese, e Internet 10 GB, anch’esso ancora in promozione, con 10 GB al mese al costo di 24 euro al mese per sempre.

Commenti Facebook: