TIM, la mail non funziona: le soluzioni di Novembre 2021

TIM, la mail non funziona? Ecco cosa fare quando si presentano problemi con il servizio di posta elettronica dell'operatore italiano. Una guida semplice ed efficace di SOStariffe.it

TIM, la mail non funziona: le soluzioni di Novembre 2021

TIM Mail è il servizio di posta elettronica di TIM disponibile per chi ha sottoscritto una delle sue offerte Internet casa sia da desktop sia su smartphone grazie alla nuova Mobi Mail. La piattaforma dell’operatore di rete fissa prevede 3 GB di spazio d’archiviazione per i messaggi e consente di inviare allegati con dimensioni fino a 2 GB. Il servizio inoltre integra filtri antispam e per organizzare la posta a piacimento o bloccare i mittenti indesiderati. I messaggi malevoli si cancellano ogni 20 giorni. TIM Mail consente di accedere con gli indirizzi @tim.it o @alice.it come webmail da tutti i principali browser su mail.tim.it/ o utilizzando un client di posta come Outlook, Mail di Apple o Gmail. Non è però previsto il backup dei dati. Per questo motivo è opportuno fare un periodico salvataggio di recupero sul PC (la rubrica si può esportare in formato CSV). A volte può capitare però che non sia possibile effettuare il login o leggere e inviare messaggi. Nella maggior parte dei casi basta effettuare una verifica delle impostazioni per tornare a farla funzionare correttamente e non servono nemmeno particolari competenze dal lato informatico.

Confronta le offerte Internet casa di TIM »

TIM, la mail non funziona: problemi con il login

La prima cosa da fare quando non si riesce ad accedere a TIM Mail è verificare che le credenziali per il login siano corrette. Nel caso in cui abbiate dimentico lo username o la password o entrambe è sufficiente seguire una breve procedura online per recuperarle:

  • Accedere da browser a mail.tim.it/
  • Cliccare su recupera username e password
  • Per recuperare la password cliccare su Recupera password. Chi ha impostato un numero di cellulare di recupero riceverà un codice via SMS da inserire sul web per impostare la nuova password. Altrimenti, vi verrà richiesto di rispondere alla domanda scelta in fase di registrazione. Se risulta impossibile ritrovare la password se ne può forzare il recupero inviando una fotocopia del documento d’identità a cambiopasswordmail@telecomitalia.it.
  • Per recuperare lo username cliccare su Recupera username. Tale funzione è disponibile solo per gli indirizzi @tim.it e @alice.it. Se questi sono associati a un’offerta di telefonia mobile di TIM lo si potrà visualizzare a video inserendo il relativo numero.  Chi ha impostato un numero di cellulare di recupero riceverà un codice via SMS da inserire sul web per visualizzare lo username. Altrimenti, vi verrà richiesto di rispondere alla domanda scelta in fase di registrazione.

Se l’account risulta bloccato per motivi di sicurezza o sospetto furto delle credenziali di accesso si consiglia di cambiare immediatamente la password. E’ opportuno che le chiavi d’accesso contengano numeri, maiuscole e segni grafici per aumentare il livello di protezione.

Impostare un cellulare di recupero rende la procedura ancora più semplice. Per farlo si deve:

  • Entrare in TIM Mail con nome utente e password della casella di posta @alice.it o @tim.it
  • Cliccare in alto a destra su Impostazioni
  • Password e sicurezza
  • Nella sezione Per la tua sicurezza cliccare sul tasto Inserisci alla voce Cellulare di recupero. Se già impostato, per modificarlo premere il tasto Modifica
  • Inserire il numero da utilizzare per il recupero della password e cliccare su Salva
  • Sul numero di cellulare inserito si riceverà un SMS con un codice di verifica. Inserirlo nel pop up a video e cliccare su Prosegui
  • Un messaggio di conferma vi assicurerà che il cellulare di recupero è stato correttamente impostato
Verifica la tua copertura Inserisci il tuo indirizzo e scopri se sei raggiunto da fibra o ADSL

TIM, la mail non funziona: errata configurazione

Se per accedere a TIM Mail utilizzate un client di posta è possibile che risulti impossibile accedere ai messaggi perché non è configurata correttamente. In questo caso i corretti parametri possono essere inseriti manualmente. E’ possibile farlo anche su mobile se connessi a Internet via Wi-Fi o tramite una rete mobile:

Android

  • Cliccare su Impostazioni
  • Email
  • Inserire l’indirizzo di posta @tim.it o @alice.it e password
  • Cliccare su CONFIG. MANUALE
  • Scegliere tra il protocollo IMAP o POP. Il primo permette di mantenere sincronizzata la mail con il serve di posta e in questo modo i messaggi vengono definitivamente cancellati solo se eliminati sul proprio telefono
  • Cliccare su Accedi

iPhone

  • Cliccare su Impostazioni
  • Password e account
  • Aggiungi account
  • Altro
  • Cliccare su Aggiungi account email con i parametri corretti per gli indirizzi @tim.it e @alice.it
  • Per la configurazione dei server di posta in uscita cliccare su Impostazioni
  • Posta, Contatti, Calendari
  • Alla voce SMTP verificare che sia spuntato sul server principale
  • Inserire Autenticazione: password e Porta server: 587
  • Cliccare su Fine

I parametri di configurazione delle caselle di posta con dominio @tim.it sono:

  • Nome utente: inserire il proprio indirizzo di posta completo del dominio @tim.it
  • Server di posta in arrivo POP3: pop.tim.it
  • Porta di comunicazione POP3: 110 (StartTLS)
  • Server di posta in arrivo IMAP: imap.tim.it
  • Porta di comunicazione IMAP: 143 (StartTLS)
  • Server di posta in uscita SMTP: smtp.tim.it
  • Porta di comunicazione SMTP: 587 (StartTLS)

I parametri di configurazione delle caselle di posta con dominio @alice.it sono:

  • Nome utente: inserire il proprio indirizzo di posta completo del dominio @alice.it
  • Server di posta in arrivo POP3: in.alice.it
  • Porta di comunicazione POP3: 110 (StartTLS)
  • Server di posta in arrivo IMAP: in.alice.it
  • Porta di comunicazione IMAP: 143 (StartTLS)
  • Server di posta in uscita SMTP: out.alice.it
  • Porta di comunicazione SMTP: 587 (StartTLS)

I parametri di configurazione delle caselle di posta con dominio @tin.it sono:

  • Nome utente: inserire il proprio indirizzo di posta completo del dominio @tin.it
  • Server di posta in arrivo POP3: pops.tin.it
  • Porta di comunicazione POP3: 110 (StartTLS)
  • Server di posta in arrivo IMAP: imaps.tin.it
  • Porta di comunicazione IMAP: 143 (StartTLS)
  • Server di posta in uscita SMTP: smtps.tin.it
  • Porta di comunicazione SMTP: 587 (StartTLS)

In ogni caso, chi dispone di un indirizzo @tim.it dovrebbe attivare l’Autenticazione sicura, che offre un ulteriore livello di protezione a due fattori. Oltre a a email e password per poter effettuare il login si dovrà inserire anche un codice PIN ricevuto via SMS. Il codice è temporaneo e cambia ad ogni tentativo di accesso.

TIM, la mail non funziona: problemi con l’invio dei messaggi

A volte gli utenti ricevono i messaggi di posta ma non riescono a inviarli. Come nel caso precedente è importante verificare che la posta sia correttamente configurata. TIM inoltre al fine di evitare messaggi di spam o che i propri utenti finiscano in black list non permette più di inviare messaggi con mittente diverso dai domini @alice.it, @tim.it e @tin.it. Per inviare messaggi con un indirizzo differente è quindi necessario utilizzare il server SMTP dell’altro provider mail. Sempre per una maggiore sicurezza, TIM ha stabilito un numero massimo di destinatari (A, CC e CCN) e di messaggi inviati al giorno. Superato il limite di 50 contatti e 200 messaggi inviati si visualizzerà un pop up informativo.

TIM Mail risulta inaccessibile anche quando si viene inseriti in una blacklist. In questo caso riceverete una notifica di mancato recapito ogni volta che tentate di inviare un messaggio. Solitamente basta attendere 48 ore per esserne cancellati automaticamente da queste liste ma si può comunque effettuare una verifica su siti come www.spamhaus.org/pbl, www.senderscore.org/rtbl e psbl.org/. Per evitare di finire in balcklist basta seguire alcune semplici regole:

  • Aprire poche sessioni SMTP simultanee (es: 4/6) dallo stesso IP sorgente verso il target
  • Inviare a non più di 20/25 destinatari per singolo messaggio e per ogni sessione SMTP
  • Contenere il numero di messaggi sulla singola transazione SMTP
  • Mantenere pulite le proprie mailing list eliminando account inesistenti e/o che generano bounce/DNS perenni (time delivey expired, mailbox full, message size exceeded, etc.)

E’ inoltre opportuno effettuare una scansione con un antivirus per verificare il PC sono sia stato infettato da spyware o malware. Se invece si visualizza il messaggio di errore “Le seguenti caselle di posta elettronica non sono disponibili o è impossibile trovarle: xxxxxxx@xxxx.xxx” si devono seguire questi passaggi:

  • Inserire il cellulare di recupero password al posto della domanda e risposta
  • Effettuare il reset e/o cambio password con una più sicura (composta da lettere, numeri e caratteri speciali)
  • Controllare, nelle impostazioni della webmail , che nel campo mittente non siano presenti indirizzi mail strani o non impostati/conosciuti (è corretto che il campo sia vuoto o che sia presente la propria mail)

TIM, la mail non funziona: come aprire una segnalazione

Se TIM Mail ancora non funziona nonostante tutte le verifiche effettuate non resta che richiedere assistenza al Servizio Clienti dell’operatore chiamando il 187. Si può richiedere supporto anche via chat su WhatsApp al numero 335 123 7272 o interagendo con Angie, l’assistente personale dell’operatore, sul sito nell’area MyTIM o dall’app MyTIM. Se nonostante l’aiuto degli esperti dell’operatore non si riesce a utilizzare TIM Mail in modo corretto si può aprire una segnalazione online all’Assistenza Tecnica sempre dal sito o da app. Tramite Angie si può controllare lo stato di lavorazione del ticket, aggiornarlo con le proprie osservazioni, inviare un sollecito e infine confermarne la chiusura dopo aver verificato il corretto funzionamento del servizio di posta. Chi ha poca dimestichezza con la tecnologia o desidera un supporto ancora più completo può attivare il servizio doctorTIM HOME che include:

  • Consultazione di più caselle mail da un unico accesso
  • Inport/export della rubrica
  • Sincronizzazione di rubriche e calendario
  • Configurazione di filtri antispam e anti-phishing per la protezione dei dati personali

Per ricevere assistenza telefonica il costo è di 29,95 euro mentre per un intervento a domicilio il prezzo è di 94,95 euro.

Commenti Facebook: