Test adsl: la velocità effettiva è di 4,4Mbps

Un nuovo test della velocità sulle linee adsl conferma che la rete italiana è lenta e non supera, in media, i 4,4 Mbps. Il dato preoccupante è che ci sono Paesi come la Moldavia, la Romania, la Bulgaria, la Lituania, la Lettonia, la Slovacchia o la Slovenia che hanno un’infrastruttura più performante di quella italiana.

Già SosTariffe a Luglio 2009 aveva rilevato la velocità effettiva delle linee adsl in Italia circa a 4,5Mbps per una connessione a 7 Mbps (precisamente 4407 Kbps).

I dati e i grafici disponibili on line sono frutto delle misurazioni effettuate da milioni utenti attraverso i servizi di speed test. L’indice di velocità media globale rivela che la navigazione in media avviene a 7,68 Mbps che arriva addirittura a 35Mbps in Corea del Sud.

I nuovi Paesi dell’Est come Lettonia (24,30 Mbps), Moldavia (21,55 Mbps), Romania (18,56 Mbps), Bulgaria (17,55 Mbps) e Lituania a causa del più recente sviluppo del sistema Paese hanno beneficiato di tecnologie “relativamente” più giovani e più performanti.

L’Italia è al 57esimo posto, con una velocità media in download dati pari a 4,39 Mbps: più grave è il dato di upload che piazza il nostro Paese in 73esima posizione con un dato di invio dati che non supera i 0,78 Mbps.

Risultati comunque influenzati da diverse variabili che distorcono la vera realtà dei fatti: i test sono stati effettuati principalmente nelle metropoli, dove le prestazioni delle reti (per la gran parte in fibra) sono maggiori. Rimane un dato non accuratamente misurato, non preciso e grossolano.

Quel che deve preoccupare è però lo sviluppo dell’infrastruttura in Italia che è immobile negli ultimi anni. E’ necessario che tutto il Paese si muova e alla svelta.

trong>test della velocità sulle linee adsl conferma che la rete italiana è lenta e non supera, in media, i 4,4 Mbps. Il dato preoccupante è che ci sono Paesi come la Moldavia, la Romania, la Bulgaria, la Lituania, la Lettonia, la Slovacchia o la Slovenia che hanno un’infrastruttura più performante di quella italiana.

Già SosTariffe a Luglio 2009 aveva rilevato la velocità effettiva delle linee adsl in Italia circa a 4,5Mbps per una connessione a 7 Mbps (precisamente 4407 Kbps).

I dati e i grafici disponibili on line sono frutto delle misurazioni effettuate da milioni utenti attraverso i servizi di speed test. L’indice di velocità media globale rivela che la navigazione in media avviene a 7,68 Mbps che arriva addirittura a 35Mbps in Corea del Sud.

I nuovi Paesi dell’Est come Lettonia (24,30 Mbps), Moldavia (21,55 Mbps), Romania (18,56 Mbps), Bulgaria (17,55 Mbps) e Lituania a causa del più recente sviluppo del sistema Paese hanno beneficiato di tecnologie “relativamente” più giovani e più performanti.

L’Italia è al 57esimo posto, con una velocità media in download dati pari a 4,39 Mbps: più grave è il dato di upload che piazza il nostro Paese in 73esima posizione con un dato di invio dati che non supera i 0,78 Mbps.

Risultati comunque influenzati da diverse variabili che distorcono la vera realtà dei fatti: i test sono stati effettuati principalmente nelle metropoli, dove le prestazioni delle reti (per la gran parte in fibra) sono maggiori. Rimane un dato non accuratamente misurato, non preciso e grossolano.

Quel che deve preoccupare è però lo sviluppo dell’infrastruttura in Italia che è immobile negli ultimi anni. E’ necessario che tutto il Paese si muova e alla svelta.

Commenti Facebook: