Telecom chiude 500 centrali ai concorrenti

Telecom Italia ha chiuso 500 centrali perché sature e in tale modo gli operatori concorrenti non possono erogare, in quelle zone, ulteriori servizi a banda larga.

A causa della situazione monopolistica Telecom non si è mai preoccupata di sviluppare le zone sature e manutenere i punti più critici: così 500 centrali sarebbero ora sature e l’ex monopolista le ha chiuse per non peggiorare la qualità del servizio attuale già in leggero degrado.

L’Autorità di Vigilanza ha avviato un indagine per verificare le lacune informative e la mancanza di una risoluzione rapida al problema che dovrebbe avvenire in 30 giorni.

Telecom rassicura che la chiusura è provvisoria: le attuali 513 centrali chiuse che servono circa 1 milione di clienti, saranno sottoposte ad aggiornamenti e oltre 300 verranno riaperte entro 6 mesi. Rimane il grave danno delle ulteriori 200 che sono 4% del totale, bloccate ai concorrenti.

lia ha chiuso 500 centrali perché sature e in tale modo gli operatori concorrenti non possono erogare, in quelle zone, ulteriori servizi a banda larga.

A causa della situazione monopolistica Telecom non si è mai preoccupata di sviluppare le zone sature e manutenere i punti più critici: così 500 centrali sarebbero ora sature e l’ex monopolista le ha chiuse per non peggiorare la qualità del servizio attuale già in leggero degrado.

L’Autorità di Vigilanza ha avviato un indagine per verificare le lacune informative e la mancanza di una risoluzione rapida al problema che dovrebbe avvenire in 30 giorni.

Telecom rassicura che la chiusura è provvisoria: le attuali 513 centrali chiuse che servono circa 1 milione di clienti, saranno sottoposte ad aggiornamenti e oltre 300 verranno riaperte entro 6 mesi. Rimane il grave danno delle ulteriori 200 che sono 4% del totale, bloccate ai concorrenti.

Commenti Facebook: