Tel Aviv: la capitale dei Bitcoin è in Israele

Israele per quanto riguarda il digitale non è un Paese che sta a guardare. Parecchi sanno che Tel Aviv, la capitale, è da sempre una delle città più all’avanguardia nel mondo per quanto riguarda l’innovazione e la cultura del digitale. Una cosa però ha sorpreso gli esperti, facendo un rapido calcolo, negli ultimi mesi proprio a Tel Aviv sono sorte ben 25 start up dedicate esclusivamente ai Bit-Coin.

25 start up a Tel Aviv si occupano di Bitcoin

La nuova moneta digitale spopola in Israele, ed è Tel Aviv il centro nevralgico del fenomeno. Israele del resto ha alle spalle una fortissima tradizione cyber e hi-tech e dunque la propensione ad attività tecnologiche è sempre stata insita nella popolazione. 25 start up che studiano e cercano di ottimizzare le transazioni effettuate tramite moneta digitale sono il risultato di tutto questo fermento. Nascono così nuove applicazioni Internet mobile dedicate ai BitCoin oltre che tutta una serie di strumenti per rendere più sicure le transazioni.

L’esplosione dei Bit Coin a Tel Aviv è tangibilissima, esistono internet caffè interamente dedicati al fenomeno, come bancomat appositi. Ci sono aziende come GetReal che studiano nuovi chip per il mining, ovverosia la procedura appositamente dedicata all’estrazione della moneta digitale, oppure come AppCoin, un sistema che genera diverse valute virtuali, a Tel Aviv si può trovare di tutto, addirittura gli Isracoin.

Intanto alla Stazione Termini di Roma è arrivato il primo bancomat dedicato ai Bitcoin, per dare manforte ai 200 esercizi che li accettano in Italia, staremo a vedere se nel nostro paese il successo della moneta virtuale sarà il medesimo.

Confronta Offerte Internet Mobile

Commenti Facebook: