Stabilità, cosa cambia per le famiglie fra Canone, TASI e contante

La Legge Stabilità 2016 introduce finalmente una serie di misure che riguardano le famiglie e le imprese, fra cui l’abolizione della TASI, l’introduzione del Canone Rai in bolletta luce dall’anno prossimo, la proroga degli Ecobonus 65% e il nuovo tetto al contante di 3.000 Euro. In arrivo un miliardo per la sicurezza, 500 milioni all’edilizia scolastica e 500 milioni al risanamento delle periferie. Ecco un riassunto di cosa cambia per le famiglie con la nuova Legge Stabilità in materia di fisco, sicurezza, edilizia scolastica, sanità, cultura, banche ed energia.

Ecco tutte le misure approvate con la Legge Stabilità

Stabilità 2016 è legge: il Senato ha votato la fiducia sul testo arrivato da Montecitorio con 162 “sì”, 125 “no” e nessun astenuto dando l’ok definitivo al rivisitatissimo provvedimento. Da Palazzo Madama è arrivato anche il via libera al Ddl Bilancio con 154 voti favorevoli, 9 contrari e nessun astenuto.

Soddisfatto il Premier Renzi: «La produttività di questo parlamento è impressionante e i cittadini ne vedranno le conseguenze con l’abbassamento delle tasse». Secondo Pier Carlo Padoan, ministro dell’Economia, la Legge Stabilità 2016 «rafforza e stimola la crescita e il lavoro e indirizza risorse importanti per i poveri, i meno abbienti e per i giovani». L’impatto sui conti pubblici, in termini reali del valore della manovra, si aggira intorno ai 32 – 33 miliardi di Euro.

Banche: fondo di solidarietà per i risparmiatori

Gli obbligazionisti subordinati danneggiati dalla Manovra Salva-Banche potranno accedere a un Fondo di solidarietà; riguarda coloro che hanno perso i risparmi con il salvataggio di Banca Etruria, Banca Marche, CariFerrara e CariChieti. Lo strumento sarà alimentato dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi con una dotazione fino a un massimo di 100 milioni di euro. Entro 90 giorni verrà emanato un regolamento che definirà come verrà gestito il Fondo, le modalità, i termini e le condizioni di accesso alle risorse.
Migliori conti deposito per investire

Cancellata la TASI per la prima casa

Con l’abolizione della TASI per la prima casa viene cancellata la tassazione sull’abitazione principale. La misura beneficia anche gli inquilini o i comodatari, che non dovranno più versare la quota a loro carico purché abbiano stabilito la casa che affittano come residenza fiscale.

Non dovranno pagare i proprietari delle case in affitto la quota degli inquilini, e quindi continueranno a pagare solo la sua parte di tributo. Continueranno a pagare IMU (e TASI, se prevista), le abitazioni principali accatastate nelle categorie A/1 («case signorili»), A/8 («ville») e A/9 («castelli»), ma con l’aliquota fissa del 4 per mille e la detrazione standard di 200 euro. Non vengono salvaguardati eventuali rincari decisi a livello locale.

Vengono esentati dall’IMU anche in pianura i terreni agricoli, di proprietà di imprenditori agricoli professionali e coltivatori diretti, e dal 2016 i macchinari imbullonati «funzionali» al processo produttivo ospitato dal capannone escono dalla rendita catastale.

Ecobonus 65% e ristrutturazione 50% prorogati

Prorogate per tutto il 2016 le detrazioni sulle spese per le ristrutturazioni e per gli interventi sul risparmio energetico, rispettivamente, al 50 e al 65%. Prorogato anche il bonus mobili del 50% sull’acquisto di arredi delle abitazioni, purché collegato a una ristrutturazione edilizia.

Il passaggio a Montecitorio ha aggiunto la possibilità per il condòmino incapiente (quello che non ha reddito sufficiente per usufruire delle detrazioni) di cedere la propria quota di agevolazione fiscale a chi esegue i lavori di risparmio energetico.

Contanti: fino a 3.000 Euro di tetto, ma 1.000 per il money transfer

Dal 1° gennaio 2016 il limite per i pagamenti in contanti sale a 2.999,99 euro, il triplo rispetto i 999,99 attuali introdotti dal Governo Monti nel 2011. Il tetto di 1.000 euro rimane per le operazioni di rimessa di denaro con l’estero, ovvero i money transfer.

L’obbligo per le pubbliche amministrazioni di procedere al pagamento degli emolumenti (erogati a qualsiasi titolo) esclusivamente tramite strumenti telematici, per importi superiori a 1.000 euro.

La Legge Stabilità estende l’obbligo per i commercianti e i professionisti di accettare pagamenti anche mediante carte di credito, oltre che bancomat, tranne nei casi di oggettiva impossibilità tecnica. Dal 1° luglio 2016 l’obbligo di accettare pagamenti con moneta elettronica riguarderà anche i parcheggi.
Scopri le migliori carte di credito

Cultura: 500 Euro per i 18enni

Vengono introdotte alcune agevolazioni per giovani e studenti in materia di cultura; in particolare:

  • Tessera da 500 euro annui ai diciottenni per attività culturali (cinema, teatri, musei, monumenti e aree archeologiche);
  • Voucher da 1.000 per l’acquisto di strumenti musicali da parte degli studenti dei Conservatori;
  • Incremento di oltre 54 milioni nel 2016 per le borse di studio;
  • Creazione di un fondo da oltre 100 milioni per la donazione del due per mille dell’Irpef ad associazioni culturali;
  • nuovi fondi per la tutela del patrimonio culturale;
  • 15 milioni l’anno per il prossimo triennio per l’Istituto nazionale di fisica nucleare;
  • 500 milioni per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie dei Comuni.

Canone Rai in bolletta da luglio 2016

Confermata l’introduzione del Canone Rai in bolletta luce, per ridurre l’evasione della “tassa” sul servizio radiotelevisivo, con una diminuzione del canone da 113,50 a 100 euro. Il canone Rai è dovuto in 10 rate da 10 euro ciascuna. In realtà, dal momento che la bolletta elettrica solitamente è bimestrale, anche il canone sarà pagato ogni due mesi: saranno 10 euro per ciascun mese, in pratica 5 rate da 20 euro in tutto l’anno, da gennaio a ottobre.

Questo però è valido a partire dal 2017. Per il 2016, l’inizio del pagamento del canone Rai è stato fissato al mese di luglio, per consentire alle società elettriche coinvolte di mettere a punto la nuova fattura.

La Legge Stabilità 2016 conferma il requisito principale per l’obbligo di pagamento del canone Rai, cioè il possesso dell’apparecchio televisivo: il tributo non spetterà a chi detiene smartphone, tablet o computer.

E’ stata cancellata però la possibilità di presentare la denuncia di cessazione di abbonamento televisivo per «suggellamento» (che consiste nel rendere inutilizzabili, in genere mediante chiusura in appositi involucri, tutti gli apparecchi detenuti dal titolare del canone tv e dagli appartenenti al nucleo familiare).
Confronta Offerte Pay TV

Sanità: 6mila assunzioni e stabilizzazioni di medici e infermieri

Arrivato l’atteso sblocco delle assunzioni nella sanità: il passaggio della manovra alla Camera ha approvato il piano per tamponare l’emergenza orari di lavoro e turni di riposo di medici e infermieri sul modello imposto dall’Europa. Nello specifico, arrivano 6mila tra nuove assunzioni e stabilizzazioni di medici e infermieri.

Resta invariato il budget del Sistema Sanitario Nazionale per il 2016. La legge Stabilità riduce però il fabbisogno sanitario nazionale standard, che è stato fissato in 111 miliardi di euro, che significano per ASL e ospedali un taglio di oltre 2 miliardi.

Sicurezza ed Edilizia Scolastica

Per l’edilizia scolastica sono stati stanziati oltre 2,6 miliardi, compresi i 500 milioni che “avanzano” dai Comuni. Il pacchetto per sicurezza e cultura fa salire il deficit 2016 dal 2,2% al 2,4%.

In particolare, alla sicurezza viene destinato circa un miliardo, che verrà utilizzato prima di tutto per finanziare il bonus 80 euro mensile (960 euro annui) per il personale delle Forze di polizia, delle Forze armate (livelli dirigenziali esclusi) e delle Capitanerie di porto.

La manovra crea, inoltre, un Fondo di 245 milioni presso il ministero della Difesa per sostenere interventi straordinari per la sicurezza, nonché due fondi presso il Mef per la sicurezza informatica e l’ammodernamento delle dotazioni strumentali (150 milioni) e delle attrezzature di Corpi di polizia e Forze armate (50 milioni).

Confermato l’anticipo, dal 1° ottobre al 1°  marzo dell’anno prossimo, delle assunzioni straordinarie per polizia e forze armate e approvata la facoltà di utilizzare a fini anti-terrorismo anche il personale addetto all’ufficio.

Risparmia fino al 20% in bolletta luce

Commenti Facebook: