Spese domestiche: i costi per mantenere una casa aumentano del 2% nel 2014

Secondo un recente osservatorio Federconsumatori, i costi per mantenere una casa nel 2014 aumentano del +2%. Questo significa che, per un’abitazione di proprietà, la spesa per costi e mutuo sarà quest’anno di 13.905 euro, ovvero +337 euro rispetto all’anno scorso, mentre per una casa in affitto si dovranno spendere 1728,19 euro al mese (+33,49 euro al mese rispetto il 2013).

quanto costa mantenere una casa in Italia
Spese domestiche salgono nel 2014. Cambiando fornitore si può risparmiare

Il 2014 è iniziato pieno di polemiche in materia di spese domestiche e tasse sulla casa. Tuttavia, i costi relativi all’abitazione non si limitano alla tassazione.

Secondo l’ultimo Osservatorio Nazionale della Federconsumatori quest’anno i costi relativi al mantenimento di un’abitazione (un appartamento-tipo, di 90 mq in una zona semicentrale di una grande area metropolitana) aumenteranno del 2% circa.

In particolare, nel 2014 questi costi sono:

  • 1728,19 Euro al mese per un appartamento in affitto (+33,49 Euro al mese rispetto al 2013);
  • 1158,80 Euro al mese per un appartamento di proprietà (+28,10 Euro al mese rispetto al 2013).

Questi aumenti potrebbero essere più salati, se non fosse per alcune voci che sono in ribasso come il gas e la telefonia.

Le voci che invece fanno lievitare le spese domestiche nel 2014 sono soprattutto all’IUC, fondamentalmente per i proprietari di casa, per i quali non è cambiata molto la situazione dopo l‘abolizione dell’IMU.

Dopo tutti gli aumenti, le nuove tasse e i provvedimenti previsti dalla nuova Legge di Stabilità,  per l’acquisto dell’abitazione dell’esempio sono necessarie 19,1 annualità di stipendio, oltre una annualità in più rispetto le 18 che servivano del 2011.

Alla luce di questi risultati, Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, Presidenti di Federconsumatori e Adusbef, hanno dichiarato che “E’ fondamentale che il Governo intervenga con urgenza facendo chiarezza sul fronte della tassazione: le famiglie si trovano infatti nel panico, sono in molti a non aver ancora capito cosa dovranno pagare ed entro quando.

Per le famiglie italiane, infatti, è sempre più difficile sostenere i costi necessari per il mantenimento delle proprie case; lo rivelano l’aumento del 10,3% dei pignoramenti negli ultimi 6 anni, così come le tante esecuzioni immobiliari che hanno colpito circa 105.000 famiglie.

Nella tabella di seguito, riportiamo i dati Federconsumatori sulle spese per il mantenimento per un appartamento in affitto e di proprietà  (Appartamento di 90 mq zona intermedia in città metropolitane). Clicca per ingrandire.

 

Risparmia cambiando fornitore

Per aiutare i consumatori a risparmiare sulle utenze domestiche, SosTariffe.it mette a loro disposizione una serie di comparatori gratuiti ed indipendenti di tariffe energia elettrica, gas, ADSL, telefonia ed altro.

Cambiando fornitore, come dimostrato più volte dai nostri analisi e osservatori, è possibile tagliare del 45% le spese domestiche, approfittando delle offerte e promozioni in vigore.

In effetti, l’anno scorso sono state aggiornate e migliorate le offerte di molti fornitori di Energia elettricaGas e ADSL. Così, adesso abbiamo promozioni più convenienti ancora rispetto l’anno scorso, che consentono un aumento di risparmi fino al 78% per chi decide di cambiare gestore dei servizi.

Ad esempio, passando al mercato libero della luce e il gas, una procedura completamente gratuita e che non prevede disservizi, è possibile risparmiare oltre 300 euro all’anno, come spiegato nel nostro recente articolo Promozioni web della luce e gas: le migliori offerte per risparmiare.

Sul fronte dell’ADSL invece cambiare fornitore oggi può significare un risparmio di 124 euro circa in un anno (Jet di FASTWEB), 470 euro circa (Absolute ADSL) o addirittura 600 euro (Tutto per Te di TeleTu).

Per maggiori informazioni, date un’occhiata al nostro osservatorio Cambiare gestore diventa ancora più conveniente.

Utilizzate i nostri comparatori per individuare rapidamente le offerte che meglio si adattano alle vostre esigenze e cominciate a risparmiare subito.

Confronta Tariffe ADSL

Commenti Facebook: