Social network causa della fine dei matrimoni?

Secondo quanto riportava alcune opinioni sull’agenzia di stampa Adnkronos, i social network costituirebbero oggi circa la metà delle determinanti alla base delle cause di separazione: il tradimento virtuale ha preso il sopravvento in decine di migliaia di nuclei familiari italiani, ponendo sul banco degli imputati Facebook & co.

Una causa di separazione su due inizia sui social network...
Una causa di separazione su due inizia sui social network...

A conferma di quanto sopra, sempre dalle stesse pagine dell’Adnkronos, parla Gian Ettore Gassani, presidente dell’Associazione Matrimonialisti Italiani. Secondo Gassani, “ci olte persone sole pronte a tutto pur di uscire dalla solitudine. Ci si relaziona sempre di meno, le persone arrivano così al sesso virtuale. Ci si innamora di un uomo che non si conosce, vivendo della sua proiezione”.

Trova l’offerta ADSL più conveniente »

Insomma, mentre prima le infedeltà erano ben più concrete, e avveniva in luoghi casuali o in quelli di lavoro, oggi i social network hanno sostituito le più gettonate occasioni di tradimento, divenendo delle facili tentazioni tecnologicamente disponibili. Dalle quattro chiacchere su internet al rapporto reale il passo è spesso molto rapido, e non sempre il partner o la partner riescono a correre ai ripari prima che accada il (quasi) irreparabile.

Insomma, i social network sono tra le principali cause “distruggi – matrimonio”. Ma è davvero colpa del social network, o di un’indole tendenzialmente infedele, e fin troppo diffusa?

Commenti Facebook: