Smaltimento gratuito per i vecchi televisori

Dal prossimo 18 giugno entrerà in vigore l”uno contro uno” in materia di rifiuti elettronici, si avrà finalmente la possibilità di smaltire, senza pagare, i vecchi televisori non funzionanti o i frigoriferi inquinanti cedendoli direttamente ai rivenditori, acquistando contemporaneamente un nuovo elettrodomestico della stessa categoria.

L’associazione Adoc favorevole all’iniziativa, evidenzia comunque che al momento gran parte degli italiani ha già effettuato lo switch al digitale terrestre e se la normativa fosse entrata in vigore per tempo avrebbe sicuramente facilitato un più smaltimento dei vecchi apparecchi televisivi. A Roma per esempio, come ricorda il presidente dell’Adoc, il passaggio al digitale terrestre ha portato molte famiglie ad abbandonare per strada e nei parchi i vecchi dispositivi televisivi.

L’Associazione ha precisato che rimarrà attenta, una volta entrata in vigore la norma, affinchè venga rispettata da tutti i rivenditori, i casi di maggiorazione dei prezzi o applicazione di costi aggiuntivi per smaltire i vecchi elettrodomestici infatti verranno sanzionati con multa da 150 a 400 euro.

o 18 giugno entrerà in vigore l”uno contro uno” in materia di rifiuti elettronici, si avrà finalmente la possibilità di smaltire, senza pagare, i vecchi televisori non funzionanti o i frigoriferi inquinanti cedendoli direttamente ai rivenditori, acquistando contemporaneamente un nuovo elettrodomestico della stessa categoria.

L’associazione Adoc favorevole all’iniziativa, evidenzia comunque che al momento gran parte degli italiani ha già effettuato lo switch al digitale terrestre e se la normativa fosse entrata in vigore per tempo avrebbe sicuramente facilitato un più smaltimento dei vecchi apparecchi televisivi. A Roma per esempio, come ricorda il presidente dell’Adoc, il passaggio al digitale terrestre ha portato molte famiglie ad abbandonare per strada e nei parchi i vecchi dispositivi televisivi.

L’Associazione ha precisato che rimarrà attenta, una volta entrata in vigore la norma, affinchè venga rispettata da tutti i rivenditori, i casi di maggiorazione dei prezzi o applicazione di costi aggiuntivi per smaltire i vecchi elettrodomestici infatti verranno sanzionati con multa da 150 a 400 euro.

Commenti Facebook: