Saldi online 2020, la guida completa: date, migliori offerte e pagamenti sicuri

Puntuali come un orologio svizzero e desiderati come il Natale i saldi online 2020 sono finalmente arrivati e potrebbero essere destinati a non deludere le aspettative dei consumatori. Valle d’Aosta, Basilicata e Sicilia sono le prime regioni coinvolte: a seguire i saldi saranno applicati in tutta Italia. In questa guida potrai trovare il calendario completo relativo ai saldi invernali 2020 e qualche consiglio per non sbagliare con gli acquisti online.

Saldi online 2020: quando iniziano e consigli utili
Saldi online 2020

Quando iniziano i saldi online nel 2020? È una delle domande più gettonare sia alla fine sia all’inizio del nuovo anno perché dopo tutti i regali di Natale e i soldi spesi durante le feste, tra un panettone e una giocata, risparmiare qualcosa grazie all’arrivo dei saldi invernali fa sempre piacere.

saldi online 2020 si presentano quindi come un’ottima occasione per comprare quella giacca o quel dispositivo elettronico che si erano adocchiati da tempo e che tanto si desideravano, ma il cui acquisto era stato rimandato perché troppo elevato.

A proposito di saldi, quali sono le date di inizio previste nelle varie regioni italiane? Quali quelle di fine? Ecco tutto quello che potrebbe interessarti a proposito dei saldi invernali 2020 e qualche utile suggerimento per riuscire a fare i migliori affari online, ed evitare il rischio di farsi truffare.

Saldi online 2020: quando iniziano

I saldi online seguono il calendario regolare dei saldi, quindi nel caso dei saldi invernali il loro inizio è previsto per i primi giorni di gennaio, più o meno al termine delle vacanze di Natale. La data di inizio e di fine saldi è disciplinata in base all’articolo 15 comma 3 del Decreto legislativo Bersani n.114 e ss. dalle singole regioni e comuni, quindi varia in relazione alla propria Regione o Comune di residenza.

Ecco quali sono le date di inizio saldi 2020 previste nelle varie regioni italiane:

  • Abruzzo: 4 gennaio 2020;
  • Basilicata: 2 gennaio 2020;
  • Calabria: 4 gennaio 2020;
  • Campania: 4 gennaio 2020;
  • Emilia Romagna: 5 gennaio 2020;
  • Friuli Venezia Giulia: 4 gennaio 2020;
  • Lazio: 4 gennaio 2020;
  • Liguria: 4 gennaio 2020;
  • Lombardia: 4 gennaio 2020;
  • Marche: 4 gennaio 2020;
  • Molise: 5 gennaio 2020;
  • Piemonte: 4 gennaio 2020;
  • Puglia: 5 gennaio 2020;
  • Sardegna: 4 gennaio 2020;
  • Sicilia: 2 gennaio 2020;
  • Toscana: 4 gennaio 2020;
  • Umbria: 5 gennaio 2020;
  • Valle D’Aosta: 2 gennaio 2020;
  • Veneto: 4 gennaio 2020;
  • Trentino-Alto Adige: 4 gennaio 2020.

Saldi online 2020: quando finiscono

Anche la data di fine dei saldi invernali 2020 varia in relazione alla singola regione di riferimento: nella maggior parte delle regioni italiane i saldi termineranno comunque nella settimana compresa fra il 28 febbraio e il 5 marzo.

Di seguito è disponibile l’elenco completo del giorno in cui finiscono i saldi invernali 2020, regione per regione:

  • Abruzzo: 4 marzo 2020;
  • Basilicata: 1 marzo 2020;
  • Calabria: 3 marzo 2020;
  • Campania: 3 marzo 2020;
  • Emilia Romagna: 5 marzo 2020;
  • Friuli Venezia Giulia: 31 marzo 2020;
  • Lazio: 15 febbraio 2020;
  • Liguria: 17 febbraio 2020;
  • Lombardia: 5 marzo 2020;
  • Marche: 1 marzo 2020;
  • Molise: 5 marzo 2020;
  • Piemonte: 29 febbraio 2020;
  • Puglia: 28 febbraio 2020;
  • Sardegna: 4 marzo 2020;
  • Sicilia: 15 marzo 2020;
  • Toscana: 3 marzo 2020;
  • Umbria: 4 marzo 2020;
  • Valle D’Aosta: 31 marzo 2020;
  • Veneto: 28 febbraio 2020;
  • Trentino-Alto Adige: 15 febbraio 2020, con possibilità di variazioni a seconda della zona.

Saldi online 2020: come trovare le offerte migliori

Mentre in negozio è possibile verificare con i propri occhi se gli abiti in saldo sono recenti, o se i tessuti si siano deteriorati nel tempo perché magari appartengono a qualche vecchia collezione, nel caso dei saldi online è più complicato procedere con valutazioni oggettive in merito. Uno dei rischi principali nei quali spesso si incorre è quello che riempire il carrello con troppi oggetti in saldo, perché danno l’idea di essere tra i migliori affari in assoluto, arrivando così a spendere, senza rendersene neanche conto, una marea di soldi.

Saldi online si traduce spesso in acquisto compulsivo, per questo motivo bisogna procedere con una certa cautela nel momento in cui si vagliano i prodotti in saldo online. Uno dei più grandi vantaggi dello shopping online, oltre che la possibilità di poterlo fare comodamente da casa e di ricevere i prodotti acquistati tramite corriere (la cui consegna è spesso inclusa nel prezzo di acquisto) è rappresentata dalla possibilità di poter confrontare in tempo reale i prezzi di uno stesso prodotto, che viene venduto su siti e piattaforme differenti.

Per fare un esempio, si può pensare ai saldi online sull’elettronica:

  • dopo aver individuato il prodotto che si vorrebbe comprare online, è sempre meglio non essere frettolosi;
  • anche se quello individuato potrebbe sembrare l’acquisto più conveniente fra tutti, si consiglia sempre di cercare lo stesso prodotto online in modo tale da poter effettuare un confronto con il prezzo disponibile sugli altri siti;
  • a quel punto si sarà certi di aver trovato l’offerta più vantaggiosa e si potrà proseguire con la transazione.

Saldi online 2020: consigli utili per acquisti sicuri

Compare online durante i saldi significa anche prestare un briciolo di attenzione in più al fattore sicurezza durante le transazioni. Ci sono tanti piccoli accorgimenti che possono essere messi in atto per fare acquisti sicuri durante il periodo dei saldi online, ricordando che per questo genere di acquisti il consumatore ha diritto a esercitare, nei termini stabiliti dalla legge, il suo diritto di recesso.

Ecco cosa considerare nel caso di acquisti online durante il periodo dei saldi:

  • procedere con la restituzione del prodotto nel caso in cui non fosse conforme agli standard, oppure diverso rispetto a quello che era stato visto durante la fase di acquisto;
  • se il venditore dovesse rifiutarsi di cambiare il prodotto, si ha comunque il diritto di ricevere un rimborso spese o un buono per fare una nuova transazione online;
  • verificare che il prodotto acquistato non sia merce in eccesso dalle stagioni precedenti o un fondo di magazzino;
  • una mossa geniale, che permette di vincere in qualsiasi situazione, quindi sia in negozio sia online, è quella di segnarsi il prezzo originario di un prodotto per verificare se lo sconto sia reale o se il prezzo di partenza sia stato modificato, con un occhio vigile soprattutto quando lo sconto supera il 50%;
  • comprare online soltanto su siti che si conoscono già o nei quali è presente il logo che garantisce la sicurezza della transazione online;
  • nel caso in cui si sorgesse il dubbio di essere stati in qualche modo oggetto di truffa, ci si potrà rivolgere a una delle tante associazioni che operano a sostegno dei consumatori, che potranno fornire il loro valido supporto per uscire dalla situazione spiacevole nella quale ci si potrebbe ritrovare.

Commenti Facebook: