Roadshow Fineco, in vista del 2 luglio: «i dividendi saranno generosi»

Manca ormai pochissimo al debutto di Fineco a Piazza Affari e le intenzioni della web bank sono chiare, stando alle dichiarazioni dell’amministratore delegato Alessandro Foti nell’ambito del road show tra Francoforte, Londra, Stati Uniti e Francia: distribuire un dividendo generoso e crescere in Italia per vie interne.

Piazza-Affari
Escluse espansione in altri Paesi e acquisizioni: la crescita sarà interna

Foti ha dichiarato che la società non ha adottato una politica di dividendi per i prossimi anni, ma ritiene comunque che «sia in grado di continuare ad avere una politica nella parte alta, generosa del mercato», sempre nel rispetto dei ratio patrimoniali che vengono richiesti dall’autorità di vigilanza.

La crescita per il futuro avverrà comunque attraverso linee interne e riguarderà soprattutto i servizi per l’investimento. Per Foti il focus manageriale dell’azienda deve restare in Italia, e sono quindi escluse acquisizioni o l’espansione in altri Paesi.

Grazie al suo innovativo modello di business, nato per condurre attività di brokerage e asset gathering attraverso una piattaforma digitale e a una rete di promotori e negozi finanziari, Fineco vanta un Roe superiore al 19,8% negli ultimi tre anni, con dividendi per 59 milioni nel 2011, per 111 nel 2012 e per 20 l’anno scorso (ma il 74% degli utili dello scorso anno è stato imputato a riserva).
Vai al conto corrente Fineco
UniCredit rimarrà comunque azionista di maggioranza, come ha sottolineato l’amministratore delegato Federico Ghizzoni.

Commenti Facebook: