Risparmio energia monitor LG

Gli utilizzatori dei monitor LG sanno bene quanto sia importante cercare di conservare la piena efficienza del proprio dispositivo, senza tuttavia andare esagerare con il consumo energetico. Ma in che modo poter conseguire un buon risparmio energia monitor LG?

Alcuni consigli di risparmio energetico nell'utilizzo dei monitor
Alcuni consigli di risparmio energetico nell'utilizzo dei monitor

Le opportunità concesse da LG per cercare di rispondere alla domanda di cui sopra sono numerose, e principalmente legate alla possibilità di impostare correttamente il Super Energy Saving, una tradizionale funzione dei monitor LG che permette di ottimizzare il consumo energetico del display.

Per poter effettuare correttamente la gestione di tali impostazioni energetiche è sufficiente premere l’apposito pulsante nella parte sottostante del monitor, accedendo in tal modo al menu correlato. A questo punto potrete utilizzare i pulsanti appositi per poter configurare le opzioni e, al termine, selezionare “exit”.

Confronta offerte energia elettrica

Le opzioni applicabili al Super Energy Saving sono principalmente tre. La funzione “acceso” permette di attivare Super Energy Saving, per ridurre l’assorbimento di risorse. Una funzione ottimizzante dal punto di vista energetico, che potrebbe dunque ridurre il consumo di energia elettrica.

La seconda opzione è “spento”, e può essere fruita per disattivare la funzione di risparmio energia Super. Infine, la terza funzione, “reset”, è relativa alla possibilità di ripristinare i valori della riduzione totale del consumo energetico e delle stime relative alla riduzione delle emissioni di co2.

Secondo quanto afferma la stessa LG nel proprio supporto documentale, il risparmio ottenibile mediante tale funzione sarebbe equivalente a:

  • Monitor LG 15,6 pollici (396 mm): 4 W/h
  • Monitor LG 18,5 pollici (470 mm): 4 W/h
  • Monitor LG 20 pollici (508 mm): 5 W/h
  • Monitor LG 21,5 pollici (546 mm): 6 W/h

I valori, prosegue LG, dipendono principalmente dal pannello e, pertanto, potrebbero differire per ciascun pannello e fornitore di pannello. In ogni caso, i valori sono calcolati utilizzando il segnale video di trasmissione, e sono riferibili alla riduzione del consumo energetico ottenibile solo tramite la funzione suddetta.

Cosa fare se il risparmio energetico blocca il monitor

Alcuni utenti sul web lamentano il problema del blocco del monitor LG all’avvio con modalità di risparmio energetico. Un problema che tuttavia sembra riguardare solamente alcuni modelli specifici, e che non crea insormontabili ostacoli. Ma come risolvere tale pregiudizio?

Se il computer è in esecuzione, potrebbe essere utile cercare di rimuovere i cavi di qualsiasi monitor aggiuntivo collegato al computer. Successivamente, è possibile reinserirlo nuovamente, e verificare il funzionamento del monitor. Nel caso in cui il monitor non dovesse funzionare nemmeno con tale tecnica, è possibile effettuare una prova utilizzando un nuovo cavo.

Se invece la luce è in stand by potete cercare di risolvere il problema cercando di rimuovere il monitor e provarlo su un altro computer. Qualora il funzionamento non riguardi nemmeno il collegamento con un altro pc, potete procedere alla sostituzione del cavo con uno nuovo.

Naturalmente, il nostro consiglio è sempre quello di verificare il manuale utente del produttore, e seguire le istruzioni in esso contenute. Se inoltre il dispositivo è in garanzia, è buona norma evitare di procedere con qualsiasi intervento, e portare invece il monitor LG presso un qualsiasi centro autorizzato per la riparazione (un vostro potenziale intervento potrebbe infatti pregiudicare l’esercizio corretto della garanzia).

In tal proposito, se desiderate disporre di nuove informazioni sul risparmio energia monitor LG, è sempre il manuale utente del produttore il giusto punto di partenza. Consultatelo attentamente nella parte dedicata ai consumi, e ricordate sempre di monitorare le funzionalità personalizzate del risparmio energetico (l’accesso è sempre “fisico”, da menu del display) in esso contenuto.

Rimane inoltre fermo il ricorso alle consuete attività di risparmio energetico, come lo spegnimento del monitor in tutte quelle situazioni in cui non sia strettamente necessario un suo pronto utilizzo.

Commenti Facebook: