Risparmio energetico Regione Piemonte

Sin dal 25 marzo 2013, e con l’obiettivo di agevolare interventi che riguardano l’efficienza e il risparmio energetico Regione Piemonte ha messo a disposizione dei cittadini un bando sul risparmio energetico che è ancora in vigore. Con una dotazione iniziale di 2,6 milioni di Euro, l’iniziativa prevede l’erogazione di contributi per interventi di manutenzione e ristrutturazione finalizzati alla riqualificazione energetica di impianti ed edifici esistenti sul territorio piemontese.

Risparmio Energetico Regione Piemonte
Il Bando Risparmio Energetico Regione Piemonte è ancora aperto.

In particolare, rientrano negli interventi agevolabili dal bando sul risparmio energetico Regione Piemonte la sostituzione dei generatori di calore, l’adozione di sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore, il cambio dei serramenti, la coibentazione di superfici che presentano criticità dal punto di vista delle dispersioni termiche, quali sottotetti e piani pilotis e l’installazione di pannelli solari termici.
Scopri le offerte energia verde

Possono accedere al bando sul risparmio energetico i seguenti soggetti:

  • proprietari o titolari di diverso diritto reale o di godimento degli edifici collocati in Piemonte;
  • amministratori condominiali di edifici composti da 5 o più unità abitative o da un rappresentante comune in caso di edifici composti da un numero di unità abitative fino a 4 collocati in Piemonte per conto dei soggetti sopra indicati;
  • imprese o società di gestione energetica (i.e. ESCO) che operano gli interventi per conto dei soggetti sopraindicati e ricadenti, qualora siano soggetti alla normativa europea in materia di aiuti di stato, nel regime di “de minimis” previsto dal Regolamento C.E. n.1998/2006 del 15 dicembre 2006.

L’agevolazione prevista riguarda un contributo in conto interessi e un fondo di garanzia, o un contributo in conto capitale, quest’ultimo previsto esclusivamente per interventi di importo non superiore a 15mila euro.

Per richiedere i contributi bisogna inviare le domande per via telematica a Finpiemonte, compilando il modulo reperibile su finpiemonte.info e spedire la copia cartacea entro i successivi cinque giorni lavorativi.

La Giunta – spiegava l’assessore all’Ambiente, Roberto Ravello al momento della presentazione del bando – è riuscita ad incrementare le risorse per incentivare il risparmio energetico e procedere alla revisione del bando per la concessione dei contributi al fine di facilitare l’accesso al credito da parte dei condomini, introducendo nuovi criteri e modalità di concessione allo scopo di migliorarne la fruibilità da parte dei cittadini”.

“I benefici di questa iniziativa saranno molteplici, in quanto sarà possibile ottenere finanziamenti a tasso zero per effettuare interventi che genereranno ulteriori risparmi sulle bollette, ma si produrranno anche effetti benefici sull’ambiente e sulla salute, dal momento che contribuiranno a ridurre le emissioni inquinanti”, concludeva l’Assessore.

Il Bando Risparmio Energetico Regione Piemonte è ancora aperto.

Vi ricordiamo che per tagliare le spese, oltre a intervenire per aumentare l’efficienza energetica degli edifici, è fondamentale avere attiva una tariffa energia elettrica conveniente. Per identificare quella che meglio si adatta al proprio profilo, rimandiamo al comparatore di SosTariffe.it reperibile qui sotto:
Confronta Tariffe Energia Elettrica

Commenti Facebook: