Risparmio energetico fotovoltaico

Dotare la propria casa di un impianto fotovoltaico è un ottimo modo per raggiungere l’indipendenza energetica, risparmiando e al tempo stesso proteggendo l’ambiente. Purtroppo stanno terminando quest’anno gli incentivi per il fotovoltaico “puro”, ma rimangono quelli per la produzione di solare termico. Ma quant’è effettivamente il risparmio energetico fotovoltaico? Vediamo di scoprirlo.

Solare
Le regole per risparmiare con l'autoproduzione e l'autoconsumo

L’Italia, Paese del solare

L’Italia è in cima alle classifiche per quanto riguarda la percentuale di energia solare rispetto a quella prodotta complessivamente: il nostro Paese è cioè all’avanguardia del fotovoltaico, anche grazie agli incentivi che hanno dato vita a una vera “età dell’oro”. Il risparmio energetico fotovoltaico è consistente anche se naturalmente bisogna fare i conti con un investimento iniziale di qualche migliaia di euro. Esistono in ogni caso speciali offerte rendono meno oneroso l’acquisto.

Le regole per il fotovoltaico

Grazie all’energia solare, è finalmente possibile produrre direttamente l’energia che si andrà a consumare, senza doverla immettere in rete per poi prelevarla. Questo è l’autoconsumo, conveniente non soltanto perché è più immediato, ma perché si evita il pagamento, oltre all’energia, di oneri vari e tasse. Per chi cercasse forniture di energia elettrica convenienti basta cliccare qui sotto per accedere al comparatore di SosTariffe.it.
Confronta Tariffe Energia Elettrica
In genere, se non si ha scelto un impianto fotovoltaico con sistema d’accumulo (che costa qualche migliaio di euro in più), è necessario, per risparmiare davvero, cambiare le proprie abitudini. In altre parole gli apparecchi di casa devono funzionare il più possibile quando l’impianto sta producendo energia, cioè durante le ore di maggior irraggiamento solare e non di sera o di notte, proprio perché con un impianto di tipo più semplice ed economico non è possibile accumulare l’energia prodotta in eccesso. Avendo invece sistemi di accumulo tutto cambia: l’energia accumulata in eccesso, invece di essere immessa in rete (e poi prelevata a prezzi più vantaggiosi con il “ritiro dedicato”), può essere utilizzata durante la sera e la notte.

L’impianto fotovoltaico con Enel

I clienti Enel Energia possono accedere a un impianto fotovoltaico pagandolo a tasso zero in piccole rate, a partire da 245 euro a bimestre, per un finanziamento in 6 anni. L’impianto è proposto in varie taglie, a seconda dei metri quadrati di tetto disponibile e del consumo annuo: si va dalla Taglia S (16 metri quadrati di tetto disponibili, kit da 2 kWp per 2/3 persone con un consumo annuo di 2.700 kWh) alla Taglia XXL (48 metri quadrati di tetto disponibili, kit da 6 kWp per 6 persone con un consumo annuo di 7.500 kWh). I tempi per l’installazione sono in genere di 2 giorni lavorativi, a cui aggiungerne 30-180 per sbrigare le pratiche di autorizzazione.
Scopri le offerte per energia verde
L’installazione può essere standard o Premium e Plus (in questo caso sono comprese le strutture di protezione per caduta dall’alto, l’uso di cestello con sbraccio maggiore di 20 m, l’installazione su copertura piana, la realizzazione della pratica paesaggistica in fase di rilascio dei permessi).

Grazie al meccanismo dello “scambio sul posto”, è possibile immettere in rete l’energia che non viene immediatamente consumata per poi prelevarla a condizioni vantaggiose quando se ne ha bisogno.

Le detrazioni per il fotovoltaico

Grazie a una proroga inserita nella Legge di Stabilità 2015, ancora per tutto quest’anno gli impianti fotovoltaici possono venire inquadrati nelle ristrutturazioni edilizie, potendo così godere di una detrazione del 50%. La detrazione viene spalmata su 10 quote annuali uguali e a un ammontare massimo di 96.000 euro, più che sufficiente anche per gli impianti fotovoltaici più potenti (ma gli sgravi sono per quelli fino a 20 kW di potenza). L’importante è che gli impianti siano domestici o condominiali.

Altro tipo di detrazioni per risparmio energetico fotovoltaico è quello relativo al 65% in meno per chi opera altri interventi di efficientamento energetico come l’installazione di pannelli solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria, caldaie a condensazione ecc.

Commenti Facebook: