Risparmiare sul carburante: le pompe bianche avranno il logo

Le pompe bianche, ovvero quella rete di distributori indipendenti non correlati alle marche tradizionali delle compagnie petrolifere, da oggi potranno esporre il proprio logo per essere riconosciute dai consumatori. Fare il pieno presso le pompe bianche conviene: il rifornimento nelle stazioni di servizio in questione, costa infatti 5 o 6 centesimi al litro in meno. Attualmente la loro rete di diffusione non è molto ampia (solo il 5% dell’intera rete) ma il loro successo è già stato declamato.

Fare un pieno conveniente e ottenere sconti sull'assicurazione è possibile

Cosa non farebbero gli automobilisti per risparmiare sul carburante? C’è chi percorre chilometri per assicurarsi un pieno conveniente, e sceglie di rifornirsi presso le pompe bianche. Nonostante la loro diffusione sul territorio nazionale non sia ancora abbastanza ampia (appena il 5% dell’intera rete italiana), il successo delle pompe bianche è già stata dichiarato da quanti già vi ricorrono assiduamente per rifornirsi.

Attualmente in Italia esistono 3.395 stazioni di servizio su 20.000 punti vendita (il 17% dei totali).

Cosa sono le pompe bianche?

Le pompe bianche altro non sono che distributori di carburante indipendenti estranei alle marche tradizionali e conosciute di compagnie petrolifere. Facendo il pieno presso uno di questi rifornitori è possibile risparmiare sul carburante dai 5 ai 6 centesimi per litro, che non è poco. In più il Governo, ha recentemente approvato la creazione di un logo di riconoscimento per le pompe bianche, che potranno essere così individuate più facilmente dagli automobilisti. Per ora la norma attiene soltanto ai soggetti con almeno 15 punti vendita.

Se risparmiare sul carburante non basta, da oggi è possibile risparmiare anche sull’assicurazione. SosTariffe.it offre ai consumatori la possibilità di confrontare i prezzi di assicurazioni auto economiche e di scovare in pochi minuti l’Rc auto più conveniente, acquistabile direttamente online.
Confronta preventivi RC auto

Commenti Facebook: