Rimodulazioni in negativo per alcune opzioni Wind dalla fine di aprile

Qualche giorno fa la compagnia telefonica Wind ha annunciato una serie di rimodulazioni in negativo su alcune opzioni tariffarie: dal 30 aprile prossimo, infatti, alcune offerte avranno dei costi differenti, che entreranno in vigore, dal primo rinnovo previsto da tale data in poi. Wind fa sapere che le modifiche riguarderanno solo ed esclusivamente i costi e non le caratteristiche stesse delle opzioni.

Confronta Tariffe Cellulari

Vediamo, quindi, quali sono le opzioni interessate agli aumenti e i nuovi costi previsti:

  • Noi Wind: 6,5 euro al mese, anziché 6 euro;
  • Noi Wind (vecchia versione): 5,5 euro al mese, anziché 5 euro;
  • Noi Wind BIG: 2,2 euro a settimana, anziché 2 euro;
  • Noi Wind SMS: 3 euro al mese, anziché 2 euro;
  • Noi Tutti: 9,5 euro al mese, anziché 9 euro;
  • Noi Tutti X2: 17 euro al mese, anziché 16 euro;
  • Noi Tutti X3: 25 euro al mese, anziché 23 euro;
  • Noi Italy: 8,5 euro al mese, anzichè 8 euro;
  • Noi Italy (vecchia versione): 7,5 euro al mese, anziché 7 euro.

Gli utenti potranno comunque disattivare le opzioni in modo del tutto gratuito. Inoltre sarà possibile disattivare la SIM senza costi, entro il 29 aprile, beneficiando del diritto di Recesso, inviando una raccomandata AR a

Wind Telecomunicazioni SPA – Servizio Disdette – Casella Postale 14155 – Ufficio Postale Milano 65 – 20152 Milano

Nelle prossime settimane l’operatore si attiverà per avvisare via sms sulle nuove condizioni delle opzioni sopraccitate a tutti i clienti interessati alle modifiche.

Commenti Facebook: