di

Rca, i documenti chiave

Attenti ai documenti fondamentali (necessari per legge) della Rc auto: di certo, non è sufficiente pagare l’Assicurazione per essere in regola. Anzitutto, l’adempimento dell’obbligo di assicurazione è attestato dal contrassegno, ossia la prova del contratto.

Rca, i documenti chiave

Che cosa c’è nel contrassegno

Quel tagliandino da mostrare alle forze dell’ordine è il documento indispensabile per la circolazione rilasciato dalle Assicurazioni. Contiene il nome dell’impresa, il numero di targa del veicolo e la data di scadenza del periodo per il quale è stato pagato il premio.

È un errore nasconderlo. Il contrassegno deve essere esposto sul parabrezza del veicolo assicurato entro 5 giorni dal pagamento del premio o della rata di premio. E le Compagnie che operano con tecniche di vendita a distanza hanno l’obbligo di far pervenire all’assicurato tutta la documentazione in originale entro 5 giorni dall’avvenuto pagamento del premio.

Durante i 5 giorni l’assicurato è tenuto ad esporre sul veicolo, e ad esibire su eventuale richiesta della polizia, la dichiarazione sostitutiva del contrassegno che la compagnia gli avrà inviato (in genere via email).

Non avete questo documento? La copertura assicurativa va provata anche esponendo il bollettino (prestampato dall’impresa) di conto corrente postale che attesta l’avvenuto pagamento del premio.

Due obiettivi del contrassegno

Ricapitolando, il tagliandino agevola l’accertamento dell’osservanza dell’obbligo di assicurazione da parte delle autorità competenti. E consente l’identificazione della Compagnia da parte dei terzi danneggiati.

Ma come funziona per i conducenti di motocicli e di ciclomotori? Lo devono avere con sé ed esibirlo a richiesta della polizia.

Il certificato di assicurazione

Il secondo fondamentale documento è il certificato di assicurazione, rilasciato dalla Compagnia. Da quel pezzo di carta devono risultare la denominazione dell’impresa, il numero della polizza, la targa il periodo di assicurazione per il quale l’assicurato ha pagato il premio.

Non lasciatelo a casa. Anche questo è obbligatorio tenerlo a bordo del veicolo a disposizione per eventuali controlli ed esibirlo a richiesta delle autorità.

Ricordate che potrete poi “scaricare” le imposte contenute nella Rca proprio grazie al certificato di assicurazione.

Confronta assicurazioni auto »

Commenti Facebook: