Puglia punta su idrogeno e elettricità per il trasporto urbano

Il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, ha annunciato delle nuove iniziative che puntano a dei nuovi progetti di ricerca pensati per proporre delle “nuove forme di trasporto urbano sostenibili”, utilizzando le parole dello stesso presidente.

L’idea della regione italiana è quella di poter trasformare in idrogeno quella parte di energia sovraprodotta e distribuirla, appunto, in apposti punti di distribuzione che costituiscano una rete importante nell’area geografica in questione.

Puntare sul trasporto a idrogeno e a energia elettrica, quindi: la Puglia, in collaborazione con Enel e in linea con gli accordi di quest’ultima con grandi case automobilistiche quali Nissan, Mercedes e Toyota, comincerà a realizzare delle stazioni di ricarica di energia alternativa, in vista del lancio di nuovi modelli d’auto che sfrutteranno tali tecnologie, a partire dal prossimo anno.

In questo modo la regione italiana cercherà di non trovarsi impreparata alle nuove scommesse energetiche per il trasporto urbano e di presentarsi come una delle zone all’avanguardia per il trasporto nazionale di nuova generazione, in linea con le necessità della società odierna e dell’ambiente.

Commenti Facebook: