Prorogata al 31 marzo la possibilità di sospendere i mutui per le imprese

L’Associazione Bancaria Italiana ha reso noto che sarà ancora possibile per le imprese sospendere e allungare i mutui, fino al prossimo 31 marzo, beneficiando dell’accordo del 2013, la cui scadenza era prevista per la fine del 2014. In arrivo dai Ministeri dell’Economia e dello Sviluppo economico un nuovo accordo per allungare il piano di ammortamento e dei mutui e dei finanziamenti, anche per le famiglie.

In arrivo un nuovo accordo per la sospensione dei mutui
Richiedi un preventivo per il tuo prestito

Era previsto per la fine del 2014 la scadenza dell’accordo stipulato nel luglio del 2013 tra ABI e le associazioni delle imprese. La stessa ABI ha informato in un comunicato che c’è tempo fino al 31 marzo per beneficiare della sospensione o dell’allungamento (per massimo 12 mesi) del piano di ammortamento del mutuo, purché l’impresa richiedente non abbia già usufruito di precedenti misure analoghe.

La richiesta può essere fatta dalle imprese che al 1 luglio del 2013 avevano già stipulato un contratto di finanziamento.

Intanto, entro il 31 marzo, secondo quanto stabilito dal comma 246 (articolo 1) della legge di stabilità, Ministeri dell’Economia e dello Sviluppo economico dovranno impegnarsi a concordare, attraverso specifico accordo con ABI, associazioni delle imprese e dei consumatori, nuove misure per la sospensione del pagamento della quota capitale delle rate per gli anni dal 2015 al 2017.

L’accordo, che si dovrà stipulare nei prossimi giorni, dovrà “consentire a famiglie, micro, piccole e medie imprese individuate dalla raccomandazione 2003/361/CE della Commissione, del 6 maggio 2003” di allungare il piano di ammortamento dei mutui e dei finanziamenti.
Ottieni subito un finanziamento!

Commenti Facebook: